‘Inserisco questo messaggio per dare incoraggiamento a mamma’: l’allattamento al seno della mamma diventa virale

“Non pubblico questo per attenzione. Non pubblico questo perché penso che tutti dovrebbero essere scoperti. Inserisco questo messaggio per dare incoraggiamento a mamma. E incoraggiare gli altri a rendere le madri che allattano al seno si sentono accettate e supportate; non alienato, ridicolizzato e giudicato. “

È la citazione sull’allattamento al seno – e la foto – vista “su Internet. Ashley Kaidel, una mamma di 24 anni della Florida, ha scritto la didascalia su una foto di Facebook che ha pubblicato di se stessa allattando apertamente il figlio neonato mentre era seduta in un ristorante affollato. La foto è stata condivisa più di 118.000 volte e ha girato il mondo, apparendo in storie in Germania, Australia e Regno Unito.

Kaidel – che scrive su Intactalactivist Mama – sembra guardare lontano mentre suo figlio mangia. “In realtà, sto fissando gli occhi di una donna che mi fissa. Mi guarda con disgusto e scuote la testa con giudizio nel tentativo di farmi vergognare e indirettamente mi dice senza parole che ho torto e ho bisogno di coprirmi “, ha scritto Kaidel.

Kaidel è una madre di due figli che ha dovuto abbandonare le sue speranze di allattare al seno il suo primo figlio quando sua figlia ha lottato a causa di un legame con le labbra che interferiva con il suo chiavistello. Con suo figlio, ha lavorato duramente per superare attacchi di trauma da capezzolo, mastite e il suo legame tra labbra e lingua per poterlo allattare al seno.

“Il mio dolce e paziente ragazzo e io siamo stati davvero troppo per essere altro che orgogliosi del nostro viaggio per l’allattamento al seno e non saremo mai svergognati a nascondermi in un bagno. Abbiamo lavorato duramente per poter allattare al seno “, ha scritto Kaidel in un post di follow-up su Facebook.

Kaidel afferma che i suoi obiettivi con i suoi post sono sia di supporto che di educazione delle madri che allattano ai loro diritti. “Il mio obiettivo qui è lasciare che le madri che allattano al seno sappiano che sono importanti, hanno un diritto e sono supportate dalla legge federale E da madri come me”, dice.

“Penso che ciò che parla così fortemente alle persone con questa storia sia il fatto che sono disposto a stare in piedi e ad essere la voce di tutte le madri che allattano con disprezzo a qualsiasi reazione o feedback negativo che possa incontrare”, dice Kaidel della risposta virale del post . “Sono disposto a (rispettosamente) andare a testa a testa con chiunque cerchi di condannare qualsiasi madre che allatta. Penso che ci siano così tante mamme che sono state nella mia esatta situazione … l’unica differenza è che sono stato benedetto abbastanza da essere ascoltato. E ora che la mia voce è stata ascoltata, non smetterò di parlarne fino a quando l’allattamento al seno non si normalizzerà di nuovo nel nostro paese e in tutto il mondo. “

E sebbene stia cercando di incoraggiare un movimento a normalizzare l’allattamento al seno, Kaidel sottolinea che sostiene TUTTE le madri: “Tutto quello che conta è che il bambino venga nutrito”, ha scritto.

“Non condividiamo queste informazioni per sminuire o alienare nessuno. Condividiamo queste informazioni perché QUESTO è ciò che deve essere diffuso per normalizzare quello che era un evento quotidiano “, ha scritto Kaidel. “Condividiamo questo per la quantità innumerevole di madri che ancora si nascondono per allattare nelle loro macchine o in servizi igienici caldi, insalubri, pubblici. Condividiamo questo perché dobbiamo far loro sapere che è GIUSTO e LEGALE infermare ovunque, in qualsiasi momento e TUTTAVIA ci si sente a proprio agio. Dai da mangiare a quel bambino, mamma. Abbiamo le spalle! “

Le mamme offrono informazioni sulle sfide dell’allattamento al seno

Aug.15.201302:38