Quali faccende a quale età? Una guida per i genitori

Oggi in “Weekend Parenting” continuiamo una serie di estratti da “Laying Down the Law: Le 25 leggi dei genitori per tenere i tuoi bambini in pista, fuori dai guai, e (molto più) sotto controllo”, il libro più recente di ” Oggi “mostra la collaboratrice Dr. Ruth Peters.

Legge n. 25:

Insegna l’etica del lavoro

Se credi che i bambini crescano spontaneamente dimostrando una buona tolleranza alla frustrazione, la perseveranza e l’autodisciplina, ripensaci. Tutti questi tratti caratteriali sono appresi e devono essere insegnati dai genitori. Vuoi garantire che il tuo bambino svilupperà una buona etica del lavoro e non tagliare e correre quando il gioco si fa duro? Ecco come condurre lo sviluppo del bambino in un adulto responsabile e autosufficiente.

***

Ricorda, forse non molto tempo fa, quando stavi anticipando la nascita di tuo figlio? Tutti i buoni pensieri si riversarono su: quanto sarebbe carino, la selezione di nomi non troppo abusati, eppure non troppo bizzarri che stavi considerando, e quanto fosse brillante questa prole. Ok, il bambino è nato, l’infermeria è decorata, hai finalmente capito come si lavora con il Diaper Genie e, a poco a poco, riscopri anche il sonno. Come genitori nuovi di zecca, probabilmente hai affrontato alcuni problemi di educazione dei figli, ad esempio se il bambino avrebbe potuto coccolarti nel letto se si svegliasse e piangesse durante la notte, o forse hai parlato prima di andare in bagno o in età prescolare. discussioni genitoriali. Finora, tutto bene, ma è emerso il problema di come promuovere l’etica del lavoro di tuo figlio? Probabilmente stai pensando “Cosa, sei pazzo? Passiamo a questa faccenda prima di affrontarla! “

La maggior parte dei genitori è così assorbita nel superare la giornata sana e in un unico pezzo che è difficile concentrarsi su qualcosa di così nebuloso come l’etica del lavoro. Il fatto è che molti pensano che il bambino svilupperà naturalmente la capacità di lavorare sodo, tollerare le circostanze frustranti e sviluppare un adeguato autocontrollo, oppure non pensarci nemmeno.

Ma non posso essere abbastanza enfatico, non rimandare più questo!

Ogni giorno nella mia pratica clinica vedo genitori che hanno commesso l’errore di non dedicare il tempo e l’attenzione per insegnare ai loro figli a essere operai e realizzatori. Questi bambini hanno imparato ad accontentarsi di meno, piuttosto che affrontare e sfidare le avversità, diventare piagnoni anziché risolutori di problemi creativi e incolpare gli altri di colpe percepite e mancanza di successo. Questo è visto nei loro compiti scolastici scadenti, nell’incarico incoerente e nel completamento delle mansioni, e nell’irresponsabilità generale. Cercare di convincere Junior a completare i suoi compiti oa pulire la sua stanza diventa un grosso problema, spesso sfociando in un dramma familiare quotidiano, inclusi i fastidiosi rimproveri di mamma e papà. “Dove abbiamo sbagliato?” Si sente un coro di lamenti quando finalmente la gente capisce che la capacità dei propri figli di affrontare le avversità, di posticipare la gratificazione immediata e di lavorare duramente per ciò che desiderano non è accaduta. Purtroppo, questi sono bambini che spesso equivalgono a voler ottenere.

Come evitare questo dilemma (o invertire se è già diventato un’abitudine) ruota attorno al proprio atteggiamento verso il lavoro e le questioni di ricompensa e diritto. Se i tuoi amici tendevano a darti incondizionatamente (non dovevi guadagnare i tuoi privilegi o possedimenti non necessari), allora forse stai allevando i tuoi figli nello stesso modo. D’altra parte, forse sei cresciuto in una casa dove i soldi erano stretti e dovevi accontentarti di pochissimo. Spesso i genitori che si sentivano privati, da soli, si impegnano a dare i propri figli il più possibile, non volendo che vengano presi in giro da colleghi per abiti usurati o fuori moda. Tuo figlio non si sente solo in cima al mondo quando acquista la sua prima auto per lui, ma sei orgoglioso di averlo fornito in un modo che nemmeno i tuoi. Almeno non andrà in autobus a scuola, dovendo sedersi con un gruppo di matricole e studenti del secondo anno durante il suo ultimo anno!

Sebbene le tue intenzioni possano essere nobili, il risultato è spesso disastroso. Ed è spesso il bambino che è quello che paga a lungo termine. I bambini cresciuti con un sentimento di diritto – che il mondo gira attorno a loro e che sono esenti dal fare le faccende e assumersi responsabilità – spesso diventano adulti che sono amari e risentiti. Perché? I loro genitori non hanno fornito tutto per loro? Sì e no. Hanno fornito e dato troppo in un senso: troppe libertà, privilegi e cose. Eppure non hanno fornito abbastanza elementi costitutivi dell’etica del lavoro – insegnando al bambino a posticipare la gratificazione risparmiando i propri soldi, confermando che il desiderio è diverso dal bisogno, e che il successo e il successo si basano sull’affrontare sfide e perseverare.

Devi rendertene conto che anche se continui a soddisfare i capricci di tuo figlio, il mondo reale di certo non lo farà. E comincerà a sentire il pungiglione di quella realtà mentre lui si dirige verso i coetanei che non si lasceranno andare alle sue scoppi d’ira nel parco giochi, o insegnanti che non possono essere convinti a perdonare i compiti incompleti solo a causa delle sue adorabili fossette. La tua casa è davvero il campo di allenamento per il parco giochi, l’aula e il posto di lavoro. Le aspettative che chiedi stabiliscono le basi per quanto bene il tuo bambino si adatta alle aspettative al di fuori della casa. Insegnando ai tuoi figli a gestire le frustrazioni in modo appropriato, forse facendoli condividere la responsabilità finanziaria dell’acquisto di scarpe da ginnastica che sono al di sopra delle tue possibilità o del tuo buon giudizio, imparano che devono contribuire per ricevere. Questa è l’essenza della connessione comportamento-conseguenza (Legge n. 5), la lezione che ottieni ciò che guadagni. Trattare un bambino con scarpe inutilmente costose senza che il bambino scheggi dentro (anche se te lo puoi permettere) invia il messaggio sbagliato – che quello che vuoi, ottieni, anche se ciò che vuoi è irragionevole o anche se non lo hai guadagnato.

Nessuno nasce con l’etica del lavoro. Studio dopo studio ha dimostrato che la perseveranza, l’autodisciplina e la tolleranza alla frustrazione – le basi di una solida etica del lavoro – sono apprese, non innate. Non c’è nulla di sbagliato qui, incolpare la procrastinazione di tuo figlio o la sensazione di diritto sul trucco genetico del tuo partner o della nonna, semplicemente non lo taglierà. Spetta a te, il genitore, infondere la differenza tra il volere e il ricevere e insegnare a tuo figlio a posticipare la gratificazione per raggiungere e avere successo in seguito come adulto.

Aspettative ragionevoli per fase di sviluppo

Ecco come far crescere queste aspettative con tuo figlio.

Due-Year-Olds

Tra i 24 ei 36 mesi di età, il bambino sviluppa la capacità di gestire molte responsabilità comportamentali. Usa un timer per motivare il tuo bambino a ripulire giocattoli specifici e rimetterli al loro posto prima che il cicalino si spenga. Rendi divertente il completamento della routine e assicurati di dare una mano, modellando da solo il buon comportamento. Fai attenzione alla drogheria che non credi e compra un giocattolo che il tuo piccolo mette nel carrello: è un’abitudine facile da iniziare e difficile da eliminare!

Tre-Year-Olds

Tra i 3 ei 4 anni i bambini sono in grado di svolgere le faccende quotidiane come mettere vestiti sporchi in un cesto (si consiglia di giocare a suon di campanelli o dunk-the-basket per farli muovere) e di aiutarli a fare i loro letti I tre possono riempire le ciotole degli animali domestici, tirare su i propri pantaloni e gonne elasticizzati e lavarsi i denti con la propria guida. Lodate il vostro bambino per un buon sforzo – i piccoli prosperano su un’attenzione positiva, e non hanno bisogno di leccornie continue per motivare una buona performance.

Quattro anni di età

I quattro continuano a essere in grado di portare a termine compiti di routine come mettere i piatti sporchi sul bancone o vestiti nel cesto, dare al cane acqua o cibo, lavarsi nella vasca da bagno con la propria supervisione, lavarsi i denti con la propria guida e scegliere i loro vestiti per il giorno successivo. Ricordati di ringraziarli per il loro aiuto e nota che, poiché il bambino si è affrettato a prepararsi al mattino, ora è il momento di giocare a un gioco di parole prima di partire per la scuola materna.

Scolari di prima elementare

I cinque possono prepararsi per la scuola materna al mattino (vestiti, ecc.) E lavorare 15 minuti alla volta su lettere, punti-punto e altri compiti pre-accademici. I cinque sono in grado di aiutare a preparare i loro pranzi semplici, vestirsi e iniziare a imparare a legare le scarpe. Possono anche iniziare ad aiutare i fratelli più piccoli con vestirsi e altri compiti. Questi bambini possono aiutare a ripulire dopo il bagno (appendere l’asciugamano, mettere vestiti sporchi nella cesta), così come fare i propri letti.

I bambini di sei e di 7 anni possono lavorare in collaborazione con voi per i compiti, oltre a farlo da soli. Possono mettere i loro vestiti puliti nei cassetti corretti o appenderli nell’armadio, prendere la loro camera da letto ogni giorno e rispettare le scadenze per i bagni e l’ora di andare a letto. Ci si può aspettare che gli scolari di scuola elementare si lavino i denti da soli, rispondano al telefono e rispondano educatamente quando gli si parla. Possono aiutare con le faccende della cena e portare fuori i loro articoli dalla macchina ogni giorno e metterli via. Molti studenti delle scuole elementari possono impostare le loro sveglie (con la supervisione di un adulto) e svegliarsi al mattino presto (di nuovo, con la vostra guida).

Fai attenzione a non comprare d’impulso o richiesta per il tuo scolaro di prima elementare. Inizia un sistema di indennità e insegna loro ad avere degli obiettivi. Fai vedere loro quanto sono vicini a guadagnare una nuova action figure o un videogioco. Incoraggiare l’attesa e il risparmio.

Scolari di livello più anziano

Otto, 9, 10 e 11 anni possono continuare con le faccende di auto-igiene ed essere totalmente responsabili di prepararsi per la scuola. Anche se avranno bisogno di aiuto e guida con i compiti, possono fare molto di loro da soli. Questi bambini possono portare la posta e portare fuori i bidoni della spazzatura. Ci si può aspettare che mantengano pulite le loro stanze e che aiutino le faccende di famiglia come spolverare, raddrizzare la famiglia e le stanze da gioco e aiutare a mettere da parte il bucato diverso dal proprio. L’impostazione e la pulizia del tavolo sono responsabilità appropriate, come lo sono le faccende domestiche.

Invece di dare a questi bambini giocattoli, dolcetti o oggetti quando richiesto, invitali a risparmiare le indennità per gli acquisti. Insegnagli a comprare in vendita e al budget. Invitali ad aspettare qualche giorno prima di fare un acquisto impulsivo, fa loro vedere che potrebbero cambiare idea e si rallegrano che abbiano risparmiato i loro soldi. Chiedi loro di contribuire a volte al canone di noleggio per un videogioco o un film. Avvia un conto bancario e mostra loro come bilanciare ogni mese.

Scuole medie

Dodici, tredici e quattordicenni sono in grado di dare una mano in giro per la casa. Possono cucinare, aiutare a pulire, fare lavori in giardino e lavare la macchina. Possono essere totalmente responsabili di fare il bucato. Incoraggiare a fare da baby-sitter ai fratelli più piccoli ea fare le faccende domestiche. Fai attenzione che non stai facendo troppo per loro, poiché continueranno a essere “indifesi” se lo permetti. L’autostima si basa in gran parte nella realizzazione, e i bambini che “fanno” sentirsi bene con se stessi.

Incoraggiare un sistema di indennità per acquisti come CD, videogiochi e film. I bambini di questa età possono essere collocati su un sistema di indennità per l’abbigliamento – che insegna in anticipo il bilancio e la pianificazione. Impareranno che “volere” non porta sempre a “ottenere” – una grande lezione da imparare in questo momento della vita.

Liceali

Gli adolescenti possono essere molto autosufficienti, occupandosi del proprio bucato, stirando, aiutando con la preparazione e la pulizia della cena, e guardando i fratelli più piccoli. Se tuo figlio è alla guida di un’auto, ha il suo chip per l’assicurazione auto o il gas, soprattutto se ha un lavoro retribuito. Incoraggiala a offrirsi volontario e ad aiutare con le faccende di famiglia, non solo le sue.

Vivere la legge

Come si imposta la scena per la costruzione di una buona etica del lavoro? Considera i seguenti suggerimenti.

Non essere un genitore pacifista. Dare ai piagnoni e alle lamentele di tuo figlio solo per mantenere il lamento fino a un ruggito noioso fa male a tutti e due. Chiediti: “Se cedo e lascia che il mio bambino in età prescolare vada via trascurando di dare da mangiare al gatto, che cosa gli sto insegnando?” Ricorda: non fare qualcosa sul comportamento inappropriato sta ancora facendo una dichiarazione, forse una lezione che non significa davvero insegnare.

Imposta le aspettative per ciascuno dei tuoi figli. Rendili chiari e ragionevoli e controlla che i bambini seguano. Se non lo fanno, imposta conseguenze coerenti che contano per i tuoi figli in modo che siano più adatti a completare le faccende o le aspettative in futuro.

Alza la barra. Quando i tuoi figli maturano, aspettati di più. La maggior parte dei genitori non si rende conto di quanto i bambini possano davvero fare, specialmente i più piccoli. Tendiamo a pensare ai nostri bambini come indifesi e, credetemi, non cercheranno di cambiare quella percezione! I bambini in età prescolare che hanno la destrezza e la forza per estrarre i giocattoli dalle scatole dei giocattoli hanno la capacità di rimettere i giocattoli. Forse non hanno la motivazione per farlo! Ed è qui che entri – modellando il processo di pulizia del giocattolo, giocando beat-the-buzzer per completare un lavoro di routine in un modo divertente, o trattenendo una festa fino a quando i giocattoli sono di nuovo nella scatola. Il tuo bambino riceverà presto il messaggio se ti attacchi alle pistole. E aspettati più iniziativa e qualità mentre i tuoi figli crescono. Non dovresti ricordare a tua figlia a 8 anni di fare il suo letto – sa che deve essere compiuta prima di venire a fare colazione, ma ancora una volta, solo se imposti la regola e ti attenzioni. Dall’adolescenza, i bambini possono fare praticamente tutto il lavoro che puoi intorno alla casa, in più hanno più tempo ed energia. Aspettatevi di più e ne otterrete di più!

pagebreaktrue

Considerare lavoro scolastico e compiti a casa come parte della base per una buona etica del lavoro. Certo, tuo figlio potrebbe non essere affascinato dai suoi compiti di matematica, ma dovrebbe farlo senza problemi, in modo tempestivo e correttamente. Non sto suggerendo la perfezione in alcun modo, ma un buon sforzo e un’organizzazione sono ragionevoli per aspettarsi quando si tratta di responsabilità scolastiche.

Stai particolarmente attento con un ragazzo intelligente che riesce facilmente. Spesso i bambini molto brillanti scoprono di riuscire a scuola con pochissimo sforzo. Sfida questo bambino mettendolo nei programmi avanzati, se possibile, o fornisci un lavoro creativo per te stesso. I bambini dotati e immotivati ​​spesso trovano difficile affrontare l’occasione in cui si trovano in situazioni veramente difficili più avanti nella vita. E poiché non hanno dovuto lavorare duramente per i loro successi, spesso si arrendono facilmente quando sono frustrati.

Iniziare le faccende e le responsabilità all’inizio della vita. È molto più facile iniziare una buona abitudine con un bambino di 3 anni piuttosto che rompere una cattiva abitudine con un tredicenne. Decidi se tuo figlio dovrebbe ricevere un’indennità per svolgere le sue faccende. Dovrebbe essere data l’indennità per il completamento degli oggetti di uso quotidiano (prendere la sua stanza, mettere via il bucato) o dovrebbe essere per “extra” come il lavaggio della macchina o dei finestrini? Questa è una decisione individuale della famiglia che dovrebbe essere basata su ciò che credi insegna le migliori lezioni ai tuoi figli.

Incoraggia il volontariato. Gli studi confermano clamorosamente che aiutare gli altri – leggere gli anziani in una casa di cura, fare da babysitter ai bambini alla scuola domenicale, o servire cibo in una mensa locale – non solo avvantaggia gli altri ma sviluppa un senso di orgoglio nel volontario.

Aiuta il tuo adolescente ad ottenere un lavoro retribuito quando è il momento giusto. Nel considerare i lavori, assicurarsi che il luogo di lavoro sia un ambiente sicuro e che il lavoro non interferisca con le sue responsabilità scolastiche o dei compiti a casa. Discutete su come deve gestire il suo stipendio – mettendone un po ‘per acquisti futuri o responsabilità (assicurazione auto), mantenendo alcuni per la spesa settimanale. Quando un adolescente riceve uno stipendio, l’indennità di solito non è più necessaria.

Modella tu stesso un atteggiamento di lavoro positivo. Se lavori in casa, mostra orgoglio per le tue realizzazioni e come fornisci un ambiente piacevole per la tua famiglia. Se lavori fuori casa, condividi le tue esperienze, opportunità e approfondimenti con i tuoi figli. Fai loro vedere che una carriera non è solo lavoro, è un’opportunità per crescere, per accedere alla stabilità finanziaria, per incontrarsi e fare amicizia, ed è un posto interessante per essere.

Lascia che i tuoi figli lo vedano solo perché vuoi qualcosa, non lo capisci necessariamente. Condividete con loro i pro e i contro sull’acquisto di qualcosa a credito contro il risparmio e l’acquisto con denaro in futuro. Impara a tollerare la frustrazione di posticipare la tua gratificazione, ei tuoi figli seguiranno l’esempio.

PROSSIMA SETTIMANA: Sì, ci sono lieti fine

right / msnbc / Components / Photos / 040708 / 040708_layinglaw_vsmall1p.jpg1716100000right # 000000http: //msnbcmedia.msn.comRotale Books1PfalsefalseDa “Stabilire la legge: le 25 leggi della genitorialità per tenere i tuoi bambini in carreggiata, fuori dai guai, e (piuttosto molto ) Sotto controllo “, dal Dr. Ruth Peters. Copyright © 2002 di Dr. Ruth Peters. Tratto dal permesso di Rodale. Nessuna parte di questo estratto può essere riprodotta o ristampata senza autorizzazione scritta dall’editore.

Dr. Peters è uno psicologo clinico e collaboratore regolare di “Oggi”. Per ulteriori informazioni è possibile visitare il suo sito Web all’indirizzo www.ruthpeters.com. Diritto d’autore ©2005 di Ruth A. Peters, Ph.D. Tutti i diritti riservati.

NOTA: le informazioni contenute in questa colonna non devono essere interpretate nel senso di fornire una consulenza psicologica o medica specifica, ma piuttosto di offrire ai lettori informazioni per comprendere meglio la vita e la salute di se stessi e dei loro figli. Non intende fornire un’alternativa al trattamento professionale o sostituire i servizi di un medico, psichiatra o psicoterapeuta.