Buon 75 °, Michael Gambon! 10 linee magiche di saggezza da Silente

Michael Gambon non era un attore con il quale il pubblico americano avrebbe potuto conoscere bene all’inizio del secolo, nonostante i suoi molti anni nel mestiere: era stato un “detective cantante”, un boss della mafia (di fronte al futuro James Bond Daniel Craig in “Layer Cake”) e il patriarca condannato in un maniero di campagna inglese (“Gosford Park”).

Albus Dumbledore
Michael Gambon (Albus Dumbledore) e Daniel Radcliffe (Harry Potter) in “Harry Potter e il calice di fuoco”.Warner Bros.

Ma poi è arrivata la serie “Harry Potter” e il ruolo di Albus Percival Wulfric Brian Dumbledore (interpretato da Richard Harris nei primi due film fino alla morte dell’attore nel 2002). Gambon è entrato nelle vesti magiche del mago e non ha mai guardato indietro per il resto della serie – il che significa che generazioni di fan lo assoceranno sempre all’uomo magico.

Quindi, in onore del settantacinquesimo compleanno di Gambon, il 19 ottobre, ecco alcune riflessioni dirette di Silente (a cura dell’autore J.K. Rowling) – parole magiche da vivere di.

1. “Dobbiamo tutti affrontare la scelta tra ciò che è giusto e ciò che è facile”. (“Harry Potter and the Goblet of Fire”, 2005)

2. “La felicità può essere trovata anche nei momenti più bui, quando si ricorda solo di accendere la luce.” (“Harry Potter e il prigioniero di Azkaban”, 2004)

3. “Le mie parole sono, secondo la mia non-umiltà, la nostra fonte di magia più inesauribile, capace di infliggere entrambe le ferite e rimediarle”. (“Harry Potter and the Deathly Hallows”, 2010)

CORRELATO: J.K. Rowling rivela che stiamo sbagliando un certo nome di “Potter”

4. “Non importa quello che qualcuno è nato, ma quello che diventano.” (“Calice di Fuoco”)

5. “Pensi che i morti che abbiamo amato ci lascino davvero? Pensi che non li ricorderemo più chiaramente in tempi di grandi difficoltà?” ( “Azkaban”)

Ammonitore Bros.
MICHAEL GAMBON come Albus SilenteWarner Bros.

6. “Dove è il tuo tesoro, anche il tuo cuore sarà”. (“Doni della Morte”)

7. “Siamo forti solo quanto siamo uniti, deboli come siamo divisi.” (“Calice di Fuoco”)

8. “I giovani non possono sapere come l’età pensa e sente, ma i vecchi sono colpevoli se dimenticano che cosa significa essere giovani.” (“Harry Potter e l’Ordine della Fenice”, 2007)

9. “È l’ignoto che temiamo quando guardiamo la morte e le tenebre, niente di più”. (“Harry Potter e il principe mezzosangue”, 2009)

10. “Usciamo nella notte e inseguiamo quella tentatrice volubile, l’avventura.” (“Principe Mezzosangue”)

Altro Potter? Rowling parla di libri, carità, altro

Apr.10.201506:00

Segui Randee Dawn su Google+ e Twitter.