“La ricompensa finale”: i baby cuddlers danno conforto ai bambini tossicodipendenti

Ogni giorno che Janet Armbruster entrava nel cubicolo del bambino nell’unità di terapia intensiva neonatale (NICU), stava piangendo stridula. Lo prendeva in braccio, lo teneva stretto, lo scuoteva lentamente, cantava dolcemente, “You Are My Sunshine” e le lacrime si fermavano.

“Ogni volta che cantavo, il bambino si calmava. Non so se si è calmato perché canto così terribilmente o gli è piaciuta la canzone, “Armbruster, 63 anni, ha detto OGGI.

I baby cuddlers usano l’affetto per aiutare i bambini tossicodipendenti da oppioidi

Sep.29.201700:52

Per l’anno scorso, Armbruster ha prestato servizio come baby cuddler per i bambini che si ritirano dagli oppiacei all’ospedale St. Vincent di Erie, in Pennsylvania, una città di meno di 100.000 persone.

Come molte città e città in tutti gli Stati Uniti, Erie ha registrato un notevole aumento dell’uso di oppioidi negli ultimi anni. Secondo l’Erie County Coroner, nel 2015 sono morte 59 persone per overdose di droga. Quell’anno è salito a 95 l’anno seguente e 98 persone sono morte già nel 2017.

Con l’aumentare del consumo di oppioidi, gli ospedali vedono più bambini nati dipendenti da loro. Lanette Erdman, infermiera manager della NICU e pediatria a St. Vincent, ha detto che l’anno scorso, 31 dei 158 bambini ammessi alla terapia intensiva neonatale hanno richiesto un trattamento per la sindrome da astinenza neonatale – questo è un quinto dei piccoli pazienti dell’unità.

lenitivo babies withdrawing from opioids helps them sleep more and tolerate feedings better. And, cuddlers say that calming a baby feels rewarding.
I bambini lenitivi che si ritirano dagli oppioidi li aiuta a dormire di più e tollerano meglio le poppate. I cagnolini dicono anche che calmare un bambino si sente gratificante.Per gentile concessione dell’Ospedale St. Vincent

“Stiamo vedendo sempre di più ogni giorno. La vita di molte persone è stata toccata dalla dipendenza da eroina e dalla dipendenza da narcotici “, ha detto a OGGI. “Attraversa tutti i percorsi socioeconomici. Non importa dove vivi o chi sei. “

I bambini che hanno la sindrome di astinenza neonatale sperimentano sintomi di astinenza simili a quelli degli adulti. Sudano e si scuotono incontrollabilmente, e vomitano spesso e hanno la diarrea. Questo li rende irritabili ed estremamente pignoli. I bambini che si stanno ritirando piangono stridula e diventano facilmente sopraffatti. Questo è ciò che rende i cuccioli di bambino così importanti. Leggere, rallentare a dondolo, fasce e tenere li tiene calmi.

“Molti di questi bambini non sono in grado, per esempio, di controllare le loro membra. Si agiteranno “, ha detto Emily Hirsch, direttrice dei servizi per le donne presso UPMC Hamot, un altro ospedale di Erie con un programma di baby cuddler. “Tutto ciò che possiamo fare per contenere il bambino fagottandoli o tenendoli porta conforto a loro”.

Le infermiere che si occupano di cura si prendono cura dei bambini nati che dipendono dagli oppioidi

Sep.27.201706:43

L’anno scorso, UPMC Hamot ha curato 31 bambini affetti da oppioidi. Quest’anno hanno trattato 26.

Hamot ha circa 20 donne che si offrono volontarie come baby cuddler e c’è una lista d’attesa per le persone che sperano di fare volontariato nel programma. Mentre Hirsch non ha statistiche sul modo in cui coccolare aiuta i bambini a ritirarsi dagli oppioidi, sente che più i bambini sono trattenuti, più dormono e tollerano le poppate. Questo porta a soggiorni più brevi in ​​terapia intensiva neonatale.

“La nostra capacità di coccolarli e dargli questo tipo di comfort ci aiuta a svezzarli dalla morfina”, ha detto.

I bambini nati dipendenti da oppiacei vengono trattati con morfina e clonidina e svezzati quando i loro sintomi di astinenza diminuiscono.

Lois Branch ha lavorato al programma di baby-sitter per bambini di Hamot sin dal suo inizio nel 2010. Ha ospitato decine di bambini nel corso degli anni e vede come l’affetto aiuti i bambini. Le piace perché “adora i bambini”, ma Branch, 78 anni, sa anche che sta riducendo il carico di lavoro del personale ospedaliero.

“È di grande aiuto per noi aiutare le infermiere”, ha detto. “Tenendo i bambini e alimentandoli, libera le infermiere per le cose più importanti che fanno.”

I volontari at UPMC Hamot in Erie cuddle babies who are withdrawing from opioids. Being tightly held and read to keeps the normally fussy calm and leads to a shorter NICU stay.
I volontari presso UPMC Hamot a Erie, in Pennsylvania, accudiscono i bambini che si stanno ritirando dagli oppioidi. Essere trattenuti e letti per mantenere calmi i bimbi normalmente esigenti e portare a soggiorni più brevi in ​​terapia intensiva neonatale.Per gentile concessione di UPMC Hamot

Armbruster ha detto che dare conforto ai bambini angosciati rende il bambino un vero e proprio coccoloso appagamento.

“A volte, entri e senti il ​​bambino che urla e tu li raccogli e loro sono contrazioni e stanno avendo alcuni problemi. Se riesci a portarli al punto in cui si addormentano, questa è la ricompensa finale “, ha detto.