Dopo la morte per allergia alle arachidi della ragazza adolescente, mamma mette in guardia sulla confezione del cibo

La madre di una ragazza adolescente che è morta per una reazione grave alla sua allergia alle arachidi dopo aver accidentalmente mangiato un biscotto contenente burro di arachidi avverte gli altri di essere vigili riguardo alle confezioni e alle etichette degli alimenti.

La famiglia incolpa un involucro di scatola di biscotti ripiegato per nascondere la presenza dell’ingrediente, causando un “errore orribile”.

“I nostri cuori sono spezzati e siamo ancora sotto shock. Le nostre intere vite [erano] dedicate a tenere il nostro bambino al sicuro da un ingrediente, le noccioline “, ha scritto Kellie Travers-Stafford, che vive a Weston, in Florida, su Facebook la scorsa settimana.

La madre condivide l’avvertimento dopo che un adolescente muore dal biscotto con burro di arachidi

Jul.17.201802:28

Alexi Ryann Stafford, 15 anni, era a casa di un amico il 25 giugno quando “ha fatto una scelta fatale” e ha preso un biscotto da un pacchetto aperto di Chips Ahoy! I biscotti che avevano un involucro rosso e sembravano simili al tipo di biscotti che i suoi genitori avevano ritenuto sicuri per lei, scrisse sua madre.

Ma la scatola, che aveva il lembo superiore tirato indietro, conteneva in realtà una versione dei biscotti con le tazze di burro di arachidi di Reese.

“Una piccola indicazione aggiunta sul lembo arretrato su un pacchetto rosso familiare non era abbastanza per chiamarla che c’era un” prodotto di arachidi “nei biscotti prima che fosse troppo tardi”, ha scritto Travers-Stafford.

Alexi andò a casa, ma le sue condizioni peggiorarono rapidamente. Andò in shock anafilattico – una grave reazione allergica – e smise di respirare, scrisse sua madre. La famiglia ha amministrato due EpiPen, senza risultato. La ragazza morì entro un’ora e mezza dal mangiare il biscotto. È stata sepolta all’inizio di questo mese.

L’undicenne muore per allergia alimentare “leggera”: ascolta ciò che la sua famiglia vuole che tu sappia

Dec.06.201603:16

Una pagina di raccolta fondi istituita per le spese funerarie chiamata Alexi “una gentile, vecchia anima” che era eccitata per il futuro prima di lei.

La famiglia non ha risposto immediatamente a una richiesta OGGI di commenti e ha richiesto la privacy quando NBC 6 South Florida ha contattato per un colloquio. Ma nel suo post su Facebook, la madre di Alexi ha chiesto etichette alimentari più importanti.

“L’azienda ha una confezione colorata diversa per indicare biscotti” chunky “,” gommosi “o” normali “, ma NON ci sono avvertimenti urlanti su un ingrediente così fatale per molte persone. Soprattutto i bambini “, ha scritto.

“Come una madre che le ha insegnato diligentemente le corde di ciò che andava bene ingerire e cosa non lo era, mi sento perso e arrabbiato perché conosceva i suoi limiti ed era consapevole della confezione familiare, sapeva cosa fosse” sicuro “.

Quando la gente ha iniziato a commentare l’incidente sulla pagina ufficiale di Facebook di Chips Ahoy! I cookie, prodotti da Nabisco, hanno risposto che prendono molto seriamente le allergie e hanno notato che tutti i suoi prodotti sono chiaramente etichettati sul pannello informativo della confezione per i principali allergeni alimentari, comprese le arachidi.

“Siamo stati molto rattristati nel sentire questa situazione”, ha dichiarato in una dichiarazione la società madre di Nabisco, Mondelez International. “Incoraggiamo sempre i consumatori a leggere l’etichetta sull’imballaggio quando acquistano e consumano uno qualsiasi dei nostri prodotti per ottenere informazioni sugli ingredienti del prodotto, inclusa la presenza di allergeni”.

La società ha sottolineato che la confezione di Chips Ahoy! fatto con le tazze di burro di arachidi di Reese “indica in modo evidente, su entrambi i pannelli frontale e laterale, la presenza di tazze di burro di arachidi attraverso entrambe le parole e le immagini.”

Mentre il colore della confezione per i cookie indica che la loro consistenza, ad esempio gommosa o spessa, non è indicativa della presenza di allergeni, ha aggiunto. In risposta, diversi commentatori hanno chiesto alla compagnia di cambiare i colori del pacchetto in modo che i cookie con i prodotti di arachidi si distinguessero.

Le linee guida NIH chiedono ai genitori di sfamare le noccioline dei bambini precocemente e spesso

Jan.05.201701:23

Circa l’8% dei bambini ha un’allergia alimentare, con le arachidi l’allergene più diffuso, secondo l’American Academy of Allergy, Asthma & Immunology. Quasi il 40 per cento dei bambini allergici agli alimenti ha una storia di reazioni gravi.

L’incidente è un importante promemoria per le persone con allergie alimentari di essere eccessivamente attenti, la dottoressa Adriana Bonansea-Frances, un medico del Centro per l’allergia e l’asma della Florida, ha detto a NBC 6 South Florida.

“Se ti trovi in ​​una casa diversa, devi stare più attento e chiedere sempre e guardare sempre le etichette”, ha detto.

Leggere sempre e rileggere gli ingredienti sui pacchetti ogni volta perché è facile commettere un errore e i marchi possono cambiare gli ingredienti, nota la rivista Allergic Living.

Segui A. Pawlowski su Facebook, Instagram e Twitter.