“La torta depressa” mangia via lo stigma dei problemi di salute mentale

La torta è solitamente lì per noi nei giorni più felici della vita: compleanni, matrimoni e altri eventi celebrativi.

Questo è esattamente il motivo per cui la missione dietro un movimento di pop-up “Depressed Cake s” ha avuto tanto successo, con la crescente raccolta di denaro e consapevolezza per i problemi di salute mentale in tutto il mondo.

“È un antipasto di conversazione”, ha detto Valerie Van Galder, una sostenitrice della salute mentale che è presente nel progetto dal 2013. “La torta è così fortemente associata alla celebrazione, alla felicità, alle vacanze – l’abbinamento di torta con la depressione ha fermato la gente. Perché questa torta è depressa? “

Torta depresso

Essenzialmente una vendita di pop-up pro e semi-pro, l’idea della torta depressa è iniziata nel Regno Unito alcuni anni fa. Emma Thomas, un direttore creativo e specialista di pubbliche relazioni, ha tenuto la raccolta fondi originale, vendendo torte che erano grigie, con al massimo un solo tocco di colore a simboleggiare la speranza.

RELATED: “Sad but rad”: il marchio di moda mira a far parlare le persone della salute mentale

Ben presto, l’idea si diffuse in paesi come Australia, Scozia, India, Malesia e, naturalmente, negli Stati Uniti. Anche San Francisco, Seattle, Houston, Atlanta e Los Angeles hanno ospitato le vendite di Panini Depressi.

I prodotti da forno donati dai professionisti, i fornai domestici autorizzati e gli appassionati passatempi sono i benvenuti e non devono essere dolci.

Le persone creano ogni sorta di cose – “biscotti della sfortuna”, “macarons grigi”, “ansiosi Oreo” – con l’unico requisito fondamentale che i prodotti da forno debbano avere un elemento grigio “per indicare la nuvola grigia che può discendere su un mondo bellissimo quando qualcuno sta lottando con problemi di salute mentale “, ha detto Van Galder.

Torta depresso

Van Galder, ex presidente del marketing per la Sony Pictures, è diventato un appassionato sostenitore della salute mentale dopo aver curato suo padre in ritardo nella sua vita; ha imparato solo allora sul suo disturbo bipolare.

“Mia madre non ci ha mai detto [lui] era bipolare, perché c’era così tanto stigma”, ha detto. “Fino a quando non ho dovuto prendermi cura di lui, non me ne ero reso conto, l’aveva nascosto per tutta la sua vita. È molto isolante. “

Le richieste di prendersi cura di suo padre sono diventate così intense, lei ha dovuto rassegnare le dimissioni dal suo lavoro e ora consulta i film – come “12 anni uno schiavo”, premio Oscar.

CORRELATI: Demi Lovato parla di salute mentale, dipendenza: “Il recupero è possibile”

Una persona su quattro soffrirà di problemi di salute mentale ad un certo punto della sua vita, ha detto Van Galder, che l’ha spinta a istruire meglio le persone su come riconoscere i primi segni di depressione. “Voglio una ragazza come me, che ha un buon lavoro, essere in grado di mantenerlo”, ha detto, “non potevo curarmi di lui e mantenere il mio lavoro”.

Van Galder è solo uno dei tanti volontari che costituiscono il collettivo di base in tutto il mondo. Ha detto che la cottura al forno è stata un’esperienza positiva per molti – un processo che si è dimostrato molto terapeutico.

Prodotti da forno depresso adorabileTorta depresso

“Il semplice atto di misurare gli ingredienti, mescolare la pasta – calma la tua mente”, ha detto.

Pittsburgh è la prossima città ad avere un pop-up, il 19 settembre. I soldi delle vendite andranno a un ente benefico locale di salute mentale scelto dal pop-up.

Per donare prodotti da forno o scoprire come è possibile partecipare, inviare una nota a [email protected]

Per scoprire quando un pop-up con torta depressa potrebbe accadere vicino a te, cerca annunci sulla loro pagina Facebook.

Smettere di caffeina ora è un disturbo di salute mentale

Jun.11.201301:02