7 cose che non sapevi sulla caffeina

Ti senti stordito stamattina? Va bene, prendi un’altra tazza di caffè. Qui, ti diamo alcuni fatti sorprendenti sulla caffeina.

1. La caffeina aiuta le prestazioni atletiche. 

Gli studi scientifici sugli atleti sono in corso da oltre 35 anni. La caffeina è documentata per aumentare la potenza e la resistenza atletiche, in modo da poter esercitare più duro e più a lungo. La caffeina ha un effetto metabolico diretto sui muscoli, per migliorare la resistenza. In termini biologici, la caffeina aiuta il muscolo a bruciare i grassi come fonte di energia, anziché il glicogeno (un carboidrato). Questa differenza nel tipo di carburante aumenta la resistenza.

Per avere un’idea approssimativa di una “dose” efficace per te stesso, prendi il tuo peso in sterline, dividilo a metà e moltiplicalo per tre. Quindi, se pesassi 200 libbre, quello sarebbe 100 x 3 = 300 mg. Quella è la quantità in un grande caffè. Ci sono pillole di caffeina (come NoDoz), ma attaccate al caffè. Inoltre, troppo è male per le prestazioni. Gli studi dimostrano anche che l’assunzione di caffeina in eccesso non ti dà un’ulteriore spinta atletica; invece, diminuisce la tua performance.

2. La caffeina può aumentare la concentrazione mentale e la prontezza.

La caffeina entra facilmente nel cervello e colpisce molti tipi di neuroni (cellule cerebrali) in modo positivo. Gli studi continuano a dimostrare che la caffeina può aumentare la concentrazione e la concentrazione mentale. La caffeina è davvero “stimolante della natura” – nei tempi degli uomini delle caverne, una spinta veloce quando devi scappare da un predatore cercando di mangiarti, o hai bisogno di energia extra per andare a cercare cibo. Mentre l’assunzione moderata di caffeina può aumentare la capacità di concentrazione e migliora la prontezza mentale, non ti rende più intelligente e non ha alcun effetto sull’apprendimento! DOSE è importante – ed è ciò che guardiamo nel nostro prossimo fatto.

3. Meno caffeina si consuma, meglio funziona.

Mentre i recettori del corpo e del cervello (siti di azione) rispondono alla caffeina come parte della normale biologia – più usi, più il tuo corpo si abitua a questo segnale e smette di rispondere allo stesso modo. La risposta è molto meno. Questa è l’attenuazione della chiamata. La stessa dose di caffeina, meno effetto. Con questa conoscenza, il modo migliore per avere un effetto ottimale della caffeina è limitare il consumo a circa 300 mg al giorno e consumarlo UNA VOLTA un giorno – nel momento in cui vuoi essere più attento e vuoi l’effetto massimo. Per molte persone questa è la mattina. E, se limiti l’assunzione totale di caffeina, quando hai bisogno di un rapido rimprovero in un altro momento della giornata, lo otterrai comunque. Ad esempio, hai un incontro serale e hai un 10 once. caffè verso le 17:00 – riceverai un aumento di energia e concentrazione mentale, SE sei un consumatore basso (una tazza al giorno nell’AM). Quindi, salvo se per quando ne hai bisogno!!

Troppa caffeina è un negativo per la salute, con sintomi come ansia, disturbi del sonno, problemi digestivi, contrazioni muscolari e palpitazioni cardiache. La caffeina è “naturale” (parte della natura), e come tutte le cose in natura, un po ‘è un promotore di salute, molto è negativo per la salute.

4. La caffeina non crea dipendenza.

Non c’è dipendenza fisica dalla caffeina e non importa quale sia la fonte di caffeina consumata (caffè, tè, cola). Potresti sentirti dipendente da una determinata fonte di caffeina, ma non è la sola caffeina. Non ci sono sintomi fisici negativi di “ritiro”, ad eccezione di un mal di testa temporaneo, che in genere dura per diversi giorni. Per evitare il “mal di testa da caffeina”, non andare in tacchino freddo e ridurre gradualmente. Prepara il caffè a mezza decina o alternare una tazza normale e una tazza decaffeinata. Infatti, la caffeina è spesso un trattamento raccomandato per chi soffre di mal di testa. Mentre il meccanismo del perché la caffeina è correlata al mal di testa, una teoria è che è correlata all’effetto della caffeina sul “rilassamento” dei vasi sanguigni (che si apre un po ‘di più) nel cervello.

5. Il caffè ha tre volte più caffeina per tazza rispetto al tè o alla cola.

Siamo in una grande area grigia qui, dato che le quantità di bibite sono abbastanza standard, ma si verifica molta variabilità nel caffè e nei tè. Dipende dalla tostatura dei fagioli: più scuro è l’arrosto, più è basso il contenuto di caffeina, anche se ha un sapore più forte. Diversi tipi di foglie di tè contengono quantità diverse di caffeina e il tempo di fermentazione altera il contenuto di caffeina. (Nota: il cioccolato ha pochissima caffeina, rispetto ad altre fonti di cibo). Le Colas sono più standardizzate, anche se ci sono alcune eccezioni con la soda, come Mountain Dew, con più.

Detto questo, come regola generale, il caffè ha circa 150 mg in una tazza (tazza media) – con lo stesso volume di tè contenente circa 50 mg, una lattina da 12 once di soda è di circa 50-60 mg. Essere consapevoli delle porzioni – come questo si aggiunge velocemente. Una regola di salute generale è quella di limitare il consumo giornaliero da tutte le fonti a circa 300 mg al giorno. 

Importante: le fonti alimentari di caffeina – tè, caffè – hanno anche benefici per la salute a valore aggiunto, non correlati alla caffeina, che si verificano dagli antiossidanti nelle foglie di tè e nei chicchi di caffè. Ci sono anche fonti di caffeina non alimentari – tra cui NoDoz (pillole di caffeina), alcuni analgesici (cefalea complessa sopra i farmaci da banco) e farmaci per l’asma (una forma correlata di caffeina – quindi fate attenzione all’assunzione di caffeina quando prendete medicine per l’asma).

6. La sensibilità alla caffeina è ereditata.

La caffeina deve essere scomposta nel corpo, e l’attività e le azioni dipendono da quanto a lungo rimane appesa, intatta, prima che venga scomposta ed escreta (nelle urine). Questo è un processo metabolico e questo può avere una predisposizione genetica nelle famiglie. Ciò significa che se i tuoi genitori sembrano avere forti effetti della caffeina su una piccola quantità – un mezzo bicchiere, per esempio – è probabile che tu abbia lo stesso tipo di risposta. Guarda al tuo albero genealogico, per avere un’idea di quanta caffeina potrebbe funzionare per te in un modo che promuova la salute. Questo può variare!

7. L’eccessiva caffeina può essere letale.

Mentre questo è estremamente raro, troppa caffeina può avere effetti cardiovascolari che possono causare la morte. Poiché la caffeina influisce sul sistema nervoso, sulla frequenza cardiaca e sulla pressione sanguigna, se è sensibile, può avere effetti gravi. Questo è più probabile con le pillole di caffeina e le bevande energetiche ad alto contenuto di caffeina.

Altro dalla salute di OGGI:

  • Perché stai avendo un crollo di metà settimana
  • Seriamente, smetti di inseguire il tuo ex su Facebook
  • Jim e Pam distruggeranno la tua vera storia d’amore

Altro di Madelyn Fernstrom:

  • Guarda le calorie nascoste in ogni sorso
  • Alcuni cereali per bambini confezionano più zucchero di un Twinkie