I fibromi possono ferire la gravidanza?

Spesso, la prima volta che una donna incinta scopre di avere un fibroma è durante la sua ecografia di routine iniziale. Questo perché i fibromi di solito non causano sintomi. Ma sono abbastanza comuni – oltre il 70% delle donne li possiede.

Nella maggior parte dei casi, i fibromi non causano problemi con la gravidanza, dicono gli esperti.

“Comuni come sono, le complicazioni durante la gravidanza sono relativamente inusuali”, afferma il dottor Philip D. Orons, professore di radiologia e capo di radiologia interventistica presso l’Ospedale Magee-Womens dell’Università di Pittsburgh Medical Center. “Il problema più comune sono i sintomi nella mamma, che possono includere dolore, nausea, febbre, vomito e occasionalmente aumenti dei globuli bianchi”.

I fibromi uterini sono anormali e non cancerose che si sviluppano sull’utero di una donna. La loro causa non è chiara, ma possono essere correlati agli ormoni o alle famiglie. Una volta che una donna è incinta, i fibromi non possono essere rimossi perché l’utero è soggetto a sanguinare più del normale. Quindi le donne devono vivere con loro fino a dopo la nascita del bambino.

Relazionato: FDA avverte contro il dispositivo di rimozione del fibroma

Sebbene i problemi associati ai fibromi siano rari, è comunque importante essere consapevoli delle possibili complicanze.

Dolore

I fibromi più grandi di 2 pollici hanno maggiori probabilità di aumentare di dimensioni durante la gravidanza poiché la loro crescita è guidata dagli ormoni progesterone ed estrogeni. Quando la crescita è rapida, a volte la porzione centrale del fibroma può degenerare e questo può causare dolore, dice Orons.

Un altro scenario è quando un fibroma sta crescendo fuori dall’utero su un gambo.

“Puoi avere una torsione del gambo e questo può causare dolore piuttosto grave durante la gravidanza”, dice Orons.

Generalmente i medici trattano il dolore con paracetamolo. Se ciò non dovesse funzionare, potrebbero prescrivere un breve corso di narcotici o FANS come l’ibuprofene, dice Orons, anche se “i FANS dovrebbero essere usati solo prima di 32 settimane di gestazione perché l’uso di questi tipi di farmaci più tardi nel terzo trimestre è stato associato a difetti dello sviluppo. Raramente, i pazienti devono essere ricoverati per il controllo del dolore endovenoso. “

Complicazioni durante la gravidanza:

  • Compresa afflusso di sangue: “Se il fibroma si trova proprio vicino alla placenta, può influenzare l’afflusso di sangue al feto”, afferma il dott. Stacey Scheib, direttore della ginecologia mininvasiva presso la Johns Hopkins Medicine e direttore del Centro multidisciplinare di fibromi di Hopkins. “Allora a volte il bambino può essere nato un po ‘piccolo e ci possono essere complicazioni, tra cui difficoltà di respirazione, problemi di mantenimento del peso e temperatura corporea.” Se l’afflusso di sangue è gravemente compromesso e c’è un calo di peso, i medici potrebbero aver bisogno di consegnare prima piuttosto che dopo.

  • Rischio di parto prematuro o rottura prematura delle membrane: Un fibroma in crescita può aumentare la probabilità che il parto sia prematuro, o che l’acqua della donna si spezzi prima che il bambino sia pronto a nascere, dice Scheib.

Complicazioni durante la consegna:

  • La posizione del bambino ha influito negativamente: A seconda della posizione e dell’orientamento del fibroma, il bambino può finire in una posizione trasversale o in culatta, dice Scheib. Ciò potrebbe richiedere una sezione C..

  • Il fibroma può rendere impossibile il parto vaginale: Se il fibroma è in una parte inferiore dell’utero vicino alla cervice, può ostacolare la consegna, dice Scheib. In tal caso, sarà richiesta una sezione C..

  • Il fibroma può portare all’isterectomia: A volte il fibroma deve essere rimosso in modo che l’ostetrico possa chiudere l’utero, dice Scheib. “Quelle situazioni sono rare, ma a causa loro, c’è un lieve aumento del rischio di isterectomia al momento del parto cesareo”, aggiunge.

In definitiva, le donne dovrebbero trarre conforto dal fatto che tutte queste complicazioni della gravidanza sono molto rare, sia Scheib che Orons.

Lo studio collega gli antidepressivi usati durante la gravidanza all’autismo: cosa significa

Dec.15.201501:28

Dopo che il tuo bambino è nato, i tuoi fibromi potrebbero ridursi e diventare meno fastidiosi. Se non lo fanno, tu e il tuo dottore dovreste decidere una linea di condotta.

Relazionato: Trattare i fibromi senza chirurgia