Elizabeth Smart dice che è “incomprensibile” che il rapitore sia libero

Elizabeth Smart ha detto che ha trovato “incomprensibile” che una delle persone che l’ha rapita e tenuta prigioniera per nove mesi venga rilasciata anni prima del previsto.

Il consiglio di parola sull’Utah martedì ha annunciato la sua decisione di liberare Wanda Barzee, 72 anni, dal carcere, dicendo che ha calcolato male la sua sentenza. La sentenza a sorpresa inverte una decisione presa dal consiglio a luglio, quando ha negato la libertà a Barzee perché si era rifiutata di incontrare uno psicologo carcerario per una revisione.

Elizabeth Smart: rilascio anticipato del rapitore “incomprensibile”

Sep.12.201803:19

Barzee ha trascorso più di 15 anni dietro le sbarre e non è previsto che venga rilasciato per altri cinque anni. È ora in programma di uscire di prigione il 19 settembre.

Smart, che ora ha 30 anni e un attivista per la sicurezza dei bambini, ha detto di essere “sorpresa e delusa” per conoscere la decisione.

“È incomprensibile come qualcuno che non ha collaborato con le sue valutazioni sulla salute mentale o le valutazioni del rischio e qualcuno che non si è fatto vivo con la sua udienza può essere rilasciato nella nostra comunità”, ha detto in una dichiarazione.

“Sto cercando di capire come e perché questo sta accadendo ed esplorando le possibili opzioni. Ho intenzione di parlare pubblicamente nei prossimi giorni, una volta che avrò una migliore comprensione. “

La Smart ha anche espresso apprezzamento per il sostegno e la preoccupazione che ha ricevuto subito dopo la notizia. Ha promesso di “lavorare diligentemente per affrontare la questione della liberazione di Barzee e per garantire che i cambiamenti siano fatti andare avanti per garantire che questo non accada a nessun altro in futuro”.

Dopo la liberazione di Barzee la settimana prossima, sarà sotto la supervisione federale per cinque anni.

Elizabeth Smart nel trovare la capacità di recupero dopo tragedie e orrore

Mar.26.201804:11

Nel 2002, Barzee e suo marito, Brian David Mitchell, hanno rapito una quattordicenne Smart al Knifepoint della sua casa di Salt Lake City. Smart è stata violentata e torturata quasi ogni giorno dei nove mesi in cui è stata tenuta prigioniera.

Nel 2010, Barzee si è dichiarato colpevole di accuse statali e federali per il suo ruolo nel rapimento e ha iniziato a scontare una pena di 15 anni.

Era originariamente prevista per il rilascio nel 2024, ma il consiglio per la libertà nell’Utah ha dichiarato martedì che deve contare il tempo che Barzee ha trascorso in custodia federale per la sua condanna statale, il che significa che lei avrà scontato il suo tempo dal prossimo mercoledì.

Mitchell, suo marito, sta scontando l’ergastolo.

Elizabeth Smart: “Ero schiavo” dei rapitori

Sep.30.201300:34

Smart ha detto che ha perdonato i suoi rapitori ma questo non significa “le loro azioni sono accettabili”.

“Hanno preso così tanto, e quindi se vivo il resto della mia vita mi sento dispiaciuto per me stesso e mi sono aggrappato al passato che hanno vinto, che hanno rubato più tempo, e loro non se lo meritano”, ha detto durante un OGGI intervista all’inizio di quest’anno.

Smart ora è sposato con due bambini piccoli e un terzo bambino in arrivo.