CEO di Apple Tim Cook: “Sono orgoglioso di essere gay”

L’amministratore delegato di Apple, Tim Cook, ha annunciato di essere “orgoglioso di essere gay” in una storia in prima persona pubblicata giovedì da Bloomberg Businessweek. Con il suo annuncio, diventa il primo amministratore delegato di Fortune 500 a uscire pubblicamente.

“Anche se non ho mai negato la mia sessualità, non l’ho nemmeno riconosciuto pubblicamente, fino ad ora. Quindi, voglio essere chiaro: sono orgoglioso di essere gay e considero l’essere gay tra i più grandi doni che Dio mi ha dato “, scrive Cook.

CEO di Apple Tim Cook: “Sono orgoglioso di essere gay”

Oct.30.201401:55

Anche se ha detto che molti dei suoi colleghi Apple conoscono l’orientamento sessuale, il saggio ha segnato il suo primo riconoscimento pubblico al tema.

Cook si è trasferito nel ruolo di chief executive nel 2011 per succedere al suo amico e fondatore di Apple, Steve Jobs, poco prima della sua morte.

L’editore Bloomberg Businessweek Josh Tyrangiel ha descritto Cook come una persona estremamente privata.

“Ha a lungo bilanciato il suo desiderio di essere privato e di fare il suo lavoro con quella domanda, cosa stai facendo per le altre persone”, ha detto Tyrangiel a OGGI. “Alla fine, ha deciso che valeva la pena sacrificare parte della sua privacy per uscire, se lui dicesse che il CEO di Apple è gay può aiutare gli altri.”

Nel saggio, Cook dice che non è stato facile uscire pubblicamente, ma fornisce spiegazioni dettagliate sul perché lo ha fatto: 

“Essere gay mi ha dato una comprensione più profonda di cosa significhi essere in minoranza e fornire una finestra sulle sfide che le persone di altri gruppi di minoranza affrontano ogni giorno. Mi ha reso più empatico, il che ha portato a una vita più ricca. A volte è stato duro e scomodo, ma mi ha dato la sicurezza di essere me stesso, di seguire la mia strada e di superare le avversità e il bigottismo, mi ha anche dato la pelle di un rinoceronte, che è utile quando sei tu “. re l’amministratore delegato di Apple. “

“Non mi considero un attivista, ma mi rendo conto di quanto ho beneficiato del sacrificio degli altri, quindi se sentire che il CEO di Apple è gay può aiutare qualcuno che fatica a venire a patti con chi è lui o lei, o portare conforto a chiunque si senta solo, o ispirare le persone a insistere sulla loro uguaglianza, allora vale la pena scambiare con la mia privacy “.

Mela CEO Tim Cook
CEO di Apple Tim CookRobert Galbraith / Oggi

“Parte del progresso sociale è capire che una persona non è definita solo dalla propria sessualità, razza o genere: sono un ingegnere, uno zio, un amante della natura, un pazzo del fitness, un figlio del Sud, un fanatico dello sport, e molte altre cose. Spero che le persone rispetteranno il mio desiderio di concentrarmi sulle cose a cui sono più adatto e il lavoro che mi dà gioia “.

All’inizio di questa settimana, Cook ha esortato il suo stato di origine dell’Alabama a fare di più per proteggere i diritti dei gay, dicendo che lo stato era “troppo lento sull’uguaglianza” per la comunità lesbica, gay, bisessuale e transgender.

Cook ha osservato nel suo saggio che Apple ha a lungo sostenuto i diritti umani, sottolineando il suo sostegno per un disegno di legge sull’uguaglianza dei luoghi di lavoro prima del Congresso e sforzi analoghi in California e Arizona. 

“Continueremo a lottare per i nostri valori e credo che qualsiasi amministratore delegato di questa incredibile compagnia, indipendentemente dalla razza, dal genere o dall’orientamento sessuale, farebbe lo stesso. Continuerò personalmente a difendere l’uguaglianza per tutte le persone fino a quando le dita dei piedi puntano verso l’alto. “

I social media hanno reagito rapidamente, chiamando Cook come un modello per giovani e dirigenti aziendali:  


Segui lo scrittore di TODAY.com Eun Kyung Kim su Twitter.