Chiamare la gente pazza o psico sembra innocuo. Ma può far male

Pazzo. Sicko. Psicopatico. Noccioline. Bipolare. Autistico. Strano. Troppo spesso le persone usano parole come quelle come insulti e per stigmatizzare le persone con malattie mentali.

“Usando termini peggiorativi per riferirsi a qualcuno con una malattia mentale, è molto simile all’utilizzo di termini per attaccare le caratteristiche fisiche di qualcuno”, ha detto Jack Cahalane, capo dei servizi per adulti presso Western Psychiatric Institute and Clinic of UPMC.

5 celebrità che hanno aperto la loro salute mentale

May.22.201802:10

“Quando parliamo di queste parole per descrivere altri comportamenti, è possibile che le persone che hanno questi disturbi si sentano molto ridotte”, ha detto Scott Bea, uno psicologo clinico del Centro di salute comportamentale della Cleveland Clinic. “Può banalizzare la salute mentale”.

Le persone usano spesso etichette come la stenografia o un modo per capire meglio qualcosa che sembra complesso o spaventoso. Molte persone temono le malattie mentali anche se è comune – un americano su cinque sperimenta una malattia mentale.

“Insulgeremo gli altri a prendere le distanze dal pensiero ‘Forse mi succederà’. Penso che usiamo questi termini per proteggere noi stessi che potremmo essere vulnerabili alle malattie mentali “, ha detto Bea.

Il problem with incorrectly calling people psychiatric terms.
Non tutti con OCD sono ossessionati dalla pulizia o estremamente ben organizzati. Shutterstock / OGGI

Inoltre, usando un termine psichiatrico per descrivere un determinato comportamento – la pulizia è OCD, per esempio – fa sembrare che tutti quelli con la malattia agiscano allo stesso modo. Ciò rende difficile alle persone comprendere e riconoscere le condizioni di salute mentale.

“È una semplificazione eccessiva di qualcosa che è davvero complesso. Non ci sono due persone che hanno il bipolar sembreranno uguali “, ha detto Bea.

Etichettare qualcuno come un matto, un sicko o uno psicopatico rende le persone con malattie mentali pericolose. Ma questo è un mito.

“Gli individui … con disturbi della salute comportamentale hanno più probabilità di essere vittime di reati rispetto agli autori di crimini”, ha detto Cahalane.

Più che una condizione

Allo stesso tempo, riduce una persona a una condizione, invece di essere una persona che ha una condizione – tra le altre caratteristiche.

“C’è più per loro che solo la malattia, più di ‘Io sono OCD’ o ‘Io sono schizofrenico'”, ha detto Bea.

Dall’oscurità alla luce: il viaggio di una famiglia attraverso la crisi della salute mentale

May.02.201706:59

Quando queste etichette vengono usate casualmente, le persone potrebbero non ammettere di avere problemi di salute mentale.

“L’abuso della malattia psichiatrica perpetua stigmi e rende le persone meno disponibili a parlare di problemi e cercare aiuto”, Sarah Petersen, assistente professore di psicologia all’Università di Pittsburgh.

Non una debolezza o un difetto

E, usando le condizioni di salute mentale come insulti, si perpetua l’idea che la malattia mentale sia una debolezza o in qualche modo causata da una persona imperfetta.

“I problemi di salute mentale non sono ben compresi, non sono visti come veri disordini, non sono visti come basati biologicamente, ma sono visti come qualcosa che sono provocati dalle persone stesse come debolezza di carattere”, ha detto Calahane.

Lo stigma è spesso il motivo per cui le persone non cercano un trattamento, ha detto Patrick Corrigan, eminente professore di psicologia presso l’Illinois Technical Institute e capo del consorzio nazionale sullo stigma e l’empowerment.

Mentre stai attento ai termini che usiamo, è ugualmente importante essere aperti sulla malattia mentale. Le persone si sentono meno stigmate verso le persone con problemi di salute mentale più interagiscono con le persone che li provano, ha detto Corrigan.

“Mettere a fuoco sul linguaggio rende davvero molto più facile di quanto non sia”, ha detto Corrigan. “Cambiare lo stigma è molto più difficile e molto più grande di quello.”

Avere conversazioni sulla salute mentale guidate da persone che vivono con condizioni può essere un modo efficace per aiutare le persone a sentirsi meno disinformate e spaventate da loro.

“Il grado in cui le persone escono con la loro malattia mentale abbatterà davvero lo stigma”, ha detto Corrigan.