Ricki Lake rivela che il suo ex marito si è suicidato: “Volevo salvarlo”

Ricki Lake si sta aprendo sulla tragica morte del suo ex marito, il designer di gioielli Christian Evans, e lo sta facendo per un motivo.

In una nuova intervista emotiva con People, la star “Hairspray” dal cuore spezzato ha rivelato che Evans, a cui è stato diagnosticato un disturbo bipolare nella sua vita, si è suicidato l’11 febbraio.

“Devo spargere la voce sul riconoscimento di questo disturbo e sul trattamento il prima possibile”, ha detto Lake, 48 anni.

Ricki Lake e il suo ex marito Christian Evans nel 2011. L’attrice si sta aprendo sulla lotta di Evans con il disturbo bipolare per diffondere la consapevolezza sulle malattie mentali.Amanda Edwards / FilmMagic

Lake ha iniziato a frequentare Evans, che aveva appena 45 anni quando è morto, nel 2010. “Mi sono sentito come la ragazza più fortunata che ha scelto per me”, ha detto l’ex conduttore di talk show: “Era la persona più divertente. Era così carismatico”.

Era anche buono con i due figli di Lake, Milo, 19 anni, e Owen, 15 anni (dal primo matrimonio dell’attrice con Rob Sussman).

RELAZIONATO: Ricki Lake piange la morte del suo ex marito: “Il suo spirito è libero”

I due si sono uniti nell’aprile 2012, ma si sono divisi tre anni dopo a causa degli episodi maniacali di Evans.

View this post on Instagram

The love of my life and me. @christiandevans ❤️

A post shared by Ricki Lake (@rickilake) on

Sin dall’inizio, Evans era sincero riguardo ai suoi problemi di salute mentale: “Aveva un sacco di problemi di autostima e un sacco di demoni, ma io lo capivo e lui era qualcuno che penso che molte persone fraintendessero”.

Ma poi nel 2014, Evans ha iniziato a esibire un comportamento maniacale. Al suo peggio, ha detto Lake, Evans “pensava di poter volare. Pensava di poter curare il cancro con le sue mani. “

L’attrice è stata consigliata da un terapeuta di interrompere i contatti con il suo partner per dargli spazio per “stabilizzarsi”. Evans è stato infine ricoverato in ospedale sotto una presa del 5150, ha detto l’attrice.

Sebbene la coppia abbia divorziato nel 2015, hanno finito per vivere di nuovo insieme. “Non era stabile ed era così fragile”, ha detto Lake, “ma ero ancora innamorata di lui, quindi c’era qualcosa di romantico in questo: volevo salvarlo”.

Lo scorso settembre, la mania di Evans è tornata e ha lasciato la loro casa condivisa. L’attrice era a Londra l’11 febbraio quando ha ricevuto un messaggio dalla sorella di Evans che diceva di aver mandato un messaggio di suicidio. “Sapevo che non c’era più”, disse Lake.

Evans è stato trovato due giorni dopo nella sua auto con una ferita da arma da fuoco autoinflitta. “La lotta era troppo per lui: ha fatto il meglio che poteva”, ha detto l’attrice.

Lake ha detto a People di essere grata per tutti i suoi “bei anni” con Evans: “Non ho mai smesso di amare quell’uomo”.

CORRELATI: Carrie Fisher era una “luce brillante” per le persone alle prese con il disturbo bipolare

Le cause del disturbo bipolare – una combinazione di fattori genetici e ambientali – non sono chiaramente comprese. La ricerca indica che il disturbo bipolare è associato a uno squilibrio nelle sostanze chimiche del cervello chiamate neurotrasmettitori. Circa il 2,5% degli americani, o 6 milioni di persone sono diagnosticati con bipolare. Può funzionare in famiglie.

Per ulteriori informazioni sul disturbo bipolare, visitare l’Istituto Nazionale di Salute Mentale online su nimh.nih.gov.