La foto di laurea del college della mamma di allattamento suscita le polemiche

Con le sue braccia avvolte attorno al suo bambino, la mamma californiana che allattava la figlia di 3 mesi alla sua laurea in berretto da notte e vestaglia lo scorso mese – un’immagine che ora diventava virale – era piena di orgoglio e felicità. E lei non sa di cosa si tratta.

“Ero orgoglioso del fatto che non solo mi sono laureato, ma che ho avuto modo di condividere il momento con l’unica persona che è la più importante per me e quella è mia figlia”, ha detto Karlesha Thurman lunedì.

La foto (pubblicata di seguito), che mostra il suo bambino al seno, ha collezionato molte parole di supporto nei giorni scorsi, ma ha anche disegnato alcuni commenti negativi. Alcuni dissero che era inappropriato, che avrebbe dovuto coprire e peggio. 

Thurman, che ha conseguito la laurea in economia, ha dichiarato di non aver mai desiderato l’attenzione a causa della foto e non si è resa conto che alcune persone hanno un problema con l’allattamento al seno pubblico. Non ci pensò due volte a fare l’infermiera tra i suoi compagni di laurea e non ha mai avuto problemi a curare dove lei avesse bisogno.

“Onestamente pensavo che, come società, le persone comprendessero meglio l’allattamento e capissero l’importanza dell’allattamento”, ha detto Thurman, 25 anni..

“Non è disgustoso, non è una brutta cosa, non è una cosa negativa”, ha aggiunto Thurman. “È la cosa migliore per mia figlia. Altre persone dovrebbero farlo. “

La foto è stata scattata alla California State University, a Long Beach il 22 maggio. Dopo che il suo nome è stato chiamato e ha attraversato il palco, Thurman è tornata al suo posto e le sue amiche hanno chiesto di incontrare sua figlia, Aaliyah.

Nel giro di pochi minuti dal recupero di sua figlia da sua madre, Aaliyah diventò pignola, così Thurman fece quello che fa sempre quando sua figlia ha fame: l’allatta al seno. Nessuno ha detto una parola, ad eccezione di un amico che “pensava che fosse così bello” e ha chiesto di scattare la sua foto.

Thurman non ha fatto nulla con la foto fino allo scorso fine settimana, quando l’ha pubblicata sulla pagina di Facebook, Black Women Do Breastfeed, per supportare una donna che scriveva di sporcarsi gli sguardi mentre si allattava in pubblico. 

Karlesha Thurman and her daughter, Aaliyah, at CSU Long Beach graduation on May 22, 2014.
Karlesha Thurman allatta al seno sua figlia, Aaliyah, alla cerimonia di laurea a Long Beach in California, il 22 maggio 2014.Oggi

“L’ho fatto per dimostrare che è naturale, è normale, non c’è niente di sbagliato in questo”, ha detto Thurman. “Non sapevo nemmeno che ci fosse una grande polemica sull’allattamento al seno in pubblico fino a quando non è successo tutto questo”.

Anche se Thurman ha cancellato la sua foto, è diventata la più nuova faccia dello sforzo di normalizzare l’allattamento al seno in pubblico quando Black Women Do Breastfeed ha condiviso la sua foto in un nuovo post di Facebook.

“Congratulazioni, mamma !!!! Dando alla figlia più regali di uno! Non è bellissimo ?! #normalizebreastfeeding “, leggi la didascalia.

Mentre la foto si diffondeva, il supporto online si riversava in alto, e molti si congratularono con lei per aver completato la scuola come mamma che allatta.

“Congratulazioni alla mamma per essersi diplomata e aver messo il bambino al primo posto”, ha scritto Michelle Spruill sulla pagina Facebook del gruppo. “Ho allattato al seno tutti e 3 i miei bambini. Non ho lasciato morire i miei bambini a causa di come avrebbe fatto sentire qualcun altro. Buon lavoro!”

“Dimostra che si preoccupa davvero di suo figlio ottenendo la sua educazione per migliorare la sua vita e allattarla al seno”, ha scritto Medricka Vaughn sulla pagina Facebook del blog di Blacktating.

Altre reazioni sui social media, tuttavia, non sono state altrettanto di supporto.

La foto fa notizia in un momento in cui le donne nere hanno i tassi più bassi di allattamento al seno tra tutte le razze e gruppi etnici negli Stati Uniti, ha detto il dott. Lori Feldman-Winter, un pediatra del Cooper University Hospital di Camden, NJ, che ha trovato il foto bellissima.

“È un’immagine meravigliosa perché riunisce il fatto che è istruita e che sarà un professionista istruito e nero e che sceglie di allattare”, ha detto Feldman-Winter, membro dell’American Academy of Pediatrics, sezione su allattamento. “È bello avere sempre più modelli di donne in allattamento al seno. Questo è ciò di cui abbiamo bisogno per superare i deficit che abbiamo visto nel corso degli anni. Abbiamo visto questa disparità tra donne nere e altre donne negli Stati Uniti “

Tra tutti i bambini nati negli Stati Uniti nel 2010, il 77% era allattato al seno rispetto al 62% dei bambini neri, secondo gli ultimi dati del CDC.

La madre di Thurman allattò al seno i suoi quattro figli e incoraggiò anche Thurman ad allattare. Thurman, che ha diversi amici neri che stanno allattando, si è chiesto perché nessuna madre avrebbe scelto di curare.

“Se sei in grado di allattare, non vedo perché non lo faresti indipendentemente dalla razza”, ha detto. “Se puoi regalare a tuo figlio un regalo grande quanto il latte materno, non vedo perché lo negherai a causa della società.”

Sebbene i tassi di allattamento al seno siano aumentati, alcune donne affrontano una reazione violenta quando lo fanno in pubblico quando le persone confondono un seno in allattamento con un seno sessuale, ha detto Diana West, una consulente per l’allattamento e portavoce di La Leche League International che sentiva che la foto poteva aiutare.

“A volte possono illuminare le persone”, ha detto West. “Più donne allattano al seno in pubblico, più diventa normale”.

Thurman, che è fidanzato, sostiene che i detrattori non la dissuaderebbero dal dar da mangiare a sua figlia ovunque ne abbia bisogno.

“Adoro guardare giù a mia figlia e sapere che ho quello che ha bisogno di crescere e che sono io quello che la sta allevando”, ha detto Thurman. “La connessione che hai quando allatti al seno tuo figlio, è inspiegabile.”

Lisa A. Flam è una giornalista di notizie e stili di vita a New York. Seguila su Twitter.