Come i gatti della biblioteca Baker e Taylor “leggono” la loro strada nei cuori dell’America

Che ci crediate o no, Wrangler non è stato il primo amico a quattro zampe a tenere un lavoro nel mondo reale. Nel 1983, due gatti piega scozzesi a Minden, in Nevada, hanno preso una residenza presso la biblioteca pubblica della contea di Douglas e hanno lasciato le loro impronte su più di una semplice libreria.

Ora, la loro storia – “Le vere code di Baker e Taylor” – dà uno sguardo dietro le quinte alle vite dei due gatti delle piccole città che hanno innalzato una comunità.

A partire dal 1978, l’ex bibliotecario Jan Louch trascorse le sue giornate tra gli scaffali della biblioteca della contea di Douglas, dove lavorò per 18 anni. Nel 1982, notò che lo spazio appena ristrutturato era caduto vittima di un’invasione di roditori e suggerì rapidamente di procurarsi un gatto per alleviare il problema e proteggere i libri della biblioteca.

Invece, ne hanno trovati due.

Panettiere and Taylor library cats
Una foto del secondo servizio fotografico dei gatti ha iniziato il loro viaggio verso i volti familiari delle persone in tutto il paese.Lisa Rogak

Louch riconosce il senso dell’umorismo unico della coppia per renderli così adorabili. Abitudini bizzarre come dormire nelle scatole di forniture per ufficio, trascinare i lacci delle scarpe su file di libri, e farsi da soli sul banco cassa non mettono solo l’ufficio di buon umore, ma anche i visitatori della biblioteca.

“Erano una specie di gatti inquietanti”, ha detto Louch a OGGI. “Ma erano assolutamente fantastici, anche se erano molto diversi.

CORRELATI: Questi 6 “eroi gatti” hanno salvato gli umani che amavano

“Mi mancano ancora piccole cose su di loro, come accarezzare la pelliccia extra morbida di Baker. E Taylor – mi fissava per ore. Era come il signor Spock. “

Panettiere and Taylor library cats with Jan Louch
“Detestavano assolutamente il fatto di essere trattenuti. Era divertente, si sedevano in cima al tuo lavoro, ma credimi, quando è stata scattata questa foto, l’hanno avuto. E io sono lì a sorridere “, ha detto Jan Louch, nella foto con Baker, a destra, e Taylor.Lisa Rogak

I gatti della biblioteca seguono una lunga serie di felini che fungono da guardiani delle opere letterarie, una pratica che risale al Medioevo. Per secoli, i bibliotecari di tutto il mondo hanno utilizzato quelli che chiamano “gatti della biblioteca” per proteggere le file delle storie più amate da topi e altri roditori che potrebbero danneggiare fisicamente i libri. Infatti, i leoni scolpiti della biblioteca pubblica di New York, che hanno salutato i committenti sui gradini dal 1911, simboleggiano la storia dei gatti come protettori.

CORRELATO: cronologia di ‘Dewey’ di autore, gatto e città

Baker e Taylor, che prendono il nome dal più grande distributore mondiale di libri e prodotti di intrattenimento per le biblioteche, sono diventati rapidamente il cuore della comunità di Minden. Ma la loro portata si espanse in proporzioni epiche nel 1988, quando la società fornitrice, e il loro omonimo, decisero di fare della coppia la mascotte ufficiale del marchio.

Panettiere and Taylor library cats
Baker, sinistra e Taylor in una campagna pubblicitaria promozionale per Baker & Taylor, LLCLisa Rogak

“È stato davvero uno shock, davvero”, ha ricordato Louch. “Sapevamo che volevamo pubblicizzarli sul loro terreno domestico, ma quando quel primo poster fece circolare 30.000 copie, fu scioccante. Era come “Wow, quelli sono i nostri gatti”.

In tutto il paese, la gente ha iniziato ad innamorarsi delle due facce pelose che adornano le loro biblioteche locali con manifesti e articoli di facile lettura, così tanto che i visitatori del Regno Unito sono venuti a Douglas County per avere la possibilità di incontrarli. In Ohio, l’ex insegnante di seconda elementare Leslie Kramm Twigg e i suoi studenti formarono il Baker and Taylor fan club ufficiale, scrivendo anche un inno originale da cantare per i mouser.

UN Baker and Taylor fan club
La classe di seconda classe di Leslie Kramm ha posato per una foto di gruppo nelle T-shirt dei fan del Baker e Taylor.Lisa Rogak

Quando la coautrice Lisa Rogak venne a conoscenza dell’attenzione nazionale che Baker e Taylor avevano inconsapevolmente catturato, sapeva di aver trovato una storia avvincente da raccontare.

CORRELATO: I bambini si sentono a loro agio leggendo ad alta voce per proteggere i gatti

“Come amante del libro e qualcuno che ha lavorato nell’editoria per così tanto tempo, ho sempre saputo dei manifesti e dei ping-bag su cui erano raffigurati i gatti, e anche la maggior parte dei bibliotecari degli anni ’80 e ’90”, ha detto Rogak. OGGI. “Ma non avevo idea di quanto questi gatti significassero per il mondo finché non sono passato attraverso gli archivi di Jan e l’ho visto da solo.”

In effetti, fino ad oggi, tre scatole di manufatti dei tempi di Baker e Taylor come gatti delle biblioteche sono ancora ospitate presso la biblioteca pubblica della contea di Douglas.

CORRELATI: guardare video di gatti divertenti al lavoro può aumentare la tua produttività

“Jan ha salvato tutto sui gatti”, ha detto a OGGI. “La fattura di spedizione per Taylor, le note sulle loro abitudini quotidiane, le foto non viste dalle loro campagne pubblicitarie e persino la corrispondenza con la penna tra Baker e Taylor ei loro fan.

“Era solo oro per me. I ricordi di Jan hanno davvero reso il libro quello che è oggi. “

Panettiere and Taylor library cats
Baker aiutò un patron della biblioteca a prendere un libro alla reception della Douglas County Library.Lisa Rogak

Mentre Baker e Taylor sono scomparsi rispettivamente nel 1994 e nel 1997, le loro immagini appaiono ancora nella merce del grossista, comprese le borse, i segnalibri, i manifesti, i calendari e altri materiali distribuiti nelle fiere della biblioteca e negli eventi stampa. Entrambi gli amati amici felini sono stati sepolti davanti alla biblioteca pubblica della contea di Douglas con targhe individuali per onorare i loro ricordi.

CORRELATI: I 7 consigli di un bibliotecario per far leggere i ragazzi riluttanti

Rogak, che ha lavorato a stretto contatto con Louch nel corso di due anni, dice che spera che il libro possa far luce sull’influenza che un animale in ufficio può avere sulle persone e su come la loro presenza possa aiutarci a vivere nel momento, soprattutto in un’epoca in cui la tecnologia ha preso la nostra attenzione.

Il True Tails of Baker and Taylor
“Spero davvero che gli amanti dei libri e gli amanti degli animali di qualsiasi tipo apprezzino questa storia”, ha detto Louch. “C’è posto per tutti noi.”St. Martin’s Press / Lisa Rogak

“Questo libro non riguarda solo gli animali”, ha detto Rogak. “Si tratta di come gli animali possono cambiare gli esseri umani e le loro vite in modi inaspettati.

“Lavorare in un posto dove ci sono gatti, o altri animali, può avere un effetto completamente nuovo su di te, anche se è solo un incontro momentaneo. Quella istanza può portare una persona e sollevarla per il resto della giornata. E chi sapeva che un paio di gatti senza pretese lo avrebbero fatto? “

“The True Tails of Baker and Taylor” è disponibile per l’acquisto online e nelle librerie il 3 maggio.

Cat adotta piccoli scoiattoli come i suoi

Apr.23.201601:21