I paracadutisti in collisione aerea hanno catturato la telecamera: saliremo di nuovo

Nove paracadutisti hanno fatto un incredibile ritorno sulla terra dopo una terrificante collisione tra due aerei che ha fatto esplodere un aereo in fiamme.  

OGGI Martedì, come il filmato esclusivo della loro straziante esperienza suonata nello Studio 1A, hanno detto a Matt Lauer che il disastro non li ha scoraggiati: salteranno di nuovo. 

La scena infuocata, che si svolse a 12.000 piedi nell’aria sopra il Wisconsin il sabato sera, fu catturata da cinque telecamere indossate dai sommozzatori mentre venivano lanciate in aria. 

skydivers
Oggi

I due velivoli monomotore erano in posizione per una manovra chiamata tuffo di tracciamento, con uno che seguiva da vicino l’altro.

“Il sole si stava preparando a tramontare, era il nostro ultimo carico del giorno”, ha detto a NBC News Mike Robinson, uno dei subacquei. “E ‘stato un momento perfetto per stare in cielo.”
“All’epoca era così lento,” disse Patricia Roy su OGGI dei momenti prima che il secondo aereo si schiantasse contro il suo. “Sembra che si stia avvicinando, avvicinando, avvicinando e all’improvviso abbia cliccato come, ‘Questo è troppo vicino.’ L’impatto mi ha appena respinto. “

Il filmato, concesso in licenza esclusivamente da NBC News, mostra i ponticelli che atterrano sul terreno, uno per uno, scossi ed emotivi ma non feriti, e saltano su un camion per raccogliere gli altri. 

skydivers
Oggi

Tutti i paracadutisti aprirono i loro scivoli e sbarcarono sani e salvi; anche il pilota del primo aereo è uscito vivo usando il suo paracadute di emergenza. 

Tutto ciò che rimaneva era che Blake Wedan sbarca il secondo aereo, cosa che fece, in modo sicuro, anche se c’erano danni all’elica e all’ala. 

Mentre atterra sulla pista, i subacquei a terra vengono ascoltati applaudendo nel filmato. 

“Inizialmente, supponevo che Blake fosse morto perché non sentivamo volare l’aereo”, ha detto Patricia Roy. “Normalmente è piuttosto forte, e non ho sentito affatto volare l’aereo, è come,” Oh mio Dio, è vivo, è fantastico. ” È come, ‘Non rovinare tutto adesso, amico.’ ” ‘

“È una specie di barzelletta ora, ma in realtà era uno dei miei atterraggi migliori”, ha detto Wedan a Lauer. 

Pilota di paracadutisti dopo la collisione in aereo: “Fuori!”

Nov.05.201306:22

“E ‘stato spiacevole”, ha detto Daniel Chandler, che era incastrato tra i due aerei e quasi è entrato in collisione con un’elica che lo ha inseguito in aria. “Non ho avuto il tempo di reagire … Il suono dietro di me, non lo dimenticherò mai. E quello che potevo fare era cercare di rimanere in avanti e provare a non muoverti perché sapevo che avrei vissuto dove ero, o ho pensato che potevo. “

Amy Olson ricorda Wedan che urla “Vai!” ai sommozzatori rimasti sull’aereo, ordinandoli di saltare. “Probabilmente è il peggiore, lo sentivo urlare”, ha detto tra le lacrime. “È piuttosto grezzo.” 

“Non appena sono stato buttato giù ero di nuovo sulla terra”, ha detto Lanaya Bonogofsky. “Ho appena visto la grande esplosione di fiamme e l’ala andare.”

Guarda l’incidente aereo dei paracadutisti da 5 angoli

Nov.05.201300:41

Barry Sinnex ha inseguito l’aereo mentre era in caduta libera a mezz’aria per assicurarsi che il pilota fuggisse. “Ho visto l’aereo saltare in fiamme e sapevo che il pilota era ancora lì”, ha detto a Lauer. “Tutti gli altri avevano i paracadute, quindi erano un po ‘da soli, quindi ho inseguito l’aereo, penso anche a Dan, è venuto con me, abbiamo inseguito l’aereo per vedere se il pilota fosse uscito. Ho fatto in modo che il pilota fosse in grado di aprire il paracadute perché era uno studente. “

Skydiver
Oggi

Lauer chiese al gruppo chi tra loro sarebbe saltato di nuovo da un aereo. Ogni singolo sub ha alzato le mani. 

“Questo è solo quello che siamo”, ha detto Sinnex. 

“Ho più paura dei ragni”, ha detto Bonogofsky. 

Wedan ha detto a Lauer di non aver notato alcun problema con l’aereo prima della collisione. “Tutto era esattamente come avrebbe dovuto essere”, ha detto. 

La causa dell’incidente è sconosciuta, secondo la Federal Aviation Administration. Gli aerei erano di proprietà di Skydive Superior.

“Pensiamo sempre a questo”, ha detto Daniel Chandler, uno dei subacquei che è un pilota ma non volava quel giorno. “Fa parte del nostro addestramento iniziale al volo.Per tutti i miei piloti di Skydive Superior, c’è un motivo per cui facciamo gli allenamenti che facciamo, ho parlato loro delle possibilità che queste cose accadano e passiamo attraverso queste procedure. la prima volta che abbiamo mai dovuto prendere in considerazione l’idea di usarli e ringraziare Dio per gli scivoli pilota. “

Skydiver
Oggi

Il messaggio di Chandler ai futuri saltatori: non aver paura.

“Quello che facciamo è sicuro e ci alleniamo per questo”, ha detto a Lauer. 

Eppure, è grato.

“È importante ricordare che ci sono incidenti che sono accaduti molto recentemente dove i saltatori non erano abbastanza fortunati da andarsene”, ha detto. “Siamo estremamente grati che siamo sopravvissuti e auguriamo alla nostra comunità di paracadutisti tutta la sicurezza che abbiamo avuto, tutta la fortuna che abbiamo avuto.”

Più della storia di sopravvivenza dei subacquei e dei piloti andrà in onda su Dateline NBC la prossima settimana. 

Con Tracy Connor, NBC News