La dolce storia dietro le rare carte di San Valentino di Julia Child

Julia Child potrebbe essere meglio conosciuta per le sue leggendarie abilità culinarie. Ma oltre a preparare deliziosi piatti francesi, il famoso chef e suo marito, Paul, erano anche piuttosto furbi fuori dalla cucina.

Ogni anno, il duo ha creato le proprie carte di San Valentino – e sono soddisfacenti come la sua mousse al cioccolato. Presto, alcune delle carte andranno all’asta, ma possedere un pezzo di storia culinaria creativa non sarà economico.

Gli chef stellati celebrano Julia Child, onorano la sua eredità

Aug.14.201202:36

I piccioncini hanno condiviso una storia senza tempo che ha coinvolto elementi della loro vita personale e professionale. Julia ha notoriamente accreditato Paul per il suo successo ed essere “responsabile di tutto ciò che ho fatto”.

La coppia che condivideva la passione per la scrittura e la collaborazione sui libri di cucina aveva anche una cosa per San Valentino e ha creato cartoline fatte in casa da inviare agli amici prima della vacanza.

Le nove cartoline vendute all’asta il 19 maggio sono state create dopo che Childs si è trasferito in Francia nel 1948 per la posizione di Paul presso l’agenzia di informazione degli Stati Uniti, secondo il banditore d’affari inestimabile. Durante quel periodo, Julia sviluppò la passione per i soufflé e le carte per i loro amici, Paul e Hadley Mowrer, a Chocorua, nel New Hampshire..

Una cartolina, a partire da $ 1.500, è una fotografia dei Childs che si godono insieme un bagno di bolle, con la didascalia sfacciata, “Vorrei che fossi qui.”

Sul retro, una nota nella calligrafia di Julia recita: “Carissimi amici – non mi importava di entrare in questa foto, così ho spinto il pulsante. Sempre tuo, Minette. “

Minette era il gatto dei bambini, che di tanto in tanto appariva anche nelle foto di famiglia.

Forse la maggior parte delle lettere d’amore amichevoli di Childs è che sono state inviate spesso dopo l’impegnata stagione invernale in cui molte persone sono inondate da tradizionali biglietti di auguri.

Nel suo libro di memorie pubblicato postumo, “La mia vita in Francia”, Julia ha scritto, “Le carte di San Valentino erano diventate una nostra tradizione, nata dal fatto che non avremmo mai potuto organizzarci in tempo per spedire le cartoline di Natale.”

Mentre il mese prossimo vengono messe all’asta solo nove carte, ce ne sono altre in giro che mostrano quanto i Childs adorassero San Valentino.

Una cartolina (che inizia a $ 400) presentata nell’asta e datata 31 dicembre 1964, include una fotografia dei Childs durante una visita alla casa dei Mowrers, insieme a una poesia d’amore sul cibo:

I trivets non sono trivia

Anche se giacciono sotto il tè,

Sotto la zuppa, sotto la trota,

Sotto la fricassea.

Quindi ci rallegriamo, come trivellatori,

Per avere il tuo bel regalo

Dove posizionare il nostro caud di pollo

E dove, con movimento rapido;

Per far scorrere la bouillabaisse gorgogliante,

Le anguille fumanti, l’arrosto,

Il velo orloff, il bernese,

Il caffè e il pane tostato.

Solo un duo dolce come Childs può rendere romantico qualcosa come un sottopentola.