Madre dello studente ucciso Blaze Bernstein: “Ho perso il dono più prezioso”

I genitori di un giovane trovato ferito a morte vicino alla sua casa in California stanno parlando del loro figlio, sperando di trasformare la loro tragedia personale in un movimento per aiutare gli altri bisognosi.

Blaze Bernstein, 19 anni, stava visitando i suoi genitori durante la pausa invernale dall’Università della Pennsylvania quando è scomparso all’inizio di questo mese dopo essere partito per incontrare gli amici. Un ex compagno di scuola del liceo è stato accusato mercoledì nella sua morte.

I genitori dell’uccisione dello studente UPenn Blaze Bernstein parlano chiaro

Jan.18.201803:43

I genitori di Blaze dicono che si rifiutano di concentrarsi su potenziali motivi per l’omicidio del figlio, incluso il suggerimento che è stato ucciso per essere gay.

“Lo abbiamo celebrato, tutto su di lui. Volevamo che si sentisse come se potesse essere aperto in ogni parte della sua vita “, ha detto Jeanne Pepper Bernstein a Natalie Morales di TODAY. “Volevamo che arrivasse naturalmente in un posto confortevole. E lui stava arrivando. Stava per arrivare. “

Jeanne e suo marito Gideon vogliono concentrarsi sulla vita vissuta da Blaze e sulle passioni che ha condiviso con la sua famiglia, come viaggiare e cucinare. Infatti, Blaze ha mostrato le sue abilità culinarie la sera del 2 gennaio, quando tutta la famiglia si è riunita per una cena.

“Abbiamo avuto i nonni lì. Tutti i miei figli erano riuniti sotto lo stesso tetto e Blaze ha cucinato un bellissimo pasto per tutti noi da mangiare “, ha detto Jeanne.

Dopo cena, Blaze uscì per incontrare gli amici. Non è mai tornato.

Fiammata Bernstein
Blaze Bernstein ha riferito che è scomparso il 3 gennaio.Famiglia Bernstein

I suoi genitori si sono resi conto che qualcosa non andava la mattina successiva.

“Dovevamo stare insieme quel giorno e lui non era in casa”, disse Jeanne.

Otto giorni dopo, la polizia ha scoperto il corpo di Blaze, pugnalato più di 20 volte, sepolto in una fossa poco profonda in un parco vicino alla casa di Bernstein.

“Ho perso mio figlio. Ho perso il regalo più prezioso “, ha detto Jeanne.

Fiammata Bernstein's parents
Gideon e Jeanne Bernstein discutono onorando la memoria del loro figlio, Blaze.OGGI

Le autorità hanno accusato il compagno di classe di Blaze, ventenne Samuel Woodward, con omicidio, ma hanno detto che continuano a indagare per determinare se verranno addebitate ulteriori spese.

“Stiamo cercando quelle prove e se e quando lo troveremo, modificheremo le accuse e le archivieremo”, ha detto il procuratore distrettuale della contea di Orange, Tony Rackauckas..

Woodward è detenuto senza cauzione. Il suo avvocato ha detto che il sospetto proviene da una buona famiglia che ha anche sofferto della tragedia.

Uomo accused of murdering Blaze Bernstein
Samuel Woodward, 20 anni, è stato accusato dell’omicidio del suo ex compagno di scuola, Blaze Bernstein.OGGI

I Bernstein hanno rifiutato di parlare delle indagini, dicendo che non aiuterà a riportare il loro figlio.

“Se parliamo di queste cose ora, allora questo giovane non otterrà un processo equo. E lo voglio per tutti noi “, disse Jeanne. “Voglio che il sistema legale funzioni. Sono un avvocato. Lo apprezzo. “

Invece di sguazzare nella loro perdita, i Bernstein stanno cercando di trovare modi per mantenere in vita la memoria del loro figlio.

“Non so perché abbiamo avuto il compito di dover passare attraverso questo e perdere il nostro bambino, ma ho detto a Jeanne che voglio sfruttare al meglio questo”, ha detto Gideon.

I genitori dello studente di UPenn Blaze, Blaze Bernstein, parlano chiaro; arresto fatto

Jan.17.201802:43

La coppia ha iniziato un movimento #DoGoodForBlaze per ispirare bene e aiutare a proteggere altri bambini.

“Questa è stata l’ispirazione, è la storia e il tentativo di trasformarlo in qualcosa che potrebbe essere magico”, ha detto Gideon, aggiungendo: “Questa è una storia di speranza per il futuro derivante da una tragedia che nessuno vorrebbe mai su il loro peggior nemico. “

La coppia è stata sopraffatta e toccata dal sostegno fornito dalla propria comunità.

“Mi ricorda che le persone sono brave. E le persone si preoccupano davvero l’una dell’altra “, ha detto Jeanne.