La donna “Flashdance” perde l’offerta per i diritti cinematografici

La donna la cui vita ha ispirato il film “Flashdance” del 1983 ha perso un’altra offerta giudiziaria per ottenere un interesse per il copyright nel film, che ha incassato più di $ 150 milioni a livello nazionale.

La 9a Corte d’appello del circuito degli Stati Uniti a San Francisco ha affermato lunedì la decisione di una corte inferiore che Maureen Marder ha rinunciato ai suoi diritti sul film quando ha firmato un comunicato con la Paramount Pictures Corp. il 6 dicembre 1982, rinunciando al suo interesse per il progetto per $ 2,300.

Il gruppo dei tre giudici ha osservato nella sua sentenza che l’accordo, a ben vedere, “sembra essere ingiusto”, ma ha detto “semplicemente non c’è prova che il suo consenso sia stato ottenuto con frode, inganno, travisamento, violenza o indebita influenza”.

I giudici hanno anche appoggiato il licenziamento delle pretese di Marder nei confronti della Sony Corp. e Jennifer Lopez, che ha imitato alcune delle più memorabili scene di ballo del film nel video musicale per la sua canzone “I’m Glad”.

Marder è stato mostrato sullo schermo da Jennifer Beals, interpretato da “Flashdance” come operaio edile di giorno e ballerino esotico di notte che aspira ad entrare in una prestigiosa scuola di danza.