Le modifiche successive al parto possono provocare “mamnesia”

Probabilmente non c’è una nuova madre viva che non possa identificare e condividere un sorriso con le storie di ricordi di Andi Silverman. Come quando è andata a fare ping e ha lasciato la spesa nel negozio. O quando andava in vacanza con i suoi due bambini piccoli e dimenticava i pannolini.

Con due figli maschi, Nate, 3 e Teddy, 2, al comando della sua totale attenzione, c’è da aspettarsi questo tipo di dimenticanza, dicono gli esperti medici. Hanno persino un nome per questo – “momnesia”.

“È uno stato del cervello femminile che è un po ‘smemorato dopo che ha avuto un bambino”, ha detto il dottor Louann Brizendine al corrispondente di oggi Savannah Guthrie.

L’autrice del libro “The Female Brain”, Brizendine ha detto che la condizione è causata dall’ondata di ormoni selvaggiamente fluttuante che accompagna la gravidanza, il parto e l’allattamento al seno.

“Altera la chimica del cervello”, ha detto. “Tutti questi ormoni sono in uno stufato nel cervello che stanno cambiando il modo in cui una madre si concentra”.

Hannah Keeley, un’esperta di genitori che gestisce il sito Web totalmom.com, ha guardato il reportage registrato da Guthrie con l’Hoda Kotb di TODAY giovedì e ha riso con simpatia. Come madre di sette bambini di età compresa tra 2 e 14 anni, Keeley conosce la sindrome fin troppo bene.

“È folle”, ha detto. “Sei in macchina, vai al supermercato, dimentichi – ‘Che cosa sto andando?’ Nel frattempo, il tuo caffè volò via dal cofano dell’auto un miglio più indietro. Per tutto il tempo ti senti come se fossi disperso ovunque. Siamo andati in vacanza – ho dimenticato di fare le valigie per il mio bambino “.

Poi c’è stata la volta in cui lei e suo marito sono usciti con diverse altre coppie per una cena per adulti senza i bambini, e si è ritrovata a tagliare il pollo alla griglia del marito in dozzine di piccoli pezzi perché è quello che fa una mamma.

Keeley, che ha scritto un libro intitolato “Hannah Keeley’s Total Mom Makeover”, divide la sua vita in due epoche: BC per “Before Children” e AD per “After Dementia”.

Ride facilmente della propria mamma mentre spiega che le madri sono così concentrate sui loro figli che altre cose semplicemente si perdono.

“È come una torta di attenzione”, ha detto a Kotb. “Abbiamo così tante risorse che possiamo spendere per le cose. Quando dividi quella torta – ecco una fetta per l’allattamento al seno, ecco una fetta per imballare la borsa per pannolini, andando dal dottore, assicurandosi che le pietre miliari siano soddisfatte – le cose comuni e ordinarie vengono spinte sul ciglio della strada “.

La buona notizia, ha detto, è che ci sono modi per far fronte a momnesia.

“Ti immergi dopo aver avuto questo bambino nella tua abilità di funzionamento”, ha detto. “Ma inizi a sviluppare strategie per aiutarti a diventare più efficiente. Scrivi tutto. Abbiamo questo enorme calendario, il più grande che abbiamo trovato, in cui annotiamo tutto. ”

Quando è lontana da casa, porta sempre una penna – il marito le ha regalato una collana – e la carta per prendere appunti.

Il secondo passo che consiglia alle neo mamme è semplicemente accettare di non poter fare tutto e ridimensionare le proprie responsabilità. Ciò significa combattere il “senso di colpa della mamma” che le madri spesso sentono quando non possono essere Superwoman, ha detto.

Alla fine, ha detto, le madri dovrebbero trovare il tempo di esercitare ogni giorno.

“C’è uno studio con persone anziane che stanno dimenticando le cose, e hanno scoperto che l’esercizio cardiovascolare aiuta effettivamente a mantenere l’attenzione sulle cose”, ha detto a Kotb. “Aiuta anche come una nuova mamma – hai un’immagine del corpo migliore.”

E non fa mai male ridere.

Come ha detto Silverman, “è piuttosto divertente se puoi tenere tutto in prospettiva”.