Il figlio maggiore di Marlon Brando muore a 49 anni in L.A.

Christian Brando, il figlio primogenito travagliato del famoso attore Marlon Brando, è morto di polmonite in un ospedale di Los Angeles, ha detto oggi un avvocato. Aveva 49 anni.

Brando è morto sabato mattina all’Hollywood Presbyterian Medical Center, ha dichiarato David Seeley, un avvocato che rappresenta la tenuta di Marlon Brando.

Seeley ha detto che Brando è stato portato all’ospedale l’11 gennaio. Non ci sono piani per i funerali ancora programmati, ha aggiunto.

“Questo è un momento triste e difficile per la famiglia”, ha detto Seeley.

Nato l’11 maggio 1958, il giovane Brando ha avuto piccoli ruoli in una manciata di film, tra cui “I Love You, Alice B. Toklas” del 1968! ma era meglio conosciuto per i suoi pennelli con la legge.

Ha trascorso cinque anni in prigione dopo essersi dichiarato colpevole di omicidio colposo nel 1990 per aver ucciso il fidanzato di sua sorella, Dag Drollet, nella tenuta della famiglia Brando.

Brando ha detto di aver sparato accidentalmente a Drollet mentre lottavano per una pistola durante un litigio sul fatto che Drollet, 26 anni, avesse picchiato la sorellastra incinta di Brando, Cheyenne.

Cheyenne, che in seguito ha dato alla luce il figlio di Drollet, si è suicidato nel 1995 dopo aver perso la custodia. Lei aveva 25 anni.

Problemi domestici, problemi
L’ex-moglie di Brando, Deborah Brando, lo cita in giudizio per violenza domestica nel 2005. Affermò che poco dopo il loro matrimonio del 2004, Brando la picchiò ripetutamente e minacciò di ucciderla in presenza di sua figlia adolescente.

Brando ha contrariato, sostenendo che la sua ex moglie è entrata nella sua casa e lo ha picchiato perché voleva annullare il loro matrimonio solo 10 settimane dopo aver scambiato i voti.

Le cause legali sono state risolte lo scorso anno in termini non divulgati.

Brando è stato accusato il 10 gennaio 2005, con due accuse di abuso coniugale e si è dichiarato colpevole. È stato sottoposto a tre anni di libertà vigilata e ordinato per la riabilitazione dalla droga e dall’alcool nonché un programma di prevenzione dell’abuso di spugne.

Apparizione nel processo di Robert Blake
Brando era anche l’ex amante di Bonnie Lee Bakley, uccisa a colpi d’arma da fuoco nel 2001. Un tempo Bakley sosteneva che Brando aveva generato suo figlio, ma i test dimostrarono che apparteneva all’attore Robert Blake, che in seguito sposò.

Blake fu processato per il suo omicidio e assolto, ma in seguito ordinò di pagare $ 30 milioni in una causa per omicidio colposo. Durante quel processo civile, l’avvocato di Blake suggerì che Brando era l’assassino.

Brando, che aveva negato qualsiasi coinvolgimento, ha invocato il suo quinto emendamento contro l’autoincriminazione sul posto durante il processo.

Seeley ha detto che Brando non era sposato al momento della sua morte e non ha lasciato figli.