Guarda questi bambini con il cancro trasformarsi in supereroi della vita reale

Capitano Cure. Sky Dancer. Speed ​​Boy. Super Shiner.

No, non sono i nomi dei personaggi dell’ultimo film di successo dei supereroi: sono bambini malati di cancro. In altre parole, i supereroi della vita reale. E OGGI, di recente, li ha visti trasformarsi nel loro alter ego di supereroi, costumi e tutto, grazie a studenti e docenti del Fashion Institute of Technology di New York City.

I bambini che combattono gravi malattie si trasformano in supereroi creati da loro stessi

Nov.29.201708:42

“Il mio superpotere sarebbe quello di curare il cancro … regalando caramelle ai bambini, e le caramelle hanno una medicina per curare il cancro immediatamente”, ha detto Aiden Cintron, 9 anni, che ha la leucemia, a Hoda Kotb di OGGI.

Con l’aiuto dei designer della FIT, ha inventato il Capitano Cure, un supereroe che indossa un abito blu lucido e scaglia le cure magiche per il cancro dalla sua pistola caramelle.

IN FORMA, NYU Hassenfeld Children's Hospital, superheroes
Capitan Cure in soccorso! OGGI

“Il mio supereroe non è qui per ferire o spaventare nessuno”, ha detto Aiden.

Mahlai Clark, 5 anni, è venuto con Sky Dancer, un supereroe che balla sulle nuvole, cambia il tempo e ferma i crimini. Kevin Miller, 4 anni, è diventato Speed ​​Boy, un supereroe in un completo rosso e blu, che può scattare come il vento. Chloe Mitchell, 7 anni, è Super Shiner, la cui luce dorata la aiuta a vedere al buio, quindi può combattere i cattivi.

NYU Hassenfeld Children's Hospital, FIT
Mahlai Clark divenne Sky Dancer. Combatte il crimine quando non balla sulle nuvole. OGGI

I bambini, tutti pazienti dell’ospedale pediatrico Hassenfeld della NYU, hanno lavorato con studenti laureati del programma di fashion design FIT per perfezionare ogni dettaglio dei loro costumi, guardando schizzi e rendering di computer per assicurarsi che l’aspetto finale fosse esattamente quello che volevano.

NYU Hassenfeld Children's Hospital, pediatric cancer, FIT
Kevin Miller è Speed ​​Boy, pronto per affrontare la giornata – e il cancro. “È molto veloce”, ha detto Kevin. OGGI

C’era anche un servizio fotografico professionale, realizzato dal famoso fotografo Victoria Will. Ha catturato i bambini in costume pieno e trucco, assumendo le loro posizioni da supereroe: saltando attraverso la stanza, pompando i pugni in segno di vittoria o affettando una spada in aria.

I membri della facoltà della FIT hanno anche progettato un colpo di gruppo sorprendente: non incolpiamo noi se lo scambiate per un poster di un film!

Il loro aspetto finale è stato rivelato mercoledì su OGGI, e sono a dir poco magici. Le famiglie dei bambini dicono che i loro supereroi sono semplicemente estensioni di chi sono veramente i loro figli.

“Chiunque conosca Chloe dirà, subito, che è come una rockstar”, ha detto Erin Mitchell, la madre di Chloe. “È forte e prende tutto e si occupa di tutto ciò, è un guerriero, la gente lo dice sempre”.

NYU Hassenfeld Children's Hospital, FIT, pediatric cancer
Super Shiner è il supereroe di Chloe Mitchell. Può combattere il crimine nell’oscurità grazie alla sua luce dorata. OGGI

Tanya Clark è d’accordo, dicendo che il costume di sua nipote Mahlai si adatta perfettamente a lei.

“Potrebbe essere la situazione più triste e ha solo la capacità di trasformarla in qualcosa di positivo”, ha detto. “È davvero lei, lei è davvero il suo supereroe.”

Facciamo il tifo per questi piccoli combattenti!