Gary Condit parla di Chandra Levy, 15 anni dopo il suo omicidio

Parlando per la prima volta dalla scomparsa e dall’omicidio dello stagista governativo Chandra Levy ha portato alla fine della sua carriera politica, l’ex membro del Congresso Gary Condit insiste che non ha mai avuto una relazione stretta con lei.

Al momento della scomparsa di Levy nel 2001, Condit ha negato ogni coinvolgimento ed è stato rapidamente licenziato come sospetto dagli investigatori. Ma c’era la speculazione dei media che il membro del Congresso californiano avesse una relazione con il tirocinante di 24 anni.

A 15 anni dall’omicidio di Chandra Levy, Gary Condit parla al Dr. Phil

Oct.26.201603:57

Condit, 68 anni, scrive dello scandalo nel suo nuovo libro, “Actual Malice”. Ha anche parlato con il Dr. Phil McGraw di Levy in un punto che andrà in onda giovedì sullo show “Dr. Phil”. McGraw ha offerto a Joe Fryer un’anteprima su OGGI mercoledì.

“Gary Condit vorrebbe che dicessi questo: non si sente come se fosse la vittima in questo”, ha detto McGraw a Fryer. “Sente che Chandra Levy e la famiglia Levy ne sono vittima”.

RELATIVO: internato assassinato di D.C. I genitori di Chandra Levy provano ancora “tremenda tristezza” 15 anni dopo

Nel maggio 2002, i resti di Levy furono trovati nel Rock Creek Park a Washington, DC. La sua morte fu decretata un omicidio.

Condit, che ha perso la sua candidatura per la rielezione di House nello stesso anno, ha sostenuto che lui e Levy si conoscevano a malapena al di fuori del lavoro.

“L’ho vista una volta fuori dall’ufficio, in un ristorante e una volta è arrivata dal mio condominio”, ha detto Condit della loro relazione. “Una volta, forse due volte, ma ancora una volta, voglio chiarire che non c’è niente di strano in qualcuno che viene il mio condominio – un sacco di gente ha fatto, quindi le persone hanno fatto alcune speculazioni su ciò che significa qualcosa di speciale. “

I genitori di Chandra Levy parlano del rimorso, del nuovo processo per l’assassino della figlia

May.03.201604:26

Ha anche affermato che la polizia ha frainteso la sua relazione con Levy.

“Stavano cercando di creare qualcosa da tutto ciò che potevano”, ha detto.

Dopo la scomparsa di Levy, la zia ha detto ai giornalisti che Levy le ha confidato di avere una relazione con Condit e di averle dato diversi regali, tra cui cioccolatini Godiva e un braccialetto d’oro.

Condit disse a McGraw che spesso teneva doni nel suo ufficio e che le aveva regalato un braccialetto d’oro, ma non era un gesto romantico.

CORRELATO: colpo di scena shock del caso di Chandra Levy: accuse contro l’assassino accusato caduto

“Chandra è entrata nel mio ufficio, lei aveva un regalo per me, che era cioccolatini, e ho aperto la porta, ho raggiunto e ho detto:” Ne abbiamo uno per te dall’ufficio. Ti stai diplomando, stai ricevendo il tuo padrone grado, (I’m) davvero orgoglioso di te, ” ‘Condit ha detto a McGraw.

Le insinuazioni su una storia d’amore particolarmente preoccupato Condit perché ha detto che è stato colui che ha lanciato l’inchiesta sulla sua scomparsa. Ha detto di aver ricevuto una telefonata da suo padre, che era preoccupato per la sua ubicazione.

“Sapeva che ero il suo membro del Congresso e che era venuta in ufficio, e che non aveva altri collegamenti a Washington, così mi ha chiamato”, ha detto Condit. “Mi ero impegnato con la dottoressa e la signora. Levy che farei di tutto per coinvolgere la polizia “.

Nel 2010, Ingmar Guandique, che stava già scontando la violenza sessuale, fu incriminato e dichiarato colpevole dell’omicidio di Levy. Tuttavia, dopo che un nuovo processo è stato ordinato quest’anno, i pubblici ministeri hanno lasciato cadere le accuse, dicendo che non potevano più dimostrare il caso al di là di un ragionevole dubbio.

“E il lavoro incompiuto è che nessuno è attualmente ritenuto responsabile per quello che è successo a Chandra Levy, e questo è doloroso per (Condit),” ha detto McGraw..

Ora un consulente politico, l’ex membro del Congresso californiano ha deciso di parlare adesso per l’esortazione dei suoi figli e perché si sente come “condannato in tribunale”, ha detto la McGraw..

“(Condit) ritiene che ci sia un grande numero di prove conosciute da un piccolo gruppo di persone che lo fa scagionare”, ha detto McGraw a Fryer.

Segui lo scrittore di TODAY.com Scott Stump su Twitter.