Il cantante Andy Grammer condivide il dolce momento di “mamma abbraccio”: “Siamo tutti così connessi”

Quello che è iniziato come un capriccio si è trasformato in qualcosa di molto di più: mentre facevo colazione al ristorante Sea Ketch di Hampton Beach, nel New Hampshire, la scorsa settimana, il cantante Andy Grammer ha individuato quello che ha definito “cinque anziane SUPER CUTE” che mangiavano insieme a un tavolo vicino.

Grammer – che ha perso sua madre, Kathy, nove anni fa – ha detto di aver visto le donne che gli hanno fatto “sentire la mancanza di mia madre,” e ha deciso di pagare la colazione. “Non li conosco e non volevo disturbarli, ma l’ho fatto”, ha scritto su un post di Facebook.

Anche se ha detto che di solito se ne sarebbe andato senza dire nulla, ha di nuovo agito d’impulso e ha detto alle donne che pagava il conto e perché – e quella piccola azione gli dava la possibilità di condividere un momento speciale con una delle donne al tavolo.

“La signora alla fine saltò fuori con le braccia spalancate e disse: ‘VIENI QUI,’ ho perso mio figlio e ne avevo davvero bisogno ‘”, scrisse Grammer. “E poi mi diede un abbraccio da mamma di cui avevo bisogno, e le diedi un abbraccio del figlio di cui aveva bisogno. Siamo tutti così connessi. “

Non perdere mai una storia genitoriale con la newsletter di TODAY Parents. Iscriviti qui!

Ha aggiunto l’hashtag “Non sto piangendo, stai piangendo”, ma pensiamo che sia sicuro dire che quasi tutti stanno piangendo ora – il post di Grammer è stato apprezzato più di 33.000 volte su Facebook e condiviso quasi 6.500 volte.

Uno dei 1.300 commenti sul post è della mamma che ha abbracciato, Mary Conant, che ha pubblicato una foto del gruppo di donne che erano a colazione quella mattina. Il figlio di Conant, l’US Air Force Lt. Col. Sean M. Judge, era un marito e padre di tre che è morto di cancro nel luglio 2012 all’età di 40 anni..

Andy Grammer sulla sua nuova figlia Luisiana: “È la migliore”

Nov.06.201702:34

Conant ha commentato a Grammer: “Ti ho inviato molti abbracci, tua mamma ti ha mandato da noi oggi.”