Baba Wawa ricorda: quattro memorabili momenti di Barbara Walters

È difficile immaginare il gioco dell’intervista senza Barbara Walters come giocatore principale. Walters, 83 anni, ha confermato lunedì che si ritirerà dalle apparizioni televisive nel 2014.

Niente più Walters? È stata in televisione per mezzo secolo, più a lungo di quanto molti dei suoi attuali collaboratori siano stati vivi, e ci ha regalato molti momenti memorabili lungo la strada. Ecco uno sguardo a quattro di loro.

Baba Wawa
Walters fu notoriamente imitato in “Saturday Night Live” dalla leggenda della commedia Gilda Radner negli anni ’70. Walters ha confessato che all’inizio non ha gradito l’imitazione. “Non parlo in quel modo, e pronuncio le mie R”, ricordò Walters pensando, anche se lei disse che amava Radner in ogni caso. Walters è stato parodiato da altri ovviamente – tra cui Rachel Dratch su “30 Rock” – ma Baba Wawa è diventato leggenda.

Che tipo di albero sei??
È forse la più famosa domanda da giornalista sciocco, ma non era tutta l’idea di Walters. Stava intervistando Katharine Hepburn nel 1981 e Hepburn si paragonava a un albero, così Walters andò lì: “Che tipo di albero sei?” chiese alla leggendaria attrice, affrettandosi ad aggiungere “Se pensi di essere un albero”. (Hepburn scelse una quercia, sopra un olmo olmo malato olandesi). Non le fu mai permesso di vivere quella domanda, con persino Johnny Carson che la stuzzicava, e proclamando che sarebbe stato un tumbleweed.

Monica Lewinsky: ‘A volte odio il suo coraggio’
Walters ha intervistato leader mondiali e star del cinema, ma lei stessa dice che la sua intervista più seguita è arrivata nel marzo del 1999, quando si è seduta con l’ex stagista della Casa Bianca Monica Lewinsky, la cui relazione con Bill Clinton mentre era presidente divenne uno scandalo mondiale. “A volte ho dei sentimenti caldi (per Clinton), a volte sono ancora fiero di lui, ea volte odio le sue viscere”, ha detto Lewinsky a Walters. In una strana occasione per l’intervista, il rossetto che Lewinsky indossava – Glaze del Club Monaco, non più realizzato – divenne un enorme bestseller dopo che l’intervista fu vista a livello nazionale.

              Vladimir Putin: Hai mai ordinato a nessuno di uccidere?

Potrebbe informarsi sugli alberi e sulle relazioni romantiche, ma Walters non è timido nel giocare a palla dura con i leader mondiali. Il giornalista ha incontrato il presidente russo Vladimir Putin al Cremlino nel 2001 e lo ha definito “straordinariamente aperto”. Gli ha chiesto come si sentiva quando ha visto la notizia degli attacchi dell’11 settembre 2001 (arrabbiati e colpevoli per non essere stati in grado di prevenirli). E poi ha fatto cadere una bomba. “Sto per farti una domanda terribile”, ha avvertito. “Hai mai ordinato a qualcuno di uccidere?” Putin ha risposto subito: “Nyet”.