Il vino infuso con la cannabis sostiene di darti un brusio – senza i postumi della sbornia

Mentre molti si chiedono come l’uso della marijuana ricreativa possa influenzare l’industria del vino, una società dice che entrambi possono tranquillamente convivere … nella stessa bottiglia.

Un’azienda vinicola californiana ha creato un vino che dà ai bevitori un brusio, ma a quanto pare non ha sbornie. Come? Infondendo il vino con cannabis – che è legale per uso ricreativo in otto stati e per uso medico in altri 28 – e rimuovendo l’alcol.

Ribelle Coast Winery's cannabis-infused sauvignon blanc wine
Vino bianco sauvignon blanc infuso con cannabisRibelle Coast Winery

La Rebel Coast Winery sta prendendo i pre-ordini per quello che afferma essere il primo vino al mondo senza alcool, con aggiunta di cannabis, un Sauvignon Blanc che il sito web della compagnia ha descritto come degustazione, beh, Sauvignon Blanc.

“Non è un pasticcio di acqua bollente, in realtà è follemente buono. Odora di marijuana e sa di Sauvignon Blanc “, recita il sito web della Costa Rebel. “A causa dell’aggiunta di marijuana, questo Sauvignon Blanc ha un naso molto erbaceo”, con note di “citronella, lavanda e agrumi”. Il primo gruppo di ordini verrà spedito in tutta la California a partire da gennaio, una volta che l’uso ricreativo diventa ufficialmente legale nel stato. Si diffonderà poi in altri stati, come il Colorado, dove l’uso ricreativo è legale.

Ogni bottiglia di vino contiene 16 milligrammi di THC (tetraidrocannabinolo), il composto chimico della cannabis che causa l’alto. Ogni porzione ha quattro milligrammi di THC, il che significa che non perderai la testa in qualche avventura comica in stile buddy-movie da un solo vetro.

“Dopo un bicchiere, non penserai che il tuo divano sia un ippopotamo con le gambe corte o altro”, dicono i produttori online. “Abbiamo deciso di imitare l’esperienza che avresti trovato con il vino tradizionale; un paio di occhiali metteranno la maggior parte della gente in un posto magnifico. “

Il dottor Junella Chin, un medico integrativo di cannabis medico con sede a New York, ha detto a TODAY Food che l’assunzione di cannabis è generalmente sicura, ma i novizi dovrebbero iniziare a 1-5 milligrammi.

“Suggerirei di iniziare estremamente lento e basso”, ha detto. “Nel caso di commestibili, prendi un boccone, aspetta un’ora prima di mangiare di più. Nel caso del vino, prendi un piccolo sorso e poi aspetta un’ora. “

Il dottor Chin dice che ingerire la cannabis crea generalmente una sensazione di euforia, rilassamento o sedazione e un appetito stimolato – ma assumere troppo può portare ad un aumento della frequenza cardiaca, panico e vertigini che di solito è di breve durata ma può sembrare spaventoso, quindi mangiare cibi commestibili alla marijuana e bere vino della Costa Ribelle non sarebbe consigliabile. La chiave, ha detto il dottor Chin, non è esagerare e capire la propria tolleranza.

“Tutti metabolizzano la cannabis ad un tasso diverso”, ha detto. “Alcune persone sentono gli effetti subito. Dal momento che viene metabolizzato attraverso il fegato, ci possono volere un paio d’ore prima che ti colpisca. “

In che modo la legalizzazione della marijuana ricreativa in California influenzerà l’industria del vino?

Sep.06.201703:23

Poiché il vino e la cannabis non possono essere venduti insieme legalmente, la società ha rimosso l’alcol e ora sta commercializzando le sue bottiglie come un modo per assorbire senza sbornia. Ed è per una buona ragione.

“È stato scoperto che l’alcol aumenta significativamente i livelli di THC nel sangue”, ha spiegato il dott. Chin. “Ad esempio, un bicchiere di vino può far sentire la cannabis dieci volte più forte. Quindi gli effetti collaterali possono essere amplificati quando li mescoli entrambi “.

La Costa ribelle prevede anche di rilasciare un rosé infuso di cannabis e uno spumante l’anno prossimo. Ecco sperando che i postumi di una sbornia diventino una cosa del passato!