La donna ha cacciato dal centro commerciale del Michigan per aver indossato un vestito estivo “inappropriato”

Una donna sta parlando dopo essere stata cacciata da un centro commerciale per indossare pantaloncini e una canottiera.

Hannah Pewee, 20 anni, ha fatto il ping di recente al Woodland Mall di Kentwood, nel Michigan, quando una guardia di sicurezza le si avvicinò e le chiese di lasciare la proprietà. Una persona anonima aveva riportato Pewee alla sicurezza del centro commerciale per il suo abbigliamento “inappropriato”.

Pewee, che vive nelle vicine Grand Rapids, ha pubblicato una foto dei pantaloncini di jeans e canottiera “Alla ricerca di Nemo” che indossava su Facebook, insieme a un messaggio furioso sull’incidente.

“Come molti di voi sanno, sono i gradi NINETY al di fuori di oggi nel West Michigan”, ha scritto Pewee. “Così, ovviamente, ho deciso di vestirmi per il tempo: pantaloncini e canottiera.”

Aveva già indossato lo stesso abito a Woodland Mall e, in effetti, aveva comprato i pantaloncini e la canotta della Disney in quel centro commerciale. Quindi è rimasta scioccata nel sentire la denuncia, soprattutto perché molte altre giovani donne intorno a lei indossavano abiti simili.

“Sono così arrabbiato in questo momento sto tremando”, ha scritto Pewee. “Mi sono sentito così imbarazzato che ho quasi pianto. Tutto perché a uno sconosciuto non piaceva come mi vestissi. “

Il problema principale era con la lunghezza dei suoi pantaloncini, ha detto il funzionario del centro commerciale a Pewee.

“Le loro parole esatte (erano) che la loro politica richiede che ‘tutto sia coperto'”, Pewee ha detto a TODAY Style. “Questo non è accurato, come quando sono tornato a casa e controllato il loro sito web, la loro politica era solo, ‘Abbigliamento appropriato, compresi magliette e scarpe, è richiesto. ‘”

Tale linea guida è ancora elencata nel Codice di condotta di Woodland Mall, al momento della pubblicazione di questo articolo, insieme al divieto di abbigliamento con parole o grafici inappropriati.

Il post su Facebook di Pewee sulla sua esperienza è diventato rapidamente virale, accumulando oltre 17.000 mi piace. Mentre la sua storia attirava l’attenzione a livello nazionale, Pewee fu contattata da altre donne che condividevano le loro esperienze di dress code al Woodland Mall.

“Diverse donne mi hanno contattato dicendo che questo era successo anche a loro – non lo stesso giorno di me, ma in passato!” Ha detto Pewee. “Erano stati espulsi per vari motivi, tutti legati al loro abbigliamento. Tutti loro sentivano, come me, che non erano stati trattati in modo equo “.

Pantaloncini troppo corti per JetBlue? La compagnia aerea si scusa per il passeggero

Jun.01.201601:03

Il giorno dopo il post di Pewee è diventato virale, ha avuto una telefonata con il management team di Woodland Mall. Ha detto che la squadra si è scusata per l’incidente e ha detto che il centro commerciale rivedrà la sua politica sui vestiti.

Mary Ann Sabo, portavoce di Woodland Mall, ha confermato che il centro commerciale sta lavorando per chiarire le sue linee guida sull’abbigliamento.

“Woodland Mall ha una politica di dress code in vigore che applichiamo. Stiamo attualmente rivalutando il livello di dettaglio nel nostro codice di abbigliamento e formeremo il nostro team su di esso nella speranza di evitare situazioni come questa in futuro “, ha detto a TODAY Style in una e-mail. “Il nostro obiettivo finale è creare un ambiente in cui tutti i nostri amici si sentano i benvenuti e, di nuovo, ci scusiamo per come è stata gestita la questione”.

Pewee ha detto che mentre era “inizialmente soddisfatta” dalle scuse, è stata poi confusa da ciò che considera “post contraddittori” dal centro commerciale su Facebook.

Le ragazze litigano sul codice di abbigliamento scolastico

May.15.201501:36

In particolare ha contestato una delle affermazioni di Facebook del centro commerciale che in parte recitava: “Possiamo assicurarvi che l’applicazione del nostro codice di abbigliamento è stata motivata esclusivamente da lamentele da parte di altre persone di una copertura inadeguata dell’abbigliamento che non si riflette nella foto pubblicata online”.

Pewee ha detto che non era sicura di cosa intendesse il centro commerciale.

“Se stanno cercando di (sottintendere) che sto mentendo, posso prometterti che l’outfit che ho postato è stato il vestito che stavo indossando. Sono sicuro che hanno il filmato di sicurezza per confermarlo “, ha detto a TODAY Style. “Se stanno cercando di (sottintendere) come i miei vestiti appaiono nella foto non sono inadeguati, allora non avrei mai dovuto essere cacciato per cominciare”.

Abbiamo chiesto al centro commerciale di chiarire cosa intendessero con questa affermazione e aggiorneremo se ci sentiamo rispondere.

Pewee dice che il codice di abbigliamento del centro commerciale deve essere chiarito, specialmente durante i mesi estivi, quando molte persone indossano pantaloncini e canottiere. Per ora, però, dice che si allontanerà del tutto dal Woodland Mall.

“Sono stato ping lì da quando ero un bambino”, ha detto. “Tuttavia, dopo il modo in cui sono stato trattato dal centro commerciale, penso che ci tornerei solo se non ci fosse altra opzione.”

Questa storia è stata originariamente pubblicata il 14 giugno 2017.