Quello che vorrei sapere prima mia figlia ha sviluppato l’anoressia

Wendy, 45 anni, è una mamma dell’area di Washington, la cui figlia Becca ha sviluppato l’anoressia quando era in prima media. Becca, che ora ha 14 anni, ha perso così tanto peso da dover essere ricoverata in ospedale e poi passare sei settimane al programma di disturbi alimentari durante il ricovero. È passato un anno da quando è tornata a casa e la sua guarigione continua. Wendy ha chiesto che il cognome della famiglia non venga utilizzato per motivi di privacy. Ha condiviso la sua storia con A. Pawlowski di OGGI.

anoressico teen
La ragazza sottile con un piatto vuoto che sta nel centro del primo piano della stanza, malnutrizione nuoce alla saluteShutterstock

È una malattia così strana da farti girare la testa. Da bambina, Becca non ha mai avuto problemi di cibo. Dei miei tre figli, era probabilmente la mia mangiatrice migliore e più avventurosa. Ma verso le 12 il cibo e il peso sono diventati un problema. Ha iniziato a identificarsi come grasso.

Prima che iniziasse l’anoressia, pesava circa 140 sterline. Nel giro di pochi mesi, è scesa a poco meno di 100 sterline.

Qualcosa potrebbe aver impedito il suo disturbo alimentare? Non lo so. Ma ecco cosa avrei voluto sapere prima che mia figlia sviluppasse l’anoressia:

1. Un improvviso desiderio di mangiare “sano” può mascherare un problema

Il primo modo in cui Becca si avvicinava era che voleva essere più sana. Ovviamente, come genitori, l’abbiamo sostenuto e abbiamo pensato che fosse un normale comportamento adolescenziale. Poi a poco a poco, mangiare più sano si è trasformato in eliminare sempre più cibi: patatine fritte, pizza, pasta, carboidrati e dessert. Ha rinunciato a pollo, bistecca e poi a pescare.

Ha iniziato a perdere peso, ma non eravamo davvero allarmati fino a quando non ha iniziato a essere molto rigida nei confronti dei pasti. Stava cercando di evitare di mangiare e le sue porzioni diventavano sempre più piccole.

Correlati: Anoressico recuperato che ora ispira gli altri con l’esempio

adolescente with anorexia
Becca esplora Venezia durante un recente viaggio di famiglia in Italia. A sua mamma piace la foto “perché ci mostra di venire alla luce dal buio, che è come mi sento”.Foto di famiglia

2. Potrebbe non sembrare un anoressico

Se la guardavi, non avresti detto “Oh, questa è una persona anoressica”. Ha iniziato a indossare abiti più voluminosi, un po ‘l’opposto di quello che potresti aspettarti.

Abbiamo questa idea che le anoressiche sono ossessionate dal loro corpo e dal loro peso, e lo sono, ma si vergognano del loro corpo. Non ha senso dove si sentano mai bene a riguardo. Si vedranno ancora pesanti. Nel caso di mia figlia, sentiva che le sue cosce erano troppo grandi, così iniziò a vestirsi più coperto.

Correlato: il divieto francese sui modelli anoressici richiede che i modelli abbiano una nota del dottore per funzionare

anoressia
anoressiaShutterstock

3. Non riconoscerai il tuo bambino

Becca si fece più riservato, più introverso. Era sempre super estroversa, super social, ma non partecipava alle attività familiari.

C’erano molte manifestazioni della malattia per cui non ero preparato e una di queste era la mia bambina che giaceva. A quel tempo, stava pranzando a scuola senza sorveglianza. Le chiederemmo: “Hai mangiato il pranzo a scuola?” Naturalmente ci aspettavamo che lo fosse, ma lei lo stava buttando via e non ce lo ha detto. Era completamente, completamente, sguardo-me-in-the-eye mentendo.

Stava giocando al sistema. Sapevamo che erano in una brutta scivolata.

4. È un disturbo alimentare, ma è davvero una malattia mentale

Siamo stati ingenui. Questa è una ragazza incredibilmente talentuosa, bella, incredibilmente intelligente. È la nostra brava figlia ad alte prestazioni, super razionale. Abbiamo pensato, naturalmente, che possiamo spiegarle questo, vedrà la saggezza e lei inizierà a mangiare.

Ma il modo in cui il disturbo funziona nel suo cervello è il peso più che si perde, più si diventa paura del cibo. Diventi così investito nel limitare.

È come se ti dicessi: “Ecco un piatto di vermi e potresti semplicemente mangiarlo? Qual è il problema?”

Correlati: Anoressia sopravvissuti posta foto di recupero sul filo di perdita di peso

Le ragazze adolescenti creano un film “Bello” sui disordini alimentari

Dec.17.201303:14

5. Potresti aver bisogno di una sveglia per cambiare le cose

Quando, per la prima volta, abbiamo immatricolato Becca in un trattamento ambulatoriale intensivo, come molti genitori, ho pensato che avrei dato il mio bambino a questo centro e loro l’avrebbero “aggiustata”. L’avrei riportata indietro e tutto sarebbe andato bene.

Non ci siamo resi conto al momento che la malattia di Becca era di 10 passi avanti a noi. Il primo mese è stato OK, ha mantenuto il suo peso. E poi ha iniziato a declinare.

La nostra sveglia è arrivata a giugno 2015. Il suo medico ha detto: “Devi portarla in ospedale subito perché la sua frequenza cardiaca è troppo bassa.” Il suo battito cardiaco era degli anni ’50.

È stata immediatamente messa in un sondino. L’obiettivo è ottenere abbastanza calorie nel tuo corpo per riportare la frequenza cardiaca alla normalità. Quando ho trascorso la notte con lei all’ospedale, il suo battito cardiaco stava facendo scattare gli allarmi perché stava scendendo negli anni ’30. È stata in ospedale per una settimana.

Andare all’ospedale, in molti modi, era la cosa migliore per tutti noi. Ho detto, devo capirlo. Devo salvare mio figlio. Non posso partecipare passivamente. Devo sapere cosa sta succedendo.

L’ha anche spaventata. Tutto ciò che le abbiamo detto potrebbe accadere, è successo. È stato un momento spartiacque per tutti noi come famiglia.

‘Quasi anoressico’: Ballerina rivela la sua lotta

Aug.22.201303:43

6. Sarai scioccato da come un disturbo alimentare danneggi il corpo

Quando hai fame il tuo corpo, diventa ipermetabolico. Diventa solo pazzo. In ospedale, lei stava ingerendo circa 4.500 calorie al giorno con l’aiuto del tubo di alimentazione e lei ha guadagnato solo una sterlina.

L’istinto naturale del corpo per impedirti di morire di fame rallenta tutto. Ha smesso di avere il suo periodo.

Molte anoressiche non hanno abbastanza calcio. Puoi fare danni irreparabili alle tue ossa e agli organi. Siamo stati fortunati a non avere danni alle ossa. I suoi enzimi epatici erano elevati, il che è tipico.

anoressia
Anoressia. La ragazza sottile mostra la sua vita stretta con un metro a nastro in manoShutterstock

7. I genitori svolgono un ruolo enorme nella ripresa

Dopo il ricovero in ospedale, Becca non si è mai avvicinata al suo range di peso normale, quindi abbiamo deciso di inserirla in un programma di disturbo alimentare in diretta. Questa è la nostra figlia di 13 anni e l’abbiamo appena impegnata in un ospedale psichiatrico per sei settimane. E ‘stato semplicemente devastante.

Ho iniziato a fare le mie ricerche e mi sono unito a due gruppi di genitori che probabilmente mi hanno portato a termine. Ascoltare da altri genitori è stato davvero utile.

Su Facebook, faccio parte di due gruppi privati: EDPS (Eating Parent Support Parent) e MAED (Madri contro i disturbi dell’alimentazione) – entrambi sono stati incredibili. Come gruppo aperto più generale, mi piace davvero Feast.

Quando Becca tornò a casa, decidemmo che volevamo che lei mangiasse fisicamente, non importa quanto tempo ci fosse voluto. Abbiamo il completo controllo di ciò che mangia. Prepariamo il suo piatto. Lo misuriamo. La guardiamo mangiare come un falco, ogni ultimo boccone.

Avevamo dei ragazzi abbastanza autosufficienti, ma all’improvviso è stato come avere un bambino. Quando lei è sotto il nostro tetto, staremo sempre a guardare.

8. Devi solo superare i brutti momenti

Abbiamo avuto alcune delle esperienze più bizzarre. Quando era la prima casa, ci sarebbero volute due ore per mangiare una tortilla con fagioli neri e tofu o pesce. C’erano lacrime: era molto teso.

La prima volta che ha mangiato tutti e tre i pasti in un giorno, ho pensato che si sarebbe suicidata. Era orribile per lei. Ma poi la volta successiva, non lo era. L’abbiamo appena superato.

anoressia
anoressiaShutterstock

9. Trattare con anoressia prende anche un villaggio

La squadra di Becca è composta da un dietologo, un terapista e un medico di famiglia specializzato in disturbi alimentari.

Simile a qualsiasi crisi medica, i medici non necessariamente collaboreranno o condivideranno tutte le informazioni tra loro. L’abbiamo fatto. Abbiamo iniziato a coinvolgere la nostra squadra.

Quando tornò a scuola, organizzammo due insegnanti per pranzare con lei. Altrimenti, potrebbe provare a buttare fuori il suo cibo. Avremmo portato il suo pranzo all’infermiera, l’infermiera l’avrebbe data all’insegnante e Becca l’avrebbe mangiato. La nostra scuola è stata fenomenale.

10. Devi diventare un genitore dell’elicottero

Prima di questo, io e mio marito non eravamo genitori di super elicotteri. Ma abbiamo dovuto cambiare il nostro stile genitoriale. Dovevamo davvero chiederle: cosa stai facendo? Cosa sta succedendo? Cosa sta succedendo? Cosa stai facendo nella tua stanza?

Le abbiamo detto, se il peso cala, lo sapremo. Viene pesata dal suo medico, quindi non c’è spazio per la negoziazione. Vogliamo che rimanga nel raggio di un numero.

11. È scioccante quanto durerà il recupero

Ora siamo fuori dall’ospedale da un anno intero, ma siamo ancora in fase di recupero. È veramente estenuante. Abbiamo passato così tanto tempo ed energie a lavorare su di esso – non avrei mai creduto se non avessi vissuto tutto questo.

Non penso che voglia tornare a dove si trovava nel momento peggiore. Le piacerebbe essere quel peso? Probabilmente lo farebbe, purtroppo. Ma penso che lei sappia che ha avuto un problema. Almeno il sano Becca può riconoscerlo. Ci sentiamo come se avessimo indietro la nostra famiglia, abbiamo riavuto nostra figlia.