Brad Pitt va agli estremi in ‘Troy’

Brad Pitt è un uomo di estremo e il pezzo di Hollywood è in modalità di azione estrema nell’epica avventura cinematografica “Troy” che si apre venerdì attraverso gli Stati Uniti.

Pitt sta finendo un’assenza di quasi due anni dallo schermo suonando il leggendario guerriero Achille nell’adattamento del classico di 3.000 anni di Omero, l’Iliade. Diretto dal tedesco Wolfgang Petersen, il film ha un cast di migliaia di persone nella tradizione di successi del periodo come “Ben-Hur” e “Spartacus”.

Durante la sua pausa creativa, Pitt ha trattato il tempo come “pigri giorni della domenica, come un cane sulla veranda”, ha detto con nostalgia ai giornalisti in occasione di un recente evento pubblicitario per il film.

Anche durante la sua pausa, Pitt rimase all’occhio del pubblico, traboccante di riviste di celebrità con la moglie e l’attrice Jennifer Aniston.

Per “Troy” si è immerso nell’allenamento fisico per otto mesi, aggiungendo 10 chili di muscoli e allenando la sua forma fisica in misura tale da non farsi apprezzare dalla sua legione di fan.

“Da quando De Niro ha messo su 60 sterline per” Toro scatenato “, ha dato il via. Ci ha fregati tutti, davvero, “Pitt ha detto che gli attori” diventano “un personaggio. “Ho davvero colpito duro.

“Probabilmente una imminente crisi di mezza età è stata anche una motivazione”, ha aggiunto l’attore quarantenne, ora in un frenetico ciclo di lavoro che ha appena terminato “Mr. e Mrs. Smith “con Angelina Jolie e ora sta girando” Ocean’s Twelve “, il sequel del suo 2001” Ocean’s Eleven “.

La stravaganza di 2 ore e 43 minuti “Troy” girata a Malta, in Messico e negli studi londinesi per circa 200 milioni di dollari, presenta combattimenti coraggiosi con spade e lance e ritratti personali provocatori all’inseguimento della gloria, dell’onore, dell’avidità e dell’amore.

Sono finiti gli deiSono finiti gli dei che hanno guidato l’azione nel classico di Homer mentre l’epopea del film è lasciata interamente nelle mani degli umani.

“Volevo davvero concentrarmi sugli umani e tutto cambia quando ci sono gli dei”, ha detto lo sceneggiatore David Benioff, che voleva limitare gli effetti di imaging generato al computer (CGI). “Ho avuto questa paura di un attore in una toga in cima a un Monte Olimpo CGI che lanciava fulmini CGI”.

Pitt recita al fianco della star “Hulk” dello scorso anno, Eric Bana, come l’onorevole Hector. Il cast comprende anche il giovane rubacuori Orlando Bloom di “Pirati dei Caraibi” e il “Signore degli Anelli”, e il vecchio favorito Peter O’Toole. La nuova arrivata tedesca Diane Kruger è Helen, regina di Sparta, la bellezza il cui volto ha lanciato mille navi e la guerra di Troia.

La realizzazione della cronaca della guerra tra i Greci unificati e la città fortificata di Troia ha incontrato le proprie avversità, poiché la produzione di sei mesi di Petersen è stata colpita da un uragano in Messico che ha distrutto il set e un infortunio di due mesi a Pitt, che ironicamente ferisce il suo tendine d’Achille durante una scena di combattimento.

Il regista Petersen si è detto impressionato dalla dedizione di Pitt all’estetica fisica di Achille e sorpreso dal suo approccio intellettuale.

“Il suo modo di recitare era molto diverso da quello con cui ho lavorato”, ha detto Petersen, i cui lavori di regia includono “The Perfect Storm” (interpretato da George Clooney), “In The Line of Fire” (Clint Eastwood), “Air Force” Uno “(Harrison Ford) e” Outbreak “(Dustin Hoffman).

“Era molto interessato a ridurre al minimo il dialogo. Gli piaceva parlare poco e aiutava la magia di Achille. È un attore che si riduce per farsi più grande della vita “.

L’Achille di Pitt è una macchina da combattimento atletica che combatte in fuga, balzando in aria per infliggere un colpo fatale.

“Il fisico è molto visivo ed è ovvio”, ha detto Pitt, il cui fisico è abbondantemente esibito in succinti costumi d’epoca e accuratamente girato scene di nudo.

“Ma per me questa è una parte così interna, un personaggio molto isolato”, ha detto. “A Malta, ho avuto una vecchia casa di pietra vecchia di secoli, no (aria condizionata), e solo una specie di vita monastica lì. Ti dà quella percentuale in più, quella mentalità, quel tono, quella solitudine.

“Gran parte della recitazione è solo un tono. Non come vengono lette le righe. “

Ultime scene del film
I creatori del film credono che l’affascinate storia di Homer, che è durata per secoli, risuoni con il pubblico.

“Non penso che nessuno scrittore negli ultimi 3000 anni abbia descritto in modo più grafico e accurato gli orrori della guerra di Omero”, ha detto Petersen.

“Ma c’è anche un sistema di etica. Anche in un mondo in guerra le persone hanno un codice, una moralità, un onore. “

Disse Bana: “È rilevante per ogni singolo regime, ogni singola dittatura, ogni singolo leader egotistico, ogni singolo guerriero. È qualcosa che può essere posato su ogni periodo di tempo. Ecco perché è durato. “

Al centro del film c’è un inevitabile scontro tra Achille ed Ettore, il principe di Troia e il suo più grande guerriero.

Pitt e Bana, che non hanno usato il doppio per la complessa battaglia coreografica, hanno provato la loro resa dei conti con la spada ogni giorno per mesi, finché le mosse non sono diventate una seconda natura. Poi hanno preso il combattimento – l’ultima scena girata per il film – fino all’estremo.

“Abbiamo fatto un accordo con ciascuno di quelli che ci accingiamo a fare,” ha detto Pitt. “Decidemmo che avremmo pagato per infrazioni leggere 50 dollari e per i maggiori successi, se uno di noi avesse superato l’altro, sarebbero stati 100 dollari.

Bana indicò una linea debole lungo il lato destro del naso. “Ho una piccola cicatrice di Brad Pitt qui,” disse. “Si chiama un vero e proprio pugno di rovescio in faccia. Fortunatamente per noi era probabilmente dell’85 percento attraverso quella sequenza di combattimento perché la sua fiducia è noiosa “.

Quando gli è stato chiesto se avesse dovuto versare denaro a Bana per “infrazioni” durante i sei giorni necessari per sparare, Pitt ha detto: “750.”