Questa azienda di maternità presenta donne incinte nelle loro pubblicità

Non ci sono due corpi gravidi uguali, motivo per cui è sempre stato confuso – e per molte mamme essere, frustrante – vedere i servizi di maternità che presentano esclusivamente un tipo di corpo specifico. Almeno ora il marchio di maternità Storq ha deciso di fare qualcosa per cambiarlo.

In un emozionante post su Instagram di domenica, la società ha annunciato che avrebbe scambiato le immagini sul suo sito Web – che presentava modelli quasi esclusivamente da pallacanestro – per mostrare come tutto si adatta a diverse dimensioni, altezze, fasi della gravidanza e persino al corpo post-partum tipi. Inoltre, stanno eliminando il ritocco.

https://www.instagram.com/p/BkV1-TOnutr

La società ha usato modelli incinti in passato (e non quelle protuberanze protesiche orribili), ma questa volta hanno voluto concentrarsi su donne reali – non professionisti che, anche se incinta, si adattano a una certa dimensione standard.

“Questa campagna prevedeva di mostrare un sacco di donne diverse in diverse taglie, altezze, fasi della gravidanza, mostrando mamme e mamme di bambini più grandi”, ha detto il fondatore del marchio, Courtney Klein, a TODAY Style.

Dove to buy maternity clothes
“Ci sono molti percorsi diversi verso la genitorialità di questi tempi e vogliamo essere un posto dove tutti possono guardarsi intorno e sentirsi completamente a proprio agio”, ha detto Kapin.Nicki Sebastian

“L’idea era di aiutare le donne a relazionarsi più naturalmente con i modelli sul nostro sito e, si spera, rendere più facile la loro esperienza di ping grazie a ciò”, ha aggiunto la fondatrice, Grace Kapin. “Quando sei incinta e allatta il tuo corpo è imprevedibile e vedere persone che stanno attraversando la stessa cosa di te possono essere una vera ancora di salvezza in quei tempi”.

Incinta maternity clothing
“C’è tanta bellezza e diversità nell’esperienza della maternità, e volevamo trovare un modo per celebrarlo e farne una parte centrale di ciò che siamo come un marchio”, ha detto Klein.Nicki Sebastian

Sulla base dei commenti sotto il video di Instagram che annuncia la campagna, è chiaro che la missione di Kapin e Klein ha già avuto un effetto.

“Sono contento di leggere questo! Così stanco di vedere i ritratti non realistici di donne e madri. Sono contento che tu stia entrando nella barca del realismo inclusivo! “, Ha scritto un utente, offrendo applausi letterali con le emoji delle mani che battono le mani. “Adoro così tanto! Davvero libero per ogni nuova mamma / donna incinta che è fatta per sentirsi grassa o poco attraente o semplicemente sbagliata rispetto a ogni singolo modello di maternità!” Ha condiviso un altro.

Incinta women clothing
“La nostra speranza è che queste immagini rimuoveranno parte dello stress derivante dal ping per maternità e abbigliamento infermieristico su Internet”, ha spiegato Klein. Nicki Sebastian

“Penso che le immagini di modelli che rappresentano una gravidanza possano davvero dare ad una donna una delusione o sentimenti di vergogna se il suo corpo gravido non sembra adattarsi alla norma”, ha detto Annie Samples, mamma e fan della nuova campagna. “‘La norma’ è che tu mantenga il tuo corpo sottile e normale e ottieni un leggero rigonfiamento adorabile per un urto. Non che quel tipo di corpo e la gravidanza non dovrebbero essere rappresentati, perché è il caso per alcune donne! Ma la maggior parte delle donne, me compreso, tende a diventare un po ‘più grande dappertutto, il che è completamente normale, sano e bello “.

Le immagini non sono solo belle: sono reali. Due dei soggetti hanno lineari negra visibili lungo il loro stomaco, e un altro è mostrato che allatta il suo bambino. Il marchio ha trovato la maggior parte delle donne su Instagram usando hashtag come #stylethebump e #plussizeandpregnant, e le foto sono state scattate dal fotografo femminile Nicki Sebastian.

Maternità photo shoot real women
“Mi sentivo incredibilmente potente e sorprendente, mi sono sentito improvvisamente convalidato in un modo che non avevo mai avuto prima”, ha detto Valadez, che ha modellato la campagna.Nicki Sebastian

Ellen Valadez, che appare nella campagna con la figlia di un anno, Ariel, inizialmente era nervosa all’idea di immagini non ritoccate. “Ho avuto davvero, davvero una brutta ansia per questo e ho continuato a chiedermi perché mai avevo accettato di mettermi là fuori in questo modo”, ha detto a OGGI. “Partecipando a questa campagna mi sono messo in una posizione incredibilmente vulnerabile, e io Sono così felice che l’ho fatto. “

Ha continuato: “Essendo una donna molto plus size, sono diventata così abituata a non vedere mai modelli che assomigliano a me. Anche i modelli plus-size tendono ad essere di forme molto” socialmente accettabili “e raramente hanno bizzarri nodini e dossi o doppi menti … mi ero semplicemente abituato a non sentirmi come se il mio corpo fosse rappresentato da qualche parte … Era proprio come erano sempre andate le cose. “

Le donne si spogliano per abbracciare la loro bellezza prima della stagione dei costumi da bagno

May.30.201705:31

L’immaginario non è l’unico modo in cui Storq si sta muovendo verso l’inclusività nel maternitywear. Il marchio ha recentemente introdotto le taglie 18-22 e in settembre pubblicherà le taglie 24 e 26.

“Se uno scatto come questo può aiutare a iniziare a riformulare il modo in cui le persone considerano la gravidanza e la genitorialità, sarebbe un risultato da sogno per noi. Più di tutto vorremmo stabilire che le persone non cambiano quando diventano madri e genitori, sono solo le loro esigenze che cambiano “, ha detto Kapin, ma ha anche osservato,” Una ripresa non cambia completamente l’intero settore. Ci vorrà molto lavoro per cambiare le percezioni delle persone su donne e madri, ma è giusto così continueremo “.