Martha Stewart rivela perché il suo primo Ringraziamento è stato un disastro

Oggi pensiamo a Martha Stewart come la donna che sa fare tutto intorno alla cucina, alla casa e al giardino … e fare tutto alla perfezione.

Ma come Stewart rivela a The Daily Mail, il suo primo tentativo di cena del Ringraziamento dopo essere stato sposato era lontano dall’evento idealizzato che avrebbe perfezionato anni dopo.

In effetti, era un vero tacchino!

https://www.instagram.com/p/BYs0e9Sjfit

“Come giovane sposina molti anni fa, ho (coraggiosamente!) Invitato tutta la nostra famiglia a quello che speravo sarebbe stato un primo Ringraziamento impressionante”, scrive nel post, che include anche le sue ricette e i suoi contorni preferiti per servire al grande pasto per le vacanze.

Come usare salamoia sottaceto per aromatizzare un tacchino del Ringraziamento

Nov.14.201701:37

La Stewart ricorda di aver acquistato un tacchino da 30 libbre in una fattoria locale (anche allora Stewart era in procinto di rifornirsi localmente!) E si fermò fino alle 3 di mattina a preparare torte, condimento e verdura.

Alla fine, preriscaldò il forno, riempì il tacchino e “faticò a far entrare l’enorme uccello nel forno elettrico entro le 3:45”.

L’ora di cena era fissata alle 13:00, il che era ciò che sua madre (“Grande Martha”) tradizionalmente faceva ogni anno.

Ma poi le cose sono andate terribilmente male. “Sono andato a dormire solo per svegliarmi in una casa piena di fumo nero – il tacchino stava bruciando!”

Lei e suo marito Andrew (a cui era stata sposata dal 1961 al 1990) corsero in cucina, ma fu una perdita totale. Il tacchino, cioè. “L’uccello era irrimediabilmente carbonizzato!” lei ha riferito. “(Il mio errore fatale? Ho preriscaldato il forno a 500 gradi, poi ho dimenticato di abbassarlo a 325.)”

Un errore, davvero.

Ricevi alcuni consigli per la cena tramite la linea diretta di Turkey Talk

Nov.28.201301:11

Fortunatamente, c’era ancora tempo per salvare la giornata. “Ho iniziato a piangere mentre tornavamo alla fattoria del tacchino, dove per fortuna un tacchino da trenta libbre giaceva parzialmente congelato nel congelatore, l’ordine dimenticato di un cliente. L’ho afferrato, sono corso a casa e l’ho messo sotto l’acqua corrente per disgelo. “

È uscito il ripieno dal tacchino alla brace, ha riempito il nuovo tacchino e tenuto gli ospiti fino alle 7 di sera, quando il tacchino “è emerso scintillante e dorato, cucinato alla perfezione – sei ore di ritardo”.

Ed ecco come appare oggi un tacchino Martha Stewart:

Suggerimento: cucinalo sottosopra, come lei ha spiegato a OGGI.

Ehi, se Martha Stewart può imparare dai suoi errori, lo possiamo fare anche noi tutti!

Per ulteriori suggerimenti su come perfezionare il tuo uccello del Ringraziamento, dai un’occhiata ai nostri consigli preferiti degli esperti di Butterball.

Segui Randee Dawn su Twitter.