I proprietari di cani ‘Heartbroken’ mettono in guardia contro il pericolo degli animali domestici dalle borse degli snack di tutti i giorni

Christina Young ha baciato il suo cane, Petey, addio la scorsa settimana mentre era andata al lavoro.

“Ma non avevo idea che sarebbe stato per l’ultima volta”, ha scritto Young in un post di Facebook straziante.

Quella notte, il socio di Young, Christian (il suo cognome non è stato dato), è stato il primo a tornare a casa dal lavoro, e “è rimasto sorpreso quando Petey non lo ha accolto alla porta come al solito”, ha scritto Young.

Christian ha poi trovato Petey morto, con la testa dentro un sacchetto vuoto. Petey aveva tolto la borsa da un bancone e, mentre divorava il suo contenuto, la borsa si era sigillata sopra la sua testa e lo aveva soffocato..

“Ci accuseremo per sempre di lasciarlo fuori”, ha scritto Young. “Sento che abbiamo l’obbligo di condividere ciò che è successo a Petey per evitare che possa accadere a qualcuno dei tuoi bambini”.

Bonnie Harlan sa fin troppo bene il dolore che Young e il suo partner stanno vivendo – e l’impulso di aiutare gli altri ad evitare questo stesso dolore.

Cane owners warn of pet suffocation risk after tragic accident involving chip bag
Bonnie Harlan con il suo cane Blue, morto nel 2011. Blue soffocò quando la sua testa si bloccò in un sacchetto di patatine. Harlan ha avviato un’organizzazione, Prevent Pet Suffocation, finalizzata a sensibilizzare sul pericolo di soffocamento delle borse agli animali domestici.Per gentile concessione di Bonnie Harlan

Nel 2011, anche l’amato cane Blue di Harlan è morto per soffocamento dopo che la sua testa era rimasta bloccata in una borsa degli snack.

“Era semplicemente così devastante”, ha detto Harlan, 61 anni, a OGGI.

Poco dopo, Harlan ha fondato un’organizzazione chiamata Prevent Pet Suffocation per sensibilizzare e fornire supporto.

Cane owners warn of pet suffocation risk after tragic accident involving chip bag
Il figlio di Bonnie Harlan, Chase, coccola con Blue.Per gentile concessione di Bonnie Harlan

Harlan, che vive a Houston, ha detto che di solito sente da tre o quattro persone alla settimana da tutto il mondo che hanno perso i loro animali da compagnia per soffocarli in borse. Harlan condivide le foto e le storie di questi animali sul sito Web di Prevent Pet Suffocation e su Facebook.

Molti di coloro che contattano Harlan hanno detto che credevano che il loro animale fosse morto in un bizzarro incidente fino a quando non scoprirono la sua organizzazione e vi trovarono la comunità.

“È piuttosto diffuso,” disse Harlan, tristemente.

Il sito Web di Harlan ha molti consigli su come evitare il pericolo che chip e altri sacchetti siano presenti agli animali domestici.

Includono la custodia di tutti gli snack in luoghi in cui il tuo animale domestico non può raggiungere facilmente, gettando solo sacchetti nei bidoni della spazzatura con coperchi fissati saldamente e imparando la CPR dell’animale domestico nel caso in cui il tuo animale smetta di respirare.

Harlan raccomanda anche di servire patatine in ciotole invece di borse e poi di ritirare i sacchi una volta che sono vuoti, non solo per proteggere gli animali domestici, ma anche animali selvatici e randagi che possono successivamente incontrare i sacchetti nei bidoni della spazzatura o nelle discariche.

E ha avviato una petizione online chiedendo a Frito-Lay, una sussidiaria di PepsiCo, di mettere etichette di avvertimento sulle borse degli snack.

Tutti questi sforzi mirano a garantire che altri proprietari di animali domestici non perdano i loro compagni animali al soffocamento come ha fatto con Blue. Si sente speranzosa che funzioni e che la parola stia uscendo.

“Sfortunatamente, questo è il dono di Blue al mondo”, ha detto Harlan.

Michael San Filippo, portavoce dell’American Veterinary Medical Association, ha dichiarato di non aver riscontrato dati attendibili su quanto sia comune agli animali morire di soffocamento nei sacchi.

Ha detto che l’AVMA tende ad essere più interessato a ciò che è dentro la borsa che potrebbe danneggiare gli animali domestici causando disturbi allo stomaco, “vomito, diarrea, cose del genere”.

“Gli alimenti umani possono essere particolarmente fastidiosi poiché questi alimenti non sono formulati per i cani e possono causare soffocamento o avvelenamento: per esempio, molti alimenti contengono il dolcificante artificiale xilitolo, che è tossico per i cani e potrebbe essere mortale”, ha detto San Filippo..

Ma per impedire la morte per soffocamento, concorda con Harlan di tenere i bagagli al sicuro lontano dagli animali domestici e di tagliarli o strapparli dopo averli usati “per eliminare la minaccia di soffocamento”, ha detto. “Abbiamo visto che le borse possono essere mortali.”

Bonnie Harlan ha un altro cane adesso. Il suo nome è Jag e “ovviamente sono pazzo di lui anche lui”, ha detto.

Harlan dice che è estremamente cauta quando si tratta di proteggere Jag; lei gli crolla quando non è a casa per assicurarsi che il cane non abbia accesso ai tipi di borse che hanno ucciso Blue.

“Devi essere vigile”, ha detto. “Io guardo tutto come un potenziale nemico ora.”

Christina Young ha detto al blog Love What Matters che lei e Christian sentono tristezza, senso di colpa e vuoto, “nei nostri cuori e nella nostra casa”, dalla morte di Petey.

Young ha detto che Petey ha insegnato loro ad amare; ha detto che Petey li ha fatti “sentire una vera famiglia” e ha portato gioia e risate in ogni giorno della loro vita.

“Un amico mi ha detto qualcosa a cui mi sono aggrappato per il conforto: ‘I cani entrano nelle nostre vite per insegnarci come amare, e si allontanano dalle nostre vite per insegnarci la perdita e finché non hai amato un cane in questo modo, parte della tua anima rimane non risvegliata “, ha detto Young. “Quindi, anche se abbiamo il cuore spezzato, siamo così grati che è stato mandato a noi per risvegliare completamente le nostre anime”.

L’ex cucciolo di OGGI Charlie accoglie il nostro nuovo cucciolo, Sunny

Feb.28.201801:58