Malala Yousafzai rivela perché andare al college la rende un po ‘ansiosa

Malala Yousafzai ha scritto un bestseller di memorie, è stata nominata una delle persone più influenti del mondo TIME per tre anni di fila ed è la più giovane destinataria del Nobel per la pace..

Quindi non sorprende che l’attivista educativa femminile di 20 anni non sia scoraggiata dalla sfida più difficile che abbia mai dovuto superare: sopravvivere a una pallottola in testa.

“Non penso mai che sia successo a me perché, in primo luogo, non ricordo l’incidente, che è buono in un certo senso”, ha detto a Savannah Guthrie di TODAY. “E in secondo luogo, non voglio pensarci perché sto andando avanti.”

Malala Yousafzai si apre all’università e al suo nuovo libro per bambini

Oct.18.201704:34

Nell’ottobre del 2012, Malala, come è conosciuta al mondo, è stata scelta da un sicario mascherato talebano che si è imbarcato sul suo scuolabus in Pakistan e le ha sparato alla testa, a malapena perdendo il suo cervello.

La sparatoria era un tentativo dei talebani di mettere a tacere qualcuno che aveva sfidato un divieto che proibiva alle ragazze di frequentare la scuola. Malala ha anche parlato della vita restrittiva per donne e bambini attraverso post di blog che aveva scritto in modo anonimo quando aveva 11 anni e viveva a Mingora, una città pakistana nel distretto dello Swat controllato dai talebani.

“I talebani volevano che le ragazze non fossero indipendenti, non fossero se stesse, non ottenessero alcun lavoro come diventare un medico o un ingegnere o un insegnante, e io non potevo accettarlo”, ha detto. “Non potevo immaginare una vita limitata alle quattro mura di casa mia e non essere mai me stesso.”

Malala Yousafzai
Malala Yousafzai ammette a Savannah Guthrie che è “abbastanza nervosa” per l’inizio dell’università alla Oxford University.
OGGI

Invece di essere messo a tacere dalle riprese degli scuolabus, Malala ne fu incoraggiato. Dopo l’attacco, Malala si trasferì in Inghilterra con la sua famiglia. Ha continuato a scrivere ea parlare della situazione delle ragazze nel suo paese d’origine.

All’età di 17 anni, ha frequentato la classe di chimica quando ha saputo di aver ricevuto il Premio della Pace 2014, diventando il più giovane premio Nobel mai.

In questi giorni Malala sta affrontando la sua ultima sfida: il college. Dopo essersi diplomata la scorsa primavera, ora è studentessa all’Università di Oxford.

Andare al college è una pietra miliare che l’ha lasciata un po ‘ansiosa ma anche, in vero spirito Malala, ottimista.

“Sono piuttosto nervoso perché sarà un nuovo posto in cui vivere, la prima volta senza genitori, quindi uscirò da casa mia e vivrò nell’alloggio e incontrerò nuove persone”, ha detto. “E quindi penso che sarà una grande opportunità.”

Malala Yousafzai
Malala Yousafzai dice che il suo nuovo libro affronta le sue riprese in un modo che non è “un grande shock per i bambini”. Descrive anche l’evento come “un attacco all’educazione”.
OGGI

Mentre Malala lavora per superare gli esami e sopravvivere al suo primo anno, incoraggerà anche altre ragazze a condividere i suoi obiettivi. Ha appena pubblicato un nuovo libro sulla sua vita, “Malala’s Magic Pencil”, che ha detto che è stato un passo naturale per lei dal momento che aveva già scritto un libro di memorie per lettori adulti.

“Era giunto il momento per me ora di raccontare la mia storia ai bambini più piccoli. E penso che il modo migliore per farlo sia scrivere un libro illustrato “, ha detto.

Malala ha detto che spera che il libro ispiri i bambini a “trovare la loro magia”.

“La magia è la loro voce, nelle loro parole, nei loro scritti”, ha detto. “Dovrebbero sognare oltre i limiti e credere che ci sia della magia in loro.”

Malala Yousafzai sorprende gli studenti delle scuole superiori di Denver

Oct.22.201600:21

OGGI ha relazioni di affiliazione, quindi potremmo ottenere una piccola quota delle entrate dai tuoi acquisti. Gli articoli sono venduti dal rivenditore, non da OGGI. Tutti i prezzi sono soggetti a modifiche e gli articoli potrebbero essere venduti in base all’inventario del commerciante.