Non rovinare il tuo budget acquistando auto distrutta

Può essere terribilmente spaventoso là fuori in terra per comprare auto.

Ogni anno migliaia di persone acquistano involontariamente veicoli che sono stati gravemente danneggiati in incidenti. Non è troppo difficile per i ricostruttori senza scrupoli riparare rapidamente tali veicoli e generare profitti spostandoli verso acquirenti ignari.

Persino le auto e i camion che sembrano veri “bignè” possono nascondere danni seri – e i titoli dei veicoli potrebbero non indurti in quel particolare chiave.

Come puoi proteggerti? Continuare a leggere.

1. Capire cosa succede ai veicoli “totalizzati”. Se un’auto o un camion sono danneggiati così tanto che il costo delle riparazioni supera il suo valore, le compagnie assicurative dichiarano in genere che il veicolo è una perdita totale e pagano una richiesta al proprietario. Quindi molti assicuratori vendono i veicoli totalizzati nelle aste di salvataggio. A volte i veicoli vengono acquistati per le loro parti o materiali di scarto; in altri casi, vengono recuperati dai ricostruttori o dai concessionari che assumono i ricostruttori.

2. Controlla il titolo del veicolo. Rivela il passato della macchina o del camion con le parole “titolo di salvataggio” o un’altra espressione simile, come “parti solo”, “non ricostruibile” o “scarto”? Se è così, questo è un segno di un incidente passato. In caso contrario, non dare per scontato che sei ancora completamente fuori dal bosco. Quelle parole appaiono sui titoli che le compagnie di assicurazione consegnano alle aste di salvataggio, ma non è difficile per coloro che operano nel settore della ricostruzione a mala pena regolamentato rimuoverle. Un modo per farlo è portare il veicolo in uno stato diverso e registrarlo di nuovo.

3. Chiedere al venditore il punto in bianco. Il modo più semplice per scoprire se l’auto è stata in un incidente è chiedere. Purtroppo, però, il venditore potrebbe non essere in prima linea con te. Tuttavia, prendere l’abitudine di porre questa domanda in modo chiaro e diretto.

4. Vai da un meccanico. Ogni volta che acquisti un’auto usata, è importante che il veicolo venga ispezionato a fondo da un meccanico, idealmente un meccanico con un background nella riparazione delle collisioni. Anche se sei preoccupato per il costo, verifica comunque l’ispezione. Ne vale la pena! Spiega il tuo desiderio di sapere se questo veicolo sia mai stato coinvolto in un incidente.

5. Conoscere il valore e le limitazioni delle relazioni sulla storia del veicolo. Non è mai una cattiva idea ottenere un rapporto sulla storia del veicolo attraverso il servizio AutoCheck di CARFAX o Experian Automotive. Tali rapporti possono rivelare bandiere rosse importanti e indicanti. Basta essere consapevoli che un rapporto pulito non garantisce che la cronologia del veicolo sia effettivamente pulita. Numerosi problemi non vengono segnalati alle agenzie governative e gli enti governativi non segnalano sempre problemi noti a CARFAX o AutoCheck. Di nuovo, niente batte una vera ispezione da parte di un meccanico esperto.

6. Fai i tuoi stessi controlli. Non devi essere un esperto del settore automobilistico per regalarti una buona volta l’auto. Il lavoro di vernice può essere il segno rivelatore più ovvio che il veicolo è stato in un relitto. Controllare se il colore della vernice e la finitura sono uniformi dappertutto, e cercare eventuali “overspray” di vernice su guarnizioni cromate, trim o in gomma. Consumer Reports raccomanda di cercare anche altri segnali, tra cui: parafanghi disallineati; Adesivi CAPA (Certified Automotive Parts Association) su qualsiasi parte, che possono indicare un recente lavoro di riparazione delle collisioni; sottosmalto fresco su pozzi ruota, telaio o motore; porte, cofani o baule che non si chiudono correttamente; ammaccature nei componenti strutturali; tubi o condutture del carburante aggraffati o danneggiati.

7. Che dire degli airbag? Controllare se l’indicatore air-bag del cruscotto si accende momentaneamente quando l’auto viene avviata e poi si spegne. (Questo è ciò che dovrebbe accadere!) Se non si accende affatto – o se lampeggia in modo divertente o rimane sempre – potrebbe indicare un problema con il sistema air-bag. Ad esempio, l’airbag potrebbe essere stato sostituito in modo errato dopo un incidente o semplicemente non sostituito affatto. È possibile eseguire la scansione degli air bag al momento dell’ispezione del veicolo e questo generalmente rivela eventuali malfunzionamenti.

8. Stare lontano dai veicoli più recenti che sono stati sommati e ricostruiti. Se una compagnia di assicurazioni ammonta a una nuova auto costosa, il danno deve essere grave. E non sarà necessario alcun controllo di sicurezza dopo che è stato ricostruito, rendendo difficile per te sapere come e dove il ricostruttore potrebbe aver tagliato gli angoli. A meno che tu non sappia e non ti fidi del meccanico che ha fatto il lavoro, è meglio evitare un veicolo del genere se sai che è stato ricostruito.

9. Un’auto più vecchia potrebbe essere OK. Può essere facile per una vecchia auto di basso valore essere considerata una perdita totale da una compagnia di assicurazioni, anche se il danno non è stato troppo ampio. Scopri tutto ciò che puoi su che tipo di danno si è verificato prima di prendere una decisione.

10. Sapere dove girare. Se pensi di aver acquistato un relitto ricostruito a tua insaputa, puoi contattare il dipartimento affari dei consumatori dello stato o l’ufficio del procuratore generale per segnalare il tuo problema e scoprire se sono state violate leggi statali. Per trovare le informazioni di contatto per il tuo stato, clicca qui. È inoltre possibile visitare il sito Web dell’Associazione nazionale degli avvocati dei consumatori e perseguire l’assistenza legale qualificata, se necessario.

fonti: