5 errori d’amore che ti tengono single

Stanco delle prime date che non risultano nelle relazioni? Malato di rincorrere ragazzi che chiaramente non sono pronti a commettere? Se hai fatto uno sforzo totale per trovare la tua partita con scarso successo, forse è il momento di ripensare il tuo approccio alla ricerca del vero amore. Qui troverai cinque errori comuni che le donne compiono nel gioco di appuntamenti. Se uno o due suonano familiari, non picchiarti. Devi solo riconoscere che ti meriti di meglio e impegnarti a fare un cambiamento per sempre.

1. Se pensi che l’amore non ti troverà mai, non lo farà. Ricevo molti messaggi sulla commissione Dating Doyenne da donne le cui delusioni romantiche li hanno lasciati convinti che ci sia qualcosa di intrinsecamente sfavorevole nei loro confronti. Dicono cose come: “Chi mi vorrebbe comunque? Sono sicuro che finirò da solo.”

Ovviamente queste donne sono degne d’amore come te e io. (Sì, siamo degne!) Ma sono venute giù con qualcosa di così terribile che può tenerle sole per gli anni a venire: profezia che si autoavvera, o SFP. SFP non è contagioso ma farà in modo che le date potenziali vadano nella direzione opposta. È una malattia insidiosa. Fisicamente, lascia il sofferente intatto. Ma più uno va in giro dicendo: “Non troverò mai l’amore”, maggiori saranno le probabilità che l’aspettativa si avveri. Al contrario, i pensieri più soleggiati – “Sono una persona così bella e felice che sono destinato a trovare l’amore” – il sunnier la previsione per il suo futuro romantico.

Se sei tra quelli che lanciano troppe feste di pietà per se stessa, datti da fare: inizia un diario. Ogni giorno scrivi qualcosa di amabile su di te. Sarà più facile con il tempo. Puoi anche prendere in considerazione la possibilità di chiamare o inviare via e-mail alcuni amici intimi o parenti, in modo che possano condividere le ragioni per cui ritengono che un uomo sarebbe fortunato ad averti. Livello con loro sul motivo per cui stai facendo questa richiesta, e saranno probabilmente felici di aiutare. Ogni volta che un pensiero negativo minaccia di invadere la tua mente, sostituiscila con una positiva.

2. Calcia l’abitudine del cattivo ragazzo. Notizie flash: i bravi ragazzi non hanno fatto la fine dell’8-track. Esistono alla rinfusa. Il trucco sta imparando a riconoscere e a volere un uomo di valore. “Per anni sono stato attratto da ragazzi la cui missione era di ferirmi”, dice Adelle Harris, amante riformata per il ragazzo cattivo, 32 anni, designer di Chicago. “Sarebbe stato ovvio fin dall’inizio, non avrebbero mai chiamato quando avrebbero detto che sarebbero stati costantemente presi in stupide bugie, hanno detto che mi amavano, e poi hanno cercato con le altre donne di sedurre il mio migliore amico. ” Durante questi anni, Adelle continuava a inveire che le sue date erano il meglio di una brutta storia: nessun uomo poteva essere gentile o fedele. Poi ha assistito al matrimonio di un cugino. “Lo sposo di Naomi, Rick, era l’uomo più dolce del mondo, ovviamente adorava mio cugino e viveva per farle piacere”, dice Adelle. “Vedendo la luce dolce e amorevole nei suoi occhi, ho giurato che un giorno avrei incontrato un uomo che mi avrebbe guardato come se fossi un tesoro.”

Adelle ha preso una pausa di appuntamenti e ha fatto alcune riflessioni sulla radice della sua ossessione per i cattivi ragazzi. “Mio padre era un tipo di vita da festa, ma come marito e padre era freddo e indifferente”, ammette. “Se n’è andato per sempre quando avevo 10 anni. Dopo di ciò, le poche volte in cui l’avrei visto avrei praticamente fatto le ruote per conquistare la sua attenzione. Quando ero abbastanza grande per avere un fidanzato, ho iniziato metaforicamente uscire con mio padre. Mi sono reso conto di quello che stavo facendo, ho iniziato a vedere l’appello di ragazzi che non erano così appariscenti o inaffidabili, ragazzi che erano capaci di prendersi cura di loro “.

Oggi Adelle è fidanzata con un tipo di Rick. “Non posso credere di aver sprecato tutto quel tempo con uomini che mi hanno trattato come se fosse sporco”, dice. “Ma ne è valsa la pena, immagino perché è così infine mi ha insegnato ad apprezzare veramente un brav’uomo. “

3. Ripeti dopo di me: l’amore non è sinonimo di guinzaglio. Quando Gina Thomas, una ventinovenne art director della rivista Manhattan, si fidanzò, sembrava un sogno diventato realtà. Nelle sue fantasie lei e il suo fidanzato Bill avrebbero fatto tutto insieme. Bill aveva una definizione diversa. “Una volta che ci siamo trasferiti insieme ho pensato che Bill avrebbe tagliato i giochi di poker bisettimanali con i ragazzi e le serate occasionali dopo il lavoro”, dice Gina. “Il nostro lavoro ci ha lasciato poco tempo libero, non avremmo dovuto sprecarlo per altre persone”.

Il desiderio del tuo partner di stare con te 24 ore su 24, 7 giorni su 7 non è realistico o equo, ma come Gina molte donne si sentono abbandonate o non amate se la loro altra metà ha bisogno (per esempio di cameratismo maschile o solitudine occasionale) che non può essere soddisfatta dalla relazione.

L’insicurezza e il bisogno di Gina l’hanno portata a far sentire Bill come se fosse agli arresti domiciliari. E non importa quanto sia raffazzonato il carcere, alla fine un prigioniero vuole essere liberato. I due si dividono.

Le coppie più felici permettono a ciascun altro di respirare. Più le loro vite sono dinamiche (in termini di lavoro, hobby, amici), più dovranno condividere l’una con l’altra quando si incontreranno.

4. Non commettere infedeltà emotiva. È vitale che il tuo partner sia qualcuno che tratti con cortesia e gentilezza. Se racconti tutte le tue barzellette e storie “brutte” preferite a un amico o un collega di sesso maschile, cosa ti resterà quando tornerai a casa dal tuo tesoro? Può sembrare pazzesco, ma c’è un premio per il tempo e l’energia di una persona – ce n’è così tanto da girare – e se spendi i tuoi con qualcun altro, stai potenzialmente danneggiando la tua relazione. Ancora peggio tradisce le confidenze del tuo partner con un amico o un collega. Basta chiedere a Dorinne Badenstadt, una chef di 34 anni di Santa Fe, nel New Mexico. “Dopo sei anni di matrimonio, mio ​​marito Ed e io abbiamo iniziato a crescere a pezzi, niente di drastico, ma non era più la prima persona a cui avrei potuto dire quando è successo qualcosa di buono o cattivo”, dice. “Quell’onore apparteneva al mio vicino Don”.

Dorinne non dormiva mai con Don, ma iniziava a condividere intimità, come il fatto che suo marito indossasse un parrucchino, un fatto che Don scherzava in un barbecue del quartiere. Ed era scioccato e si sentì tradito nel sentire i suoi affari discutere di hot dog e birra. Ha accusato la moglie di slealtà, precipitando la più grande battaglia che la coppia abbia mai avuto. La coppia ha rattoppato le cose, ma a Dorinne è stato ricordato nel modo più duro che il suo matrimonio doveva essere la relazione numero uno nella sua vita.

5. Ti sbagli se hai bisogno di bdestra. Quando Anne Ryan, una ventinovenne di Chicago, incontrò il suo fidanzato Sam, fu felice che i due avessero così tanto in comune. Entrambi erano avvocati e amavano il tango, lo sci da discesa e il gioco degli scacchi. Entrambi erano ostinatamente testardi. “Sam era perfetto tranne che per un difetto orribile”, dice Anne. “Aveva sempre bisogno di avere ragione – se si trattava di quale ristorante serviva hamburger migliori o chi di noi si era scusato per primo dopo la nostra ultima battaglia. Quello che non mi rendevo conto fino a quando non era troppo tardi era che ero altrettanto cattivo. Ammetto che mi ero dimenticato di dargli un importante messaggio telefonico o che il suo desiderio di trasferirmi a Los Angeles era qualcosa che dovevo prendere seriamente in considerazione: volevo rimanere a Chicago e questo era tutto ciò che importava: era la mia strada o l’autostrada “.

Sam alla fine ha preso l’autostrada in direzione ovest. Se tu e / o il tuo partner non ammetterete mai di sbagliare, vincerete alcuni TKO ma non vincerete mai molte soddisfazioni. Scusarsi non è un segno di debolezza. Correzione, Ali McGraw: l’amore significa ogni tanto dire che ti dispiace.

Una versione di questa storia è stata originariamente pubblicata su iVillage.