‘Lost’ rivela il suo Adamo ed Eva

Ti sei mai chiesto come sarebbe stata la vita sull’isola in “Lost” senza il cast di personaggi che i telespettatori hanno imparato a conoscere e ad amare (o detestare)? Bene, l’episodio di Martedì notte ha offerto una sbirciatina in quello stesso scenario dato che i naufraghi familiari hanno preso una pausa e hanno lasciato spazio a tutta la storia “persa”.

Oh, certo, c’erano un paio di facce familiari così importanti, ma quando la storia cominciò, non erano neanche nati.

Evidentemente, molto prima che il volo Oceanic 815 precipitasse sull’isola, e … beh, molto prima che esistessero persino le Oceanic Airlines o strane macchine volanti chiamate aeroplani, un gruppo diverso di sopravvissuti naufragò a riva. Tra loro c’era Claudia, una donna incinta che in qualche modo si era separata dagli altri.

Fortunatamente – o molto sfortunatamente, come presto si sarebbe scoperto – Claudia incontrò l’unico abitante dell’isola poco prima di iniziare il travaglio. Aveva un sacco di domande per la sua ostinata ostetrica, ma come se volesse indirizzare direttamente tutti quei fan così curiosi che potrebbero non essere soddisfatti nella bomba informativa delle risposte che stavano per ricevere, l’ostetrica ha consegnato questo bon mot: “Ogni domanda che rispondo porterà semplicemente a un’altra domanda”.

Ha! In altre parole, siediti e prendi le risposte che ti sono state date. Se solo portano a più domande, poi noogies difficili! E a proposito, porteranno sicuramente a più domande.

Per quanto riguarda la consegna, la levatrice ha facilitato Claudia attraverso la nascita di suo figlio Jacob, così come l’arrivo inaspettato di un secondo figlio per il quale non ha mai scelto un nome – e mai.

La levatrice aveva il suo cuore pronto ad adottare i neonati, così ha ucciso Claudia prima che la giovane donna potesse persino tenere le sue bambine. Così Jacob, fasciato in un panno chiaro e il bambino in nero, avvolto in un panno scuro, aveva una mamma nuova di zecca, in qualche modo omicida.

È stato un inizio particolarmente drammatico per quello che più tardi si trasformerà in tali rapporti fraterni disfunzionali. Ma era ancora molto lontano.

Quando la nuova mamma allevò i suoi figli, trattò Jacob come il bravo ragazzo, colui che non avrebbe mai potuto dire una bugia. Ma era il suo altro figlio, quello intelligente, che lei preferiva. Quel suggerimento significava molto per questa piccola famiglia, poiché la mamma era piena di sorprese.

La sorpresa più grande è arrivata sotto forma della sua eredità. Un giorno, uno dei suoi piccoli uomini avrebbe dovuto proteggere l’isola. Dopo che il Ragazzo in Nero ha scorto un gruppo di uomini dall’altra parte dell’isola, la matriarca ha spiegato il ruolo fondamentale.

Vedi, le persone sono cattive. Le persone si feriscono a vicenda. Ma Jacob e il ragazzo in nero erano bravi e non potevano ferirsi a vicenda. Perché? Lo ha fatto in questo modo. Come? Non lo so Nozioni duri.

La mamma ha rivelato perché l’isola aveva bisogno di protezione in primo luogo, e non aveva nulla a che fare con il tappo nelle forze del male, come ha spiegato Jacob in un episodio precedente. No, l’isola ospitava una luce splendente e nessuno avrebbe mai potuto trovarla.

“Perché un po ‘di questa stessa luce è dentro ogni uomo, ma vogliono sempre di più”, disse la mamma.

Qualunque cosa.

Questo sembrerebbe essere lo stesso punto luminoso che Locke ha trovato tante stagioni fa quando ha esclamato: “Ho guardato negli occhi dell’isola e quello che ho visto era bellissimo.” Ed è stato.

Mentre sarebbe facile presumere che il Ragazzo in Nero sarebbe il migliore selezionatore della mamma per il protettore dell’isola, la storia futura detta il contrario, e presto la storia rivelò perché.

Un giorno, mentre suonava uno dei tanti giri di bastoni e pietre (bianche e nere) con il fratello Jacob, il Ragazzo in Nero ebbe una visione. Era Claudia. Lei gli disse che era la loro madre e come morì. Ha anche spiegato che gli altri sull’isola provenivano dal suo naufragio – così come i ragazzi – e che la loro vera casa era lontana dall’isola.

The Boy in Black trasmise tutto a Jacob, che non voleva crederci. Infatti, ha attaccato suo fratello per averlo persino suggerito. Indovina, mamma “non può ferirsi a vicenda” mojo non funziona sempre.

Jacob è diventato un credente abbastanza presto quando mamma ha confessato tutto. Rimase al suo fianco, ma suo fratello andò a vivere con gli altri.

Gli anni passarono e Jacob continuò a incontrare l’uomo in nero per il loro gioco di bastoni e pietre preferito, ma la mamma mantenne le distanze. Questo fino a quando ha saputo che il suo figlio ribelle ha trovato un modo per lasciare l’isola.

Ha visitato l’uomo in nero nella sua fossa sotterranea di fuga. Ad un certo punto, lui ei suoi amici del villaggio scoprirono l’elettromagnetismo instabile dell’isola e costruirono un bunker di ogni tipo proprio dall’altra parte del centro luminoso. Utilizzando una ruota gigante (quella che Ben e Locke usarono molto più tardi) per unire la luce all’acqua, in qualche modo sarebbe stato in grado di lasciare l’isola.

In qualche modo.

Quel pazzo piano sembrava funzionare, quindi sua madre lo buttò fuori, riempì la sua fossa e uccise tutti nel suo campo. Ha anche consegnato lo status di protettore dell’isola a Giacobbe, purché avesse promesso di non entrare mai nella luce splendente. Dopo tutto, era un destino peggiore della morte.

Ehi, per quelli che si aspettano una sorta di parallelo al racconto biblico di Giacobbe e del suo gemello, Esaù, hai appena capito. Il primogenito di Man in Black è andato a Jacob.

Non che fosse importante per l’uomo che ha appena perso tutto. Aveva una certa vendetta per l’esattezza. Così, mentre Jacob era fuori dal nuovo numero 1, l’Uomo in Nero ha ucciso la loro mamma. Giacobbe non approvò, e nel suo primo atto come capo honcho, gettò suo fratello nella luce intensa dell’isola.

Il mostro di fumo eruttò da un’estremità della luce e il corpo dell’Uomo in Nero uscì dall’altra. Ancora una volta, quella cosa “non può ferirsi a vicenda” è una specie di chiacchiere.

Devastato, Giacobbe depose il corpo di suo fratello in un angolo della caverna che un tempo chiamavano casa. Mise la madre adottiva accanto al corpo di Man in Black, insieme alle pietre bianche e nere del loro gioco.

Questo, ovviamente, ha preparato il palco per gli scheletri di Adamo ed Eva che la banda Oceanica ha trovato nella primissima stagione.

Ree Hines apprezza le grandi rivelazioni, ma apprezzerebbe anche se qualcuno andasse a salvare Desmond. Seriamente, è ancora in un pozzo! Seguila su Twitter e dille quali sono i punti della trama che stai aspettando.