Il veterano che ha compiuto la morte desidera vedere il nuovo film “Star Wars” è passato

Ron Villemaire, un veterano militare la cui comunità si è riunita per soddisfare il suo desiderio di morte di vedere “Star Wars: The Last Jedi”, è morto a 69 anni dal cancro al colon.

UN dying man's wish was see the new
Ron Villemaire è morto a 69 anni dopo che la sua comunità locale ha aiutato a realizzare il suo desiderio di vedere l’ultimo film di “Star Wars”. Jeffrey Hastings

Un appassionato fan di “Star Wars”, Villemaire è stato in grado di vedere l’ultima puntata del franchise il mese scorso grazie all’aiuto dei vigili del fuoco locali del New Hampshire, che hanno risposto a una telefonata e lo hanno trasportato in un cinema.

Il veterano della 24a aeronautica militare è morto lunedì. Sua figlia, Elizabeth Ngo, ha condiviso le notizie su Twitter, definendo suo padre uno “straordinario padre e migliore amico”.

“Mi sento davvero fortunato che così tante persone siano state toccate dalla storia di mio padre,” ha scritto su Twitter Ngo mercoledì. “Era un uomo straordinario e sarà sempre con me. Ora è uno con la forza. “

Inizialmente Ngo aveva comprato i biglietti per vedere “Star Wars: The Last Jedi” con suo padre quando uscì all’inizio di dicembre. Ma Villemaire ha avuto il cancro al colon in stadio 4 e ha avuto difficoltà a stare seduto.

UN dying man's wish was see the new
A Villemaire si unì un ospite speciale al cinema. Jeffrey Hastings

Ngo ha postato un tweet per chiedere aiuto, usando l’hashtag #RonsLastJedi.

I dipartimenti dei vigili del fuoco di Bedford e New Boston risposero portando Villemaire in ambulanza in un cinema locale e trasferendolo in un letto d’ospedale per guardare il film.

Il superfan malato, ma allegro, era affiancato da persone vestite da personaggi di “Star Wars” insieme alla sua famiglia e ai suoi amici.

Villemaire è sopravvissuto da sua figlia, genero e due sorelle.

Le star di “Star Wars” compaiono in Forza per la premiere di ‘Last Jedi’

Dec.11.201700:37

Segui lo scrittore di TODAY.com Scott Stump su Twitter.