Victoria’s Secret si sta sbarazzando dei coupon che hai accumulato

Erano piccoli raccoglitori che apparivano di tanto in tanto nelle nostre caselle di posta – tagliandi per un paio gratis di biancheria intima di Victoria’s Secret.

Ma i famosi coupon “free panty” del rivenditore di biancheria intima non esistono più. Victoria’s Secret smetterà di offrire i buoni perché non sono buoni per i profitti dell’azienda, secondo il Washington Post.

CORRELATO: getta via il perizoma! Le mutandine della nonna sono improvvisamente alla moda e alla moda

La speranza era che quando le donne andavano a prendere le loro mutandine gratuite, finivano anche per comprare un reggiseno o una bottiglia di profumo. Ma risulta che il 40 percento dei clienti che hanno riscattato i coupon non ha acquistato altro.

Victoria’s Secret si sta sbarazzando della loro linea di costumi da bagno

Apr.23.201602:56

Inoltre, i coupon, insieme ad altri frequenti sconti e offerte, hanno reso il marchio Victoria’s Secret meno esclusivo, ha dichiarato Stuart Burgdoerfer, un dirigente della casa madre di Victoria’s Secret, L Brands.

“Guidano il volume? Sì “, ha detto al Washington Post, ma ha anche avvertito che” puoi anche vendere la Mercedes con degli sconti … quindi devi stare attento a come stai guidando quel volume e cosa fa al marchio nel tempo. “

CORRELATI: Bed, Bath e Beyond potrebbero essersi liberati dei loro famosi coupon

Le mutandine gratuite sono solo l’ultima vittima del principale brand shakeup di Victoria’s Secret quest’anno. Ad aprile, il gigante della lingerie ha tagliato la sua offerta di costumi da bagno e abbigliamento, tra cui Uggs, e ha smesso di stampare il leggendario catalogo di Victoria’s Secret.

CORRELATO: “Ci hai fatto sentire belli, sexy e orgogliosi”: RIP Victoria’s Secret nuota

L’azienda sta anche ripensando alla sua attenzione sui reggiseni tradizionali con ferretti in quanto le “bralettes” meno strutturate crescono in popolarità.

È troppo presto per dire come scoppieranno tutti questi cambiamenti, ma c’è una cosa che sappiamo con certezza: è la triste fine di un’era per thong liberi, hiphuggers e boyshorts. Ci mancheranno i tagliandi “panty gratuiti”!