Mantenerlo verde: consigli per salvare il tuo prato estivo

Al culmine della calura estiva, P. Allen Smith si unisce allo spettacolo “Oggi” per rispondere a una domanda che è nelle menti dei proprietari di case di tutto il mondo: “Cosa possiamo fare per salvare i nostri prati?” Ecco alcuni dei suoi consigli:

Secondo Audubon.org, il proprietario medio della casa spende circa 40 ore per falciare il prato ogni anno, e noi americani spendiamo 8,5 miliardi di dollari per prodotti e attrezzature per la cura del verde. I prati sono una parte importante della scena del giardinaggio, con milioni di acri solo in questo paese.

Mantenere un prato in perfetta forma può essere un grande lavoro, ma il mio approccio ad esso è un po ‘più rilassato rispetto ad altri. Ad esempio, ecco il mio approccio al concimare il prato:

Fertilizzare il tuo prato

Faccio fertilizzare il mio prato solo un paio di volte all’anno, una volta in primavera e poi di nuovo in piena estate con un alimento appositamente miscelato per i prati. Troverai queste miscele più alte in azoto rispetto ad altri elementi (il primo numero di una serie di numeri sul sacchetto del fertilizzante). L’azoto è ciò che stimola la crescita vigorosa e il colore verde intenso.  

Mi nutro solo un paio di volte all’anno perché ho scoperto che concimare più spesso significava troppa crescita – stavo lavorando a morte per cercare di mantenerlo falciato e innaffiato. Quindi, riducendo la quantità di fertilizzante, mi sono risparmiato tempo ed energia. Inoltre, permettendo all’erba di crescere più a lungo, solo di un paio di centimetri in estate, ho ridotto un po ‘di più l’annaffiatura. I fili d’erba più alti riducono l’evaporazione dell’acqua dal terreno.

Fertilizzare può essere fonte di confusione perché ci sono così tante diverse miscele là fuori da scegliere. Per esempio, ci sono alcuni che in realtà hanno erbicidi pre-emergenti mescolati con il fertilizzante per impedire ai semi di germogliare di germogliare. I coltivatori di manto erboso mi hanno detto che se avete intenzione di usare i pre-emergenti, è meglio non usare le miscele perché non sono così efficaci come applicare i pre-emergenti separatamente dal fertilizzante.

Spandiconcime

È sempre meglio fertilizzare il prato dopo la falciatura e quando l’erba è asciutta. Se l’erba è bagnata, il fertilizzante si attaccherà alle lame e brucerà il prato.

Preferisco usare uno spargitore perché garantisce un’equa distribuzione del fertilizzante attraverso il prato, e carico sempre lo spargitore su un marciapiede o su un disco nel caso in cui ne versassi un po ‘, cosa che di solito faccio.

Per ottenere una distribuzione uniforme, imposto il calibro su un valore basso e oltrepasso l’area diverse volte, assicurandomi che ogni passata dello spargitore si sovrapponga all’ultima. Questo darà al prato un bel colore uniforme senza strisce scure da aree troppo fertilizzate. Dopo averlo alimentato, lo innaffio.

Suggerimenti per la tosaerba

Il tosaerba può essere uno degli strumenti più trascurati nel giardino, e questo è abbastanza ironico se si considera che è anche uno dei più costosi. 

Per mantenere la falciatrice in perfetta forma, iniziare disinnestando la candela. Questo dovrebbe essere fatto ogni volta che lavori sul tuo tosaerba. Quindi, scaricare la benzina e l’olio dal tosaerba. Qualsiasi benzina che rimane nel serbatoio per oltre un anno può intaccare il carburatore. Puoi gestire questi lavori utilizzando solo alcune cose da casa.

Un turkey baster è ottimo per estrarre la benzina dal serbatoio. Funziona meglio e più facilmente di quando si capovolge la falciatrice. Per la raccolta dell’olio, provare a utilizzare una teglia di alluminio usa e getta. Dopo averlo raccolto, vorrai smaltirlo responsabilmente. Troverete molte aziende di manutenzione delle automobili che usano l’olio motore usato per il riciclaggio, e questo è il modo più sicuro dal punto di vista ambientale per scartarlo.

Successivamente, è necessario sostituire la candela. È la candela che accende il motore. Se è usurato o corroso, avrai difficoltà ad avviare il tuo tosaerba. Le candele sono economiche e facili da sostituire.

Quando prepari il tuo tosaerba per la primavera, dovresti pulire anche il filtro dell’aria e rimuovere qualsiasi erba vecchia o detriti che ostruisca le alette del coperchio del motore.

E un ultimo consiglio, prendi il tuo tosaerba e mantieni la lama affilata ed equilibrata. Ciò manterrà il motore in funzione in modo più efficiente e otterrete un taglio più agevole sull’erba.

irrigazione

È meglio annaffiare al mattino presto, molto presto, come le 5 del mattino. Questo dà al prato l’opportunità di asciugarsi prima di notte, un tempo in cui molti tipi di funghi sono più attivi. Questo di solito è anche un orario non di punta per la fornitura d’acqua della maggior parte delle comunità. È anche molto meglio annaffiare presto solo un paio di volte a settimana piuttosto che innaffiare leggermente più spesso. L’immersione profonda favorisce la crescita delle radici profonde, mentre l’irrigazione leggera incoraggia le radici a rimanere vicino alla superficie del terreno, rendendo il prato più suscettibile al calore e alla siccità.

Un’altra cosa da tenere a mente è che un prato in crescita attiva in questo periodo dell’anno richiederà circa 1 a 1,5 pollici di acqua a settimana. Questo ovviamente dipenderà dal tipo di terreno. I prati possono essere motivo di orgoglio: non lasciare che sia il caldo estivo a ottenere il massimo da te e da te.

Riparazione spot marrone

Secondo diverse fonti Web, oltre 60 milioni di americani possiedono cani e questo significa che molti di questi proprietari di animali domestici stanno affrontando la sfida delle macchie marroni sui loro prati.

Cosa causa la macchia marrone? È proprio come un’eccessiva concimazione! C’è un alto contenuto di azoto nelle urine degli animali domestici, che causa l’urina di bruciare l’erba. Il numero uno che i proprietari di animali domestici possono fare per evitare macchie marroni è irrigare bene l’area entro otto ore per diluire l’alto livello di azoto. Quando queste macchie non vengono toccate, dovrai raggiungere il kit di riparazione per ridare all’erba l’erba. I kit di riparazione per erba sono venduti in commercio o puoi crearne uno mescolando sabbia, semi e fertilizzanti a lenta cessione.