Designer risponde al contrattempo “Hitler”: “È stato un errore onesto”

Quando si parla di progettazione grafica, la scelta del font è importante – e un designer ha imparato a farlo nel modo più duro.

Una società della Georgia si sta scusando dopo che Internet ha sottolineato che una delle sue borse, che dice “Il mio colore preferito è glitter”, sembra dire qualcosa di molto, molto diverso.

“Quando il tuo colore preferito sembra essere Hitler a causa di una scarsa scelta di font,” ha scritto un utente di Twitter.

Angela Neilsen, proprietaria della società Quotable Life, che fa la borsa e altri articoli per la casa e l’abbigliamento con citazioni stampate su di loro, ha detto a TODAY Style che era semplicemente “un errore onesto”.

“Lo vedo”, ha detto. “Non puoi non vederlo una volta che lo vedi.”

La borsa è stata rimossa dal sito Web Quotable Life e anche da BelleChic.com, un sito Web di vendita al dettaglio in cui Neilsen vende alcuni dei suoi prodotti e sostituito con una tote bag rivista con un font più leggibile. Ma non prima che molte persone condividessero gli screenshot della borsa originale online.

“È su internet, sarà lì per sempre”, ha detto. “Ma alla fine, forse farà sì che altri designer, chiunque faccia quello che faccio per vivere, faccia un passo indietro e dia un’occhiata più da vicino.”

Ha anche pubblicato delle scuse sulla sua pagina Facebook.

“A chiunque abbia visto il nostro errore di tote bag, voglio dire che mi dispiace tanto per ogni riferimento involontario visto nel nostro design”, si legge. “Abbiamo commesso un errore progettando questa borsa tre anni fa, semplice e semplice: dopo quasi 20 anni di essere un designer, commetto ancora errori, a volte guardi qualcosa di così lungo che non lo vedi con occhi nuovi”.

Neilsen ha aggiunto che la sua azienda donerà il 300 percento dei proventi (sì, avete letto bene) che ha mai ricevuto dalla vendita della borsa di scintillio al National Holocaust Museum di Washington, D.C..

“Cerco solo di vedere il buono in tutto, e ho sentito che sarebbe stata la cosa giusta da fare in questo caso”, ha detto.