McKayla Maroney, che racconta gli abusi sessuali, chiama l’ex medico della ginnastica USA un “mostro”

La ginnasta olimpica McKayla Maroney ha definito l’ex medico di ginnastica USA Larry Nassar un “mostro di un essere umano” in una drammatica affermazione personale letta in tribunale da un avvocato giovedì, il terzo giorno dell’udienza di condanna di Nassar per abuso sessuale.

Maroney, una delle oltre 100 donne e ragazze si aspettava di parlare durante l’udienza di questa settimana, condividendo dettagli strazianti di essere molestato da Nassar, che a novembre si è dichiarato colpevole di sette capi di primo grado di contatto sessuale criminale con ragazze minorenni nel Michigan.

NOI. gymnasts 2012
Maroney faceva parte della squadra di ginnastica degli Stati Uniti durante le Olimpiadi estive 2012 a Londra, dove la squadra ha vinto l’oro. Indicato qui da sinistra a destra, Jordyn Wieber, Gabrielle Douglas, McKayla Maroney, Alexandra Raisman e Kyla Ross alzano la mano durante la cerimonia di premiazione il 31 luglio 2012.Gregory Bull / AP

“Ricordo di aver guardato le Olimpiadi del 2004. Avevo 8 anni e mi sono detto che un giorno avrei indossato quel body rosso, bianco e blu e avrei gareggiato per il mio paese … L’ho fatto. Sono arrivato lì, ma non senza un prezzo “, ha scritto Maroney, 22 anni, che non era presente all’udienza.

La medaglia d’oro, che per primo rivelò ad ottobre che Nassar la molestava, disse quando incontrò l’ex dottore: “Mi fu detto di fidarmi di lui, che avrebbe trattato le mie ferite e reso possibile che io raggiungessi i miei sogni olimpici”.

I compagni ginnasti Aly Raisman e Gabby Douglas hanno fatto accuse simili contro Nassar. E all’inizio di questa settimana, Simone Biles ha detto che anche lei era stata una vittima.

Nassar ha iniziato a insultare sessualmente l’atleta quando aveva “13 o 14 anni” e le ha detto che quello che stava facendo era “un trattamento medico necessario che si era esibito sui pazienti da oltre 30 anni”.

McKayla Maroney
Gymnast McKayla Maroney nel 2015Tommaso Boddi / Getty Images

L’abuso “non è finito finché non ho lasciato lo sport”, ha scritto Maroney.

“Sembrava che dovunque e dovunque quest’uomo potesse trovare la possibilità, venivo” trattato “. È successo a Londra prima che la mia squadra e io avessimo vinto la medaglia d’oro, ed è successo prima che io conquistassi la mia medaglia d’argento.Per me, la notte più spaventosa della mia vita è accaduta quando avevo 15 anni. squadra per arrivare a Tokyo, mi aveva dato un sonnifero per il volo, e la prossima cosa che so, ero tutto solo con lui nella sua camera d’albergo per ottenere un ‘trattamento’, ha rivelato.

Le vittime si confrontano con l’ex medico della squadra di ginnastica Larry Nassar in tribunale

Jan.17.201804:14

“Pensavo che sarei morto quella notte”, ha scritto.

Maroney aveva parole taglienti per la Michigan State University, la ginnastica USA e il Comitato olimpico degli Stati Uniti per non aver indagato su Nassar prima.

“Se la Michigan State University, la ginnastica americana e il comitato olimpico statunitense avessero prestato attenzione a nessuna delle bandiere rosse nel comportamento di Larry Nassar, non l’avrei mai incontrato, non sarei mai stato ‘trattato’ da lui, e non avrei mai voluto stato abusato da lui “, ha scritto.

Per quanto riguarda la sentenza dell’ex dottore, Maroney era chiaro nella sua dichiarazione: “Larry Nassar merita di passare il resto della sua vita in prigione”.