Questo puzza! Il mio ragazzo odora di cacca

Q. Il mio ragazzo e io ci frequentiamo da tre mesi. Ho notato che non usa una salvietta quando fa la doccia. Quando rimane la notte e fa la doccia la mattina, gli do un asciugamano, ma dopo che è vestito, noto che non ha usato la salvietta. Di conseguenza, penso che non si lavi molto bene il didietro e lo annusiamo. Quando si siede sul divano viene lasciato un odore, e mentre si alza, sento un forte soffio. Come faccio a dire a un uomo adulto di lavarsi il sedere?

UN. Non sono sicuro che il guanto è il problema. Ci sono molti modi per lavare bene, pezzuola per il bucato o senza salviette. Il tuo ragazzo potrebbe iniziare a usare un asciugamano e potrebbe non cambiare nulla.

Le persone hanno idee chiare sul modo in cui si dovrebbe purificarsi. Spesso è qualcosa con cui sono cresciuti e assumono che tutti gli altri lo facciano – o dovrebbero farlo – allo stesso modo.

Nell’incontro di coppie, molti trovano che i rituali di igiene del loro partner sono peculiari o addirittura scoraggianti.

Ma qui, il problema è più che stai odorando un odore offensivo. Le persone hanno grandi differenze nella sensibilità del loro naso. Alcuni preferiscono che i loro partner siano quasi asettici, mentre altri non si preoccupano, o addirittura notano, se il loro partner ha un odore maturo. Inoltre, alcune persone amano sentire l’odore del proprio corpo.

Come sai, l’olfatto è un enorme fattore di attrazione. È utile, e anche necessario, gradire l’odore del tuo partner.

Poi di nuovo, la tua situazione sembra estrema. Stai parlando di più dell’odore del corpo. Può darsi che il tuo ragazzo sia veramente inconsapevole delle sue cattive abitudini igieniche. È difficile essere attratti da qualcuno che è antigienico e che ha anche materiale fecale su di lui.

Non so quale sia la verità, se sei particolarmente meticoloso o se è veramente maleodorante. Ma, nel far funzionare questa relazione, non importa. Devi affrontare questo. Altrimenti, ti sentirai sempre più respinto, si sentirà sempre più rifiutato e quella sarà la fine.

Quindi come affronti questo delicato argomento?

Suggerisco una conversazione che si svolge in un momento neutro – non a letto, ma in macchina o in una passeggiata, dove sei distratto dall’ambiente circostante.

Penso che tu abbia bisogno di dirgli che ha un forte odore corporeo, specialmente quando si tratta del suo didietro. Puoi dare la colpa a te stesso dicendo che hai un naso sensibile. Potrebbe non avere idea di cosa tu stia parlando, nel qual caso devi essere più enfatico e dirgli che, anche dopo che si è fatto la doccia, percepisci un odore. Questo sarà probabilmente sufficiente a renderlo più preoccupato.

Ma c’è un bel modo per farlo. Dovresti dirglielo nel contesto di far capire che sei attratto da lui e ami molte cose su di lui, e che non vuoi che questo sia un problema che interferisce con la tua vita romantica.

Puoi anche aprire la discussione e chiedere se c’è qualcosa che lo preoccupa per te.

Un altro approccio, se sei sessualmente coinvolto, è di fare una doccia insieme. Questo potrebbe essere un modo giocoso e positivo per affrontare il problema. Lavalo dappertutto e digli che ha un buon odore perché ti insaponi quelle parti maleodoranti. In altre parole, dì: “Quando ti lavo lì in questo modo, ha un buon odore.” Questo non è poco e lui dovrebbe prenderlo, ma solo tu puoi giudicare se lo farà o no.

Questo argomento è difficile, ma è necessaria una risoluzione. Se questo persiste come problema per te, verrai rimandato e non durerà in coppia. Né riuscirai in coppia se non puoi parlare di cose difficili.

Linea di fondo del Dr. Gail: un problema di igiene indelicato con il proprio partner causerà una rottura se non viene affrontato.

Il Dr. Gail Saltz è uno psichiatra del New York Presbyterian Hospital e un collaboratore regolare di OGGI. Il suo ultimo libro è “Anatomia di una vita segreta: la psicologia del vivere una bugia”. È anche l’autrice di “Amazing You! Getting Smart About Your Private Parts “, che aiuta i genitori ad affrontare le domande dei bambini in età prescolare riguardo al sesso e alla riproduzione. Il suo primo libro, “Diventare realtà: superare le storie che raccontiamo a noi stessi che ci trattengono”, è stato pubblicato nel 2004 da Riverhead Books. Ora è disponibile in una versione tascabile. Per ulteriori informazioni, è possibile visitare il suo sito Web, www.drgailsaltz.com.